Aeroporto Comiso

Comiso: rilanciare il Pio La Torre per tenerlo in vita… ma come?

COMISO  (Giulia Di Martino)-L’obiettivo è comune ma le strategie per tenere in vita l’aeroporto di Comiso, sono diverse. Il comune di Comiso, ha invitato istituzioni ed oltre a costituire una nuova società consortile per ‘gestire’ il 35% delle quote di proprietà dell’ente casmeneo ed eventualmente acquisire quote InterSac in liquidazione. Una proposta che non piace alla CNA. La confederazione dell’artigianato, attraverso il suo segretario, Giovanni Brancati, è stata caustica non solo nei confronti dell’idea del comune di Comiso ma anche verso chi la sostiene. Brancati non le manda a dire e spiega come ed in che modo si può pensare ad una privatizzazione e chi potrebbe esserne interessato anche alla luce di un socio di maggioranza, InterSac, in ambasce. E la proposta la contesta anche Confesercenti Fra i sindaci, invece, la proposta passa. Non convince appieno ma l’idea che ha il comune di Comiso di ‘aprire’ ai privati, tutto sommato, è accetta.

Leggi tutto
Ignazio Abbate

Il Sindaco di Modica visita le cucine della mensa scolastica

MODICA (di Elisa Montagno) – Il Sindaco di Modica Ignazio Abbate ha visitato i locali delle cucine della mensa scolastica. Con lui il vicesindaco Saro Viola ed il dirigente del settore scuola, Giorgio Di Giacomo. I rappresentanti dell’Amministrazione hanno voluto vedere in prima persona il lavoro degli addetti durante la preparazione dei pasti per tutte le scuole dell’obbligo modicane. Solo nella giornata di oggi sono stati preparati ben 400 pasti ed altre richieste sono già arrivate da parte di famiglie che hanno aderito a questo servizio. “Come già fatto in passato sono voluto venire a constatare con i miei occhi la bontà del lavoro degli addetti alla mensa. Ho trovato molta pulizia ed ingredienti bio a km zero. Tutti i piatti vengono preparati e confezionati con cura con un occhio di riguardo alle intolleranza alimentari. Nel caso, ad esempio di intolleranza al glutine o al lattosio, il pasto viene preparato a parte in appositi contenitori usati solo allo scopo. Possiamo ritenerci molto soddisfatti di quanto visto e vogliamo tranquillizzare i genitori che il livello della nostra mensa è sempre alto e competitivo”.
Leggi tutto
240px-Castello_Modica

Modica aderisce all’iniziativa “Alberi per il futuro”

MODICA (di Elisa Montagno) – Il Comune di Modica aderisce all’iniziativa nazionale “Alberi per il Futuro”. Istituita nel 2013 dal governo italiano, la Giornata nazionale degli alberi, che si festeggia ogni anno il 21 novembre è un’occasione per piantarne di nuovi e per riscoprire i boschi e le aree verdi del proprio territorio e imparare a proteggerle. Domenica 18 novembre verranno piantati nuovi alberi presso l’area attrezzata “Padre Basile”: “Modica – dichiara il Sindaco Abbate – insieme ad altri comuni in Sicilia, ha aderito alla Carta della Macchia Mediterranea. La macchia mediterranea rappresenta un’importante riserva mondiale di. Attualmente nel bacino del Mediterraneo, a causa della notevole pressione antropica, della diminuzione della fauna, della progressiva desertificazione e dei ricorrenti e devastanti incendi, l’integrità della macchia mediterranea è esposta a minacce oggettive e consistenti. Per questo motivo abbiamo ritenuto accogliere con piacere la proposta del consigliere Marcello Medica che ringraziamo per l’interessamento mostrato. Questo è un esempio di come la maggioranza o l’amministrazione non abbiano preclusioni di sorta contro l’opposizione ma anzi siano disponibili al dialogo e al confronto quando si tratta di proposte sensate per il bene comune”. L’appuntamento è dunque per domenica 18 novembre dalle 10:00 alle 12:00 presso l’aerea Padre Basile di via Fontana.
Leggi tutto
cna ragusa

Modica, i grani antichi fra gli argomenti di conversazione un approfondimento promosso dalla Cna

MODICA (di Elisa Montagno) – Tutti gli attori della filiera di trasformazione dei grani antichi siciliani hanno partecipato, venerdì scorso, al corso di approfondimento organizzato dalla Cna territoriale di Ragusa all’istituto alberghiero Principi Grimaldi di Modica. Erano presenti i rappresentanti di imprese artigiane, produttori agricoli, giovani studenti e dottori agronomi che, in questo modo, hanno inteso testimoniare il loro interesse all’elaborazione di un progetto unico volto alla conservazione della cultura e della biodiversità degli Iblei. “Abbiamo percepito – sottolinea Carmelo Caccamo, responsabile provinciale dell’Unione Alimentare della Cna – grande entusiasmo e voglia di scommettersi accanto al sistema della Cna territoriale di Ragusa”. E Francesco Occhipinti, componente di presidenza della Cna territoriale di Ragusa, ha spiegato che l’associazione di categoria “ha creduto e promosso il corso di approfondimento sui grani antichi coinvolgendo relatori riconosciuti che hanno saputo stimolare il dibattito e fornito informazioni utili ai partecipanti”. Di grande spessore, infatti, il livello delle relazioni tecniche a cominciare da Nello Blangiforte, tecnico della stazione consorziale sperimentale di granicoltura. “Oggi, più di prima – è stato sottolineato – i grani antichi rappresentano una grande risorsa di investimento per un’agricoltura sostenibile. Occorre conservare la varietà scorsonera di cui oggi è già custode l’istituto agrario e alberghiero Principi Grimaldi”. Tutto ciò, però, non basta. E’ stato chiesto di iscrivere nel registro dei grani il Russello ibleo. In proposito il sindaco di Modica Ignazio Abbate ha dichiarato: “Appare incredibile come da decenni nel territorio degli Iblei si produca, si trasformi e si consumi il Russello ibleo e questa eccellenza non ci viene riconosciuta dagli organismi preposti. Ecco perché ho fornito la mia disponibilità a sostenere il percorso tracciato dalla Cna”.
Molto apprezzata, poi, la collaborazione dell’Ordine dei dottori agronomi e forestali. Il presidente Franco Celestre si è detto soddisfatto dell’iniziativa e del percorso che la Cna Agroalimentare ha avviato spiegando che l’Ordine potrà avere un ruolo centrale nel coinvolgere gli attori della filiera partendo dagli agricoltori.
L’istituto alberghiero ha accolto l’iniziativa con il saluto del preside Bartolomeo Saitta mentre il vicepreside Orazio Licitra, proiettando un video degli studenti durante la fase della mietitura dei grani antichi e sostenendo la necessità di essere innovativi, ha spiegato che occorre recuperare dal vecchio, valorizzare, riadattare e commercializzare. Nel contesto di questo percorso, la Cna Agroalimentare deve essere punto di riferimento. Importante anche la testimonianza arrivata da Luigi Picerno, presidente del Pane Dop di Altamura, il quale ha sottolineato che occorre il grano Russello in purezza ed è per questo che occorre ottenere la custodia e la certificazione.
Anche per Tindaro Germanelli, responsabile regionale Cna Agroalimentare, c’è una domanda sempre crescente di prodotti derivati dai grani antichi. Manca, però, la materia prima certificata ed ecco perché occorre investire pure in questo settore. La Cna Agroalimentare di Ragusa può fare da apripista sull’argomento per creare un indotto professionale e creare nuova occupazione. Alfio Spina, ricercatore del Crea, ha poi affrontato la tematica della qualità reologica e tecnologica dei frumenti siciliani fornendo informazioni e schede tecniche dettagliate ai panificatori, pizzaioli e ristoratori presenti, mostrando anche macchinari e ricerche sperimentali dell’Università di Catania in collaborazione con il prof. Umberto Anastasi. Gabriele Rotini, responsabile nazionale Cna Agroalimentare, ha spiegato tutte le procedure necessarie per fornire al consumatore informazioni chiare e corrette, quindi tutto ciò che deve contenere una etichetta. Rotini è componente del comitato nazionale per la sicurezza alimentare presso il ministero della Salute. Infine la Cna nazionale con il presidente Mirco della Vecchia ha proposto l’istituzione di un tavolo tecnico ufficiale tra gli operatori della filiera per la realizzazione di un progetto nuovo, innovativo, unico di cui la Cna Agroalimentare di Ragusa dovrà essere capofila. E’ stato spiegato che occorre qualificare la filiera, ricercare tutta la documentazione necessaria per provare l’esistenza del grano duro Russello degli Iblei. Risulterà fondamentale la passione delle imprese associate alla Cna e l’interlocuzione con la commissione regionale per l’iscrizione del Russello ibleo nel registro dei grani. L’iniziativa si è conclusa con un insuperabile buffet promosso dagli studenti del Principi Grimaldi.
Leggi tutto
mostra parrucchiera signora

Modica, inaugurata la mostra “Parrucchiere per Signora”

MODICA (di Elisa Montagno) – E’ stata inaugurata domenica presso l’ex Convento del Carmine di Piazza Matteotti la mostra “Parrucchiere per Signora” a cura dell’Associazione Fotografia Mediterraneum con il patrocinio del Comune di Modica. La mostra sarà aperta nei giorni di martedi e venerdi dalle 16 alle 20 ed il sabato dalle 16 alle 21 fino al 2 dicembre. L’ingresso è libero. La ca­rat­te­ri­sti­ca co­mu­ne del­le 55 foto espo­ste è che sono tut­te do­na­zio­ni di gran­di au­to­ri e gio­va­ni pro­mes­se, come Fer­di­nan­do Scian­na, Ma­rio Cre­sci, Giu­sep­pe Leo­ne, Gio­van­ni Chia­ra­mon­te, Frank Hor­vart, Pep Esco­da, Fang Tong, per ci­tar­ne al­cu­ni. Alle ope­re ita­lia­ne, si ag­giun­go­no quel­le stra­nie­re pro­ve­nien­ti da va­rie par­ti del mon­do, come Bra­si­le, Sta­ti Uni­ti, Fran­cia, Spa­gna, Cina e Giap­po­ne. Tra gli au­to­ri si­ci­lia­ni Tony Gen­ti­le, con la foto dei fu­ne­ra­li del giu­di­ce Li­va­ti­no del ʼ92, e gio­va­ni emer­gen­ti come Clau­dio Ma­jo­ra­na. L’esposizione dopo la tappa modicana si sposerà a Catania presso l’ex convento di S.Chiara fino al 6 gennaio. “Invito tutti ad andare a vedere questi meravigliosi capolavori – commenta il Sindaco che ha partecipato all’inaugurazione – perché sono delle vere e proprie opere d’arte. La gratuità è stata voluta anche per consentire a quante più persone possibili di poter avvicinarsi all’arte fotografica”. Il Primo Cittadino a tal proposito vuole fare una riflessione sulla vivacità del movimento fotografico in Città: “A Modica abbiamo due importantissime realtà come il Condominio Fotografico e Luce Iblea, formati da fotografi affermati e giovani emergenti che attraverso le loro macchine fotografiche raccontano le realtà più variegate del nostro territorio e non solo. Naturalmente la nostra Città è da sempre un soggetto ideale, che si presta benissimo ad essere ammirato e catturato in una foto, ragion per cui sono sempre di più gli appassionati che si avvicinano, anche solo come hobby, al mondo della fotografia. Come Amministrazione siamo ben lieti di sostenere eventi come l’ultimo che è stato inaugurato domenica e che, sono sicuro, attireranno molti visitatori da ogni parte dalla provincia”.
Leggi tutto
centro neuromutolesi

Vittoria: inaugurata la nuova sede del Centro Neuromotulesi

Vittoria (Di Giulia Di Martino) –  Inaugurata ieri a Vittoria, la nuova sede del Centro Neuromotulesi, pionere della Riabilitazione in Sicilia. Una storia lunga 40 anni, primo in assoluto, in provincia, costituito il 28 ottobre 1978 e inaugurato l’11 novembre 1980.  38 anni dopo, da ieri c’è la nuova sede di contrada Cicchitto, su un terreno donato dalle sorelle vittoriesi Giovanna e Margherita Buccellato, su suggerimento del nipote, Luigi Scala.  A tagliare il nastro inaugurale, è stata Sara, una delle bimbe seguite dal Centro per Neuromotulesi, insieme al direttore sanitario, Marcello Boncoraglio. Il presidente, Luigi Piccione, ha ripercorso la storia, dal 1977 quando il vescovo di Ragusa di allora, Angelo Rizzo, chiese a Stefano Battaglia, operatore al Don Orione di Roma, di dar vita ad un progetto per chi più era emarginato. Progetto che spinse l’ex parlamentare nazionale e regionale, Saverio la Grua. La struttura, all’avanguardia, oggi assiste 400 utenti , soprattutto ragazzi e, come ha detto un genitore, “ogni lacrima versata, qui è diventata un sorriso ed una carezza che accompagna verso un nuovo orizzonte, superando i tanti momenti difficili. Belle anche le parole del Vescovo di Ragusa, Carmelo Cuttitta . La sede non è ancora completa: sono stati realizzati quattro dei sei padiglioni previsti nel progetto

 

 

Leggi tutto
Consoli Scicli

I Consoli Usa di Napoli e Firenze a Scicli

SCICLI (di Elisa Montagno) – E’ un fatto davvero straordinario che i tre Consoli americani in Italia abbiano visitato Scicli nell’arco di 48 ore. Segno che il passaparola in ambienti importanti ha fatto sì che la città sia diventata oggetto di interesse e curiosità anche in ambito diplomatico.
Il Sindaco di Scicli Enzo Giannone ha accolto in Municipio la Console americana a Napoli Mary Ellen Countryman, tornata a Scicli a pochi mesi di distanza dalla sua prima visita, in compagnia stavolta del coniuge, il Console statunitense a Firenze Benjamin Wohlauer.
A poche ore dalla venuta in città della Console di Napoli, gli altri due consoli in Italia hanno voluto trascorrere una vacanza a Scicli.
I due illustri diplomatici hanno voluto fare un percorso turistico della città impervio, raggiungendo la rocca di San Matteo a piedi, e godendo del panorama di Scicli dall’alto.
Leggi tutto
cioccolato ungheria

ChocoModica 2018, Abbate: “Quasi a costo zero”

MODICA (di Elisa Montagno) – L’Assessorato Regionale alle attività produttive ha stanziato ben 45 mila euro per lo svolgimento di ChocoModica 2018, in programma dal 6 al 9 di dicembre. Il progetto “L’oro vero di Modica” presentato nel mese di aprile del 2016, oltre che dal Comune di Modica, dall’Associazione La Tipica Srl, dal Consorzio di Tutela del Cioccolato, dall’Unsic e da Spazio Zero è stato ammesso a finanziamento per la sua storia, la sua importanza ed il programma presentato per quest’anno. “Questa è una risposta a chi nei mesi scorsi aveva gridato allo scandalo per una (presunta) esclusione della nostra manifestazione da quelle finanziate dalla Regione, dichiara il sindaco Ignazio Abbate. Cosa si inventeranno questa volta? Allo stato attuale la manifestazione avrà una ricaduta per le casse comunali molto vicina allo zero. Ai contributi della Regione dobbiamo infatti sommare gli aiuti della Camera di Commercio Riunita del Sud Est e dei tanti sponsor privati che, capendo l’importanza di ChocoModica si sono avvicinati associando il proprio nome alla manifestazione. Quest’anno sarà un’edizione particolarmente significativa perché coinciderà con l’ottenimento del marchio IGP che celebreremo nella maniera adeguata con una serie di conferenze ed eventi che renderanno indimenticabile l’edizione del 2018. Il programma, conclude Abbate, è pressoché definito e a breve verrà comunicato a tutti con una apposita conferenza stampa”.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica