Placido gira un film su Caravaggio con Scamarcio, ciak a Napoli

ROMA (ITALPRESS) – Sono iniziate il 21 settembre a Napoli le riprese del film “L’Ombra di Caravaggio” scritto, diretto e interpretato da Michele Placido che dopo cinquant’anni di carriera, e quattro anni di lavoro sul progetto, firma il suo quattordicesimo film da regista su una sceneggiatura di Sandro Petraglia, Michele Placido e Fidel Signorile. Nel corso delle riprese, la troupe si sposterà fra Napoli, Roma, i dintorni di Viterbo, Ariccia, Frascati e Malta.

Prodotto da Federica Vincenti, “L’Ombra di Caravaggio” è una produzione Goldenart Production con Rai Cinema. Una coproduzione italo francese con Charlot, Le Pacte, Mact Production, in collaborazione con Film Commission Regione Campania e QMI. Il film è realizzato con il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo – Direzione Generale Cinema e audiovisivo e della Regione Lazio. Le vendite internazionali sono affidate a Wild Bunch International. “L’Ombra di Caravaggio” uscirà in sala in Italia distribuito da 01 Distribution e in Francia da Le Pacte.

Il cast vede Riccardo Scamarcio nel ruolo di Caravaggio, Louis Garrel interprete della misteriosa Ombra, Isabelle Huppert nelle vesti della marchesa Costanza Colonna e Micaela Ramazzotti che incarna la prorompente Lena. Al loro fianco una schiera di eccellenti attori – da Vinicio Marchioni a Lolita Chammah, da Alessandro Haber a Moni Ovadia, da Lorenzo Lavia a Brenno Placido, fra gli altri – con Michele Placido nel ruolo del Cardinale Del Monte.

(ITALPRESS).

mgg/com

28-Set-20 12:21

Fonte: Italpress

Leggi tutto

Fondi Covid presi illecitamente, denunciate 4 società milanesi

MILANO (ITALPRESS) – I finanzieri del Comando provinciale di Milano hanno sequestrato circa 87.000 euro di contributi a fondo perduto conseguiti illecitamente da quattro società di capitali con sedi a Milano, Pozzo d’Adda e Grezzago. I rappresentanti legali delle società sono stati denunciati alla Procura di Milano per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato.

L’indagine, eseguita dalla Compagnia di Gorgonzola, deriva dai riscontri che sta effettuando su tutto il territorio provinciale la guardia di finanza milanese a seguito di approfondita analisi, con l’ausilio delle banche dati a disposizione, sui soggetti che hanno beneficiato di finanziamenti pubblici erogati per l’emergenza da Covid-19, tra cui il contributo a fondo perduto previsto dal Decreto rilancio, ideato per aiutare gli imprenditori in difficoltà economica per le ripercussioni prodotte dalla pandemia.

La norma, ricordano le fiamme gialle, prevede l’accesso a tale contributo ai titolari di partita Iva che, a causa del lockdown, abbiano registrato per il mese di aprile 2020 un ammontare del fatturato e dei corrispettivi inferiore ai due terzi rispetto a quello di aprile 2019.

In spregio a tale disposizione di legge, le società individuate avrebbero dichiarato nella propria richiesta del “fondo pubblico” un livello di fatturato riferito ad aprile 2019 completamente falso, poiché mai avrebbero potuto conseguirlo visto che l’attività d’impresa è risultata avviata solo nel successivo mese di maggio 2019.

La Procura ha quindi disposto il sequestro finalizzato al recupero delle somme pubbliche indebitamente conseguite.

(ITALPRESS).

fsc/com

28-Set-20 10:37

Fonte: Italpress

Leggi tutto

Franceschini “Dialogo con opposizione su Covid, Recovery e riforme”

ROMA (ITALPRESS) – “Penso che possiamo arrivare a fine legislatura. E vedo tre grandi priorità”. A parlare, in un’intervista a Repubblica, è il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini. “La prima – spiega – è gestire l’emergenza Covid: il mondo ci sta riconoscendo dei risultati, ma la pandemia non è ancora superata. La seconda è l’utilizzo del Recovery fund progettando l’Italia del futuro. E la terza è avviare una nuova stagione di riforme istituzionali. Perché è stato giusto dire sì al taglio dei parlamentari, ma da solo serve a poco. E vorrei sottolineare un aspetto: queste tre priorità sono un terreno formidabile per cercare di costruire un rapporto con l’opposizione. Attraverso il dialogo Stato-Regioni e naturalmente in Parlamento. Credo sia possibile, anche perché al centrodestra dopo le ultime regionali mi pare sia passata la voglia di andare subito al voto».

Quanto al governo “il bilancio – sottolinea – è largamente positivo. Nonostante ci sia nella sinistra chi, come è sempre accaduto, vede solo le cose che non vanno. Io penso invece che possiamo arrivare a fine legislatura”.

(ITALPRESS).

mgg/red

28-Set-20 08:48

Fonte: Italpress

Leggi tutto

Operazione antidroga a Roma, 12 misure cautelari

ROMA (ITALPRESS) – Blitz antidroga dei carabinieri della compagnia di Roma Piazza Dante, che hanno eseguito un’ordinanza – emessa dal gip capitolino a seguito di un’indagine coordinata dalla Procura – che dispone misure cautelari nei confronti di 12 persone, ritenute responsabili di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti nella zona di Villa Gordiani a Roma.

Le indagini, fanno sapere i carabinieri, hanno consentito di portare alla luce “una diffusa attività di cessione al dettaglio di sostanze stupefacenti di diversa natura (hashish, marjuana e cocaina) con una vera e propria piazza di spaccio, sempre aperta, con tanto di vedette, sempre pronte ad assicurare una cornice di sicurezza allo svolgimento dell’attività delittuosa, eseguendo anche, in molti casi, controlli nelle strade limitrofe proprio per scongiurare la presenza delle forze dell’ordine”.

Tra i destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti anche una donna che, all’epoca dei fatti, gestiva un club privato nel quartiere di San Lorenzo, precisamente via dei Lucani, tristemente nota a seguito della morte per stupro e overdose della giovane Desirèe Mariottini avvenuta solo qualche mese prima dell’avvio delle indagini per questa operazione.

(ITALPRESS).

fsc/com

28-Set-20 08:37

Fonte: Italpress

Leggi tutto

Roma-Juve 2-2, doppio Veretout e doppio CR7

ROMA (ITALPRESS) – Le doppiette di Veretout e Cristiano Ronaldo decidono un bel Roma-Juventus caratterizzato da tanti errori, due rigori e un’espulsione (Rabiot). All’Olimpico alla fine il risultato è di 2-2 nel posticipo della seconda giornata di Serie A di fronte ai due nuovi proprietari giallorossi Dan e Ryan Friedkin, all’esordio casalingo. Le grandi novità di formazione di Fonseca riguardano il ritorno dal 1′ di Dzeko – a un passo in estate dal vestire bianconero – e l’arretramento sulla linea di centrocampo di Pellegrini al fianco di Veretout con il bosniaco sostenuto sulla trequarti da Pedro e Mkhitaryan. La prima occasione da gol è dell’armeno che al 12′ punta la difesa bianconera in contropiede, salta Bonucci ma spara su Szczesny a tu per tu col portiere. Con l’acquisto di Morata, subito titolare, l’11 di Pirlo si trasforma rispetto al match contro la Sampdoria: spazio ad un 4-4-2 in fase di non possesso con Kulusevski impiegato a tutta fascia sulla destra. Le prime due reti del match nascono da due falli di mano – uno a testa – e dai due successivi rigori. Prima Rabiot al 30′ e poi Pellegrini al 44′, entrambi col braccio a deviare una conclusione di chi poi andrà a realizzare il calcio di rigore: Veretout per l’1-0 e Cristiano Ronaldo per il momentaneo 1-1. Prima del duplice fischio la Juventus si distrae e subisce il contropiede del 2-1 giallorosso da calcio piazzato a favore: Dzeko innesca Mkhitaryan che serve a Veretout la palla d’oro per la doppietta del francese. Al 56′ la Roma sfiora il raddoppio: Dzeko vince un duello in area con Cuadrado, mette a sedere Chiellini ma a botta sicura col mancino scheggia solo il palo esterno. Al 62′ la Juventus resta in dieci: Rabiot stende Mkhitaryan e rimedia il secondo giallo del match. Ma l’episodio sembra scuotere i bianconeri e al 69′ c’è il pareggio: Danilo corre sulla fascia e crossa per il colpo di testa vincente di Ronaldo che svetta su Bruno Peres e batte Mirante per il definitivo 2-2.

(ITALPRESS).

pdm/red

27-Set-20 22:45

Fonte: Italpress

Leggi tutto

Serie A. Kessie e Diaz, il Milan vince 2-0 a Crotone

Serie A. Kessie e Diaz, il Milan vince 2-0 a Crotone

CROTONE (ITALPRESS) – Il Milan vince 2-0 a Crotone nella seconda giornata di Serie A. I rossoneri vanno in vantaggio con il gol di Kessie, su calcio di rigore, alla fine del primo tempo. Poi trovano il raddoppio con la rete di Diaz, alla prima da titolare, nella seconda frazione. Gli uomini di Pioli conquistano il secondo successo di fila e sono a punteggio pieno in classifica; seconda sconfitta per i calabresi, ancora a zero punti. Grande assente Ibrahimovic, fermato dal Covid-19. È la prima in campionato senza lo svedese, già out nel preliminare di Europa League. I rossoneri confermano però di saper vincere anche da soli, consapevolezza importante per il play-off di giovedì con i portoghesi del Rio Ave. Il vento fortissimo all’Ezio Scida condiziona molto la partita, ampiamente dominata dal Milan per gioco e occasioni da gol. Due a testa per Calhanoglu e Diaz nel primo quarto d’ora, Cordaz ne para tre e una finisce di poco fuori. Al 20′ Kjaer va ancora più vicino al vantaggio, la traversa gli nega la rete su corner. L’unico acuto per la squadra di Stroppa è il tiro dalla distanza di Messias in avvio. Partiti benissimo, i rossoneri alla lunga faticano a trovare gli spazi e le conclusioni.

La svolta arriva nel finale di primo tempo: fallo di Marrone su Rebic in area, Pairetto assegna calcio di rigore, il Var conferma. Dal dischetto va Kessie, al 47′ l’ivoriano non sbaglia lo 0-1 prima di andare negli spogliatoi. Il raddoppio invece arriva al 5′ della ripresa. Saelemaekers mette in mezzo per Diaz, veloce a mettere in rete il suo primo gol che vale lo 0-2 e il punto esclamativo sulla gara. Brutto infortunio al braccio per Rebic. Finale senza emozioni, il Crotone non molla ma raramente si rende pericoloso; i rossoneri gestiscono la vittoria, che li lancia in vetta al campionato, sfiorando il tris con la traversa di Krunic.

(ITALPRESS).

spf/ari/red

27-Set-20 20:04

Fonte: Italpress

Leggi tutto

Napoli tennistico, schiacciato il Genoa 6-0

NAPOLI (ITALPRESS) – Il Napoli “si diverte” e batte 6-0 il Genoa al San Paolo. L’inizio della squadra di Gattuso è il preludio alla brutta serata degli ospiti. Bastano 10 minuti per sbloccarla: Mertens crossa per Lozano che colpisce a botta sicura poco distante da Marchetti, ed è 1-0. Il Genoa accusa il colpo e il Napoli tenta il raddoppio con Osimhen, che servito da Zielinski al limite dell’area calcia a lato di poco. Alla prima da titolare, l’attaccante nigeriano è in palla ed è una presenza costante nell’area degli ospiti. Nel frattempo Insigne è costretto a lasciare il campo per un problema muscolare (al suo posto Elmas). La squadra di Maran dà segnali di risveglio, ma paritcamente l’unica azione offensiva si limita al tiro “masticato” di Lerager che da pochi metri manca clamorosamente la conclusione. Il Napoli comanda il gioco e prima dell’intervallo arrivano altri due pericoli per Marchetti, da Lozano (che calcia a lato da buona posizione) e ancora da Osimhen (colpo di testa alto di poco).

Gattuso perde Manolas che resta negli spogliatoi (sostituito da Maksimovic) ma la ripresa è un vero e proprio shock per il Genoa. Neanche il tempo di iniziare che Zielinski riceve palla a centrocampo e dà inizio a un’azione magistrale: si gira, punta l’area avversaria, poi allarga su Elmas che la rimette dentro, tacco di Osimhen che libera di nuovo il polacco solo in area, da dove non sbaglia per il raddoppio, è 2-0. Un duro colpo per i ragazzi di Maran, ormai pericolosamente in balìa delle scorribande partenopee. Il 3-0 sembra nell’aria e potrebbe arrivare subito con altre tre occasioni pericolose firmate da Elmas, Lozano e Di Lorenzo. Alla fine è Mertens a siglare il tris, al secondo gol consecutivo. Il poker è di Lozano, che sigla la prima doppietta in Italia. Poi c’è gloria anche per i subentrati Elmas e Politano per il 6-0 definitivo.

(ITALPRESS).

tre/pmd/red

27-Set-20 20:08

Fonte: Italpress

Leggi tutto

Verona-Udinese 1-0, al Bentegodi decide la rete di Favilli

VERONA (ITALPRESS) – Con la prima rete in serie A di Favilli, il Verona batte l’Udinese, 1-0 il finale, e può festeggiare il primo posto in classifica a punteggio pieno. Dall’altra parte i friulani si disperano per il risultato di una gara dominata per lunghi tratti. Partono forte gli uomini di Juric che, al 7′, sfiorano la rete con Zaccagni. Scampato il pericolo, gli ospiti provano a rispondere all’offensiva scaligera e, al 13′, Coulibaly serve in profondità Lasagna che, a tu per tu con De Silvestri, manda il pallone sopra la traversa. Dalla panchina, Juric chiede più coraggio ai suoi che, al 35′, tornano a pungere in zona d’attacco con Tameze che, dai 20 metri, prova a far male ai friulani con un destro che finisce a lato. La reazione bianconera non si lascia attendere e, al 37′, De Paul calcia a rete dopo un’ottima percussione centrale, ma Silvestri è attento ed evita il peggio respingendo il pallone con i piedi. L’Udinese non molla la presa e, in pieno recupero, su punizione De Paul disegna una parabola perfetta per la testa di Becao che manda il pallone sulla traversa.

Al ritorno in campo dagli spogliatoi, l’Udinese prova a sorprendere i padroni di casa e, tra il 2′ e il 5′, prima con Lasagna e poi con Samir sfiorano la rete del possibile 0-1. Alle corde, l’Hellas prova a scuotersi e, al 12′, in modo del tutto inaspettato, Juric può festeggiare la rete del vantaggio: dalla destra, cross di Barak deviato da Faraoni, Favilli ruba tempo e posizione alla retroguardia friulana e col destro non lascia scampo a Musso. Lo svantaggio non demoralizza l’11 di Gotti che, al 66′, mette a paura a Silvestri con una mezza girata di Becao. Il ritmo friulano non diminuisce, ma il Verona, seppur costretto agli straordinari, riesce a conservare l’1-0 che chiude la gara e regala la vittoria ai padroni di casa.

(ITALPRESS).

gbn/ari/red

27-Set-20 17:08

Fonte: Italpress

Leggi tutto

Bach boccia la riforma dello sport, scontro Cio-Spadafora

ROMA (ITALPRESS) – Il Cio entra a gamba tesa sulla riforma dello sport ma Vincenzo Spadafora non ci sta. Si fa sempre più pesante l’aria intorno alla legge delega da oltre un anno sul tavolo del Governo. A Imola per i Mondiali di ciclismo, Thomas Bach non usa troppi giri di parole e ribadisce una volta di più tutte le sue preoccupazioni “in merito alla situazione e al funzionamento del Coni – le parole del numero uno dello sport mondiale – E questa preoccupazione sta crescendo. Abbiamo scritto una lettera al ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, rappresentando la seria preoccupazione perchè vediamo che con questa legge il Coni non è conforme alla Carta Olimpica”. La controreplica del ministro non è tardata ad arrivare. “Bach sta in modo inusuale e poco istituzionale parlando di una bozza di legge che francamente stento a credere che abbia personalmente letto – risponde il ministro – Se invece davvero così fosse, indichi con chiarezza assoluta in quali punti la bozza non rispetta la Carta Olimpica, oppure eviti di trascinare il Cio in un dibattito davvero poco edificante per una istituzione così importante. Del resto se per Bach l’autonomia del Comitato Olimpico in Bielorussia non è in discussione, figuriamoci in Italia”. Fra il Cio e il governo italiano, insomma, scende il gelo, tanto che l’unica cosa su cui Bach e Spadafora sono d’accordo è che “non ci sono le condizioni” per un confronto vis-a-vis il 15 ottobre prossimo. (ITALPRESS).

glb/red

27-Set-20 17:20

Fonte: Italpress

Leggi tutto

Coronavirus, 1.766 nuovi positivi e 17 decessi nelle ultime 24 ore

ROMA (ITALPRESS) – Sono 1.766 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore e 17 i decessi che portano il totale delle vittime a 35.835. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 87.714 tamponi, per un totale di 11.087.064 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute e della Protezione Civile di oggi.

Il totale dei dimessi/guariti è di 224.417, mentre gli attuali positivi sono 49.618. Ad oggi sono 2.846 i ricoverati con sintomi, di questi 254 si trovano in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 46.518 persone.

La regione dove è stato registrato il maggior numero di nuovi casi, nelle ultime 24 ore, è la Campania (245), seguita da Lombardia (216), Lazio (181), Veneto (159), Sardegna (139), Piemonte (132).

(ITALPRESS).

spf/mgg/red

27-Set-20 17:21

Fonte: Italpress

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica