pozzallo comune

Giuseppe Privitera è il nuovo assessore al turismo di Pozzallo

POZZALLO (di Elisa Montagno) – Il Sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, ha nominato il nuovo Assessore al Turismo, in sostituzione del dimissionario Giorgio Scarso. Si tratta di Giuseppe Privitera, funzionario direttivo del Servizio Turistico Regionale di Ragusa e giornalista pubblicista, già consulente per la comunicazione nella precedente sindacatura Ammatuna e addetto stampa durante i suoi mandati da deputato regionale.
Il nuovo Assessore avrà le deleghe al Turismo, alla Cultura, allo Spettacolo, alle Attività Produttive ed alla Programmazione dei Fondi europei. “Intendo ringraziare l’Assessore Scarso per l’impegno che ha sempre profuso nel suo ruolo e per i risultati ottenuti – afferma il sindaco Ammatuna – e sono convinto che Peppe Privitera saprà interpretare al meglio le linee guida che questa amministrazione si è data in tema di turismo e sviluppo del territorio”.
Leggi tutto
file-10 (1)

Franco Monaca chiude la stagione dei “sabati letterari” del Caffè Quasimodo di Modica

MODICA (di Elisa Montagno) – “Flora Pomona”: è questo il titolo del romanzo dello scrittore Franco Monaca, che sarà al centro del XVI “sabato letterario” del Caffè Quasimodo di Modica, che si terrà alle ore 17,45 al Palazzo della Cultura il prossimo 26 maggio, e con il quale si conclude la Stagione culturale 2017-2018 del circolo culturale modicano.
La serata, che sarà coordinata da Antonella Monaca, vedrà un intervento della poetessa e scrittrice Grazia Dormiente, mentre Domenico Pisana, Presidente del Caffè Letterario Quasimodo, terrà una conversazione sul romanzo con l’Autore; Giovanna Drago, della Compagnia teatrale “I Caturru” , e Carmelo Di Stefano leggeranno alcuni brani tratti dal romanzo.
“Con quest’ ultima sua opera, Franco Monaca propone ai suoi lettori un romanzo di sapore romantico, ove trovano spazio atmosfere d’annunziane e rivisitazioni di grandi autori della narrativa come , ad esempio, Vitaliano Brancati; l’autore ambienta la sua opera tra la Parigi e la Sicilia degli anni ’50, raccontando la storia intrigante e fascinosa di Flora Pomona, una donna che vive esperienze amorose tra compromessi e monotonie rimanendo però fedele ai suoi doveri matrimoniali. Franco Monaca attraverso la sua narrazione coglie l’occasione per mettere in rilievo problematiche legate alla concezione vetero-maschilista del tempo, al valore dei diritti civili, al senso della relazione sentimentale che trova, nella storia di Flora con Henri, giornalista francese e impegnato socialmente, un fisionomia veritativa quando i due realizzano viaggi a più riprese in paesi esotici.”
L’incontro sarà arricchito da intermezzi musicali a cura del “Duo Colombo – Cannizzaro” al pianoforte.
Franco Monaca è nato a Roma nel 1937 e ha trascorso l’infanzia e la prima adolescenza nell’area iblea. Assistente di Storia Moderna e Contemporanea presso l’Università La Sapienza di Roma negli anni Sessanta, impegnato nella vita politica e culturale romana, ha dedicato la sua attività allo sviluppo del Mezzogiorno del nostro Paese, nel solco dell’insegnamento dei grandi Meridionalisti.
I suoi numerosi viaggi in Europa, in Africa e in America Latina lo hanno messo in contatto con grandi personaggi della storia del Novecento, tra i quali Ernesto Che Guevara, di cui ha tradotto Guerra de guerrillas. Ha già pubblicato “I segreti del barone” e “Vita e segreti di donna Esmé”.
Leggi tutto
cicero_0

L’artista modicano Guido Cicero torna a esporre a Venezia

MODICA (di Elisa Montagno) – A meno di un anno dalla fortunata partecipazione alla mostra “Lo stato dell’arte ai tempi della 57a Biennale” l’artista modicano Guido Cicero ritorna a Venezia per un invito a esporre nella collettiva dal titolo “International Contemporary Art”, in programma sempre a Palazzo Ca’ Zenobio degli Armeni dal 26 maggio al 30 giugno. La mostra, oltre ad avere importanza in sé, acquista un eccezionale rilievo per la concomitante apertura, nelle stesse ore, della Biennale dell’Architettura allestita nei vicini Giardini e nell’Arsenale e che dal 26 maggio al 25 novembre attirerà nella città lagunare architetti, progettisti e designer da tutto il mondo.
“International Contemporary Art” è curata dai critici d’arte Giorgio Gregorio Grasso, Maria Palladino e Giada Tarantino, comprende artisti di rilievo del panorama nazionale e si propone di diffondere e far conoscere in un contesto internazionale le principali tendenze dell’arte italiana contemporanea.
Tra gli artisti in mostra, anche Guido Cicero che sporrà quattro tele recentissime di grandi dimensioni: “American city” (2017), “Luci della ribalta” (2018) e Manhattan (2018) dove si fondono suggestioni metropolitane e richiami al mondo dello spettacolo; e Window and Nature (2018), una colorata fantasia floreale riflessa attraverso le superfici vetrate di un immaginario giardino d’inverno.
La mostra si presta a essere un’importante vetrina nazionale e internazionale. Uno dei curatori, Giorgio Gregorio Grasso, milanese di adozione ma di natali modicani, che ha voluto fortemente la presenza di Cicero nella città lagunare, lo aveva detto nella trasmissione televisiva “Arte a mezzanotte” in onda su Reteconomy: «I dipinti di Guido Cicero sono una finestra su Modica».
Così Nino Scivoletto, presidente del Consorzio di tutela del Cioccolato di Modica ha investito Guido Cicero del ruolo di ambasciatore della cultura e delle eccellenze del territorio, consegnandogli delle barrette in edizione limitata con un packaging realizzato appositamente per l’occasione, che saranno offerte in degustazione al pubblico che visiterà la mostra di Palazzo Ca’ Zenobio durante la serata inaugurale.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica