lorenzo

Anche Jovanotti aiuta la Casa di Toti

MODICA ( di Elisa Montagno) – Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti sostiene la Casa di Toti, la struttura ricettiva di Modica, il primo albergo etico della Sicilia. Il cantante, infatti, devolverà parte dei ricavi del nuovo disco anche alla Casa di Toti attraverso il Jova Pop Shop, il negozio che il cantante ha aperto a mezzanotte del 30 novembre scorso, che propone la vendita di “Oh, vita” ed anche di “Sbam”, di speciali pezzi di merchandising e di alcuni oggetti in tiratura limitata il cui incasso sarà, appunto, devoluto a quattro associazioni: LAD Onlus per WonderLAD, la casa realizzata a Catania per bambini con malattie gravi, insieme alle loro famiglie, sperimenteranno varie forme d’arte e creatività; ONLUS La Casa di Toti, il primo “Albergo Etico” in Sicilia, a Modica,
Comunità Residenziale destinata a 7 ragazzi con disabilità (dai 18 ai 30 anni circa) dove verrà fatta conciliare inclusione sociale e occupazionale; Parco Canile/Gattile del Comune di Milano, per potenziare la strumentazione medico-chirurgica in dotazione al rifugio che ospita attualmente circa 200 cani e 150 gatti provenienti da situazioni di abbandono, accumulo, degrado o maltrattamento; ONLUS SOSPRIMOSOCCORSOCANIEGATTI nata per soccorrere i randagi ritrovati per le vie di Palermo o tolti ai maltrattamenti.
Muni Sigona, l’ideatrice del progetto realizzato a Modica, ha appreso alla vigilia della Giornata internazionale per la disabilità, che Jovanotti le darà una mano.
Leggi tutto
Teatro Garibaldi Modica

Il dramma tra l’essere e l’apparire al Teatro Garibaldi di Modica

MODICA (Di Elisa Montagno) – Un Ciampa carico di un’intensa umanità ha fatto sorridere e riflettere uno strapieno Teatro Garibaldi di Modica nella raffigurazione di un dramma personale, che accomuna un po’ tutti: un’anima solo apparentemente pacata, mediocre e rassegnata, ma in realtà passionale, straziante ed intensa che ha saputo conquistare il numerosissimo pubblico del teatro modicano. Con “Il berretto a sonagli” di Luigi Pirandello ieri sera è andata in scena una commedia che è tragedia insieme, in una costante oscillazione tra l’essere e l’apparire che trascina l’umanità in un eterno conflitto interiore. Un coinvolgente Sebastiano Lo Monaco, nella doppia veste di regista e protagonista, ha dato vita alla sua personale visione dell’opera pirandelliana, quella di un Ciampa quarantenne, eroico e insieme intimamente umano, che vive la personale tensione tra la “corda pazza” e la “corda civile”, nell’estenuante tentativo di salvare la reputazione. Istinti naturali si scontrano con le regole morali imposte dalla società in quel ricorrente alternarsi tra “pupo” e maschera” tipico del teatro pirandelliano, in una messa in scena molto apprezzata dal pubblico modicano, forse perché “viva e non scritta”, come l’ha definita lo stesso regista. Come “vivi e non scritti” sono stati d’altronde tutti gli altri personaggi in scena, interpretati da Maria Rosaria Carli, Claudio Mazzenga, Barbara Gallo, Rosario Petix, Lina Bernardi, Lucia Fossi e con la partecipazione di Gianna Giachetti. Tanti applausi, misti a risate e intime meditazioni, per uno spettacolo che ha adeguatamente omaggiato la profonda penna pirandelliana, fornendo di essa una lettura nuova e profondamente attuale. Gli appuntamenti con la Fondazione Teatro Garibaldi proseguono sabato 9 dicembre, alle ore 21.00, con l’ultimo concerto della straordinaria stagione musicale dei record 2017, il “Gran galà della musica lirica e sinfonica” con l’Orchestra giovanile Bellini di Catania, diretta dal maestro Giuseppe Romeo.
Leggi tutto
sebastiano-lo-monaco-300x184

“Il berretto a sonagli” sabato al Teatro Garibaldi di Modica

MODICA (Di Elisa Montagno) – Con un classico della storia teatrale italiana del premio Nobel per la letteratura Luigi Pirandello, sabato 2 dicembre, alle ore 21.00, il Teatro Garibaldi di Modica accoglierà il secondo spettacolo della nuova stagione di prosa. “Il berretto a sonagli”, in una versione “viva e non scritta”, come la definisce il regista, nonché protagonista, Sebastiano Lo Monaco, per una serata in compagnia dello scrivano Ciampa e degli altri personaggi della commedia pirandelliana: la signora Beatrice Fiorica, tradita dal marito con la giovane signora Ciampa; il delegato Spanò, amico di famiglia; la balia Fana, ed ancora la Saracena, Fifì Labella ed Assunta. Ad interpretarli, accanto a Lo Monaco, gli attori Maria Rosaria Carli, Claudio Mazzenga, Barbara Galla, Rosario Petix, Lina Bernardi, Lucia Fossi e con la partecipazione di Gianna Giachetti, metteranno in scena un tema drammatico e attuale, quello di un uomo che, pur di non perdere la moglie e soprattutto la sua reputazione, il suo onore, sceglie di non guardare la realtà e accetta in silenzio il tradimento dell’amata. Tra risate e momenti più intensi, andrà così in scena la tensione di un uomo, nella versione di Lo Monaco più giovane rispetto al Ciampa originale, schiacciato dal dilemma tra essere e apparire, insieme eroico e profondamente umano, piccolo, ma infinitamente grande.

 

Leggi tutto
cioccolato_modicano

ChocoModica 2017: tutto pronto per l’8 dicembre

MODICA (Di Elisa Montagno) – Modica si ferma nel weekend dell’Immacolata e fa festa. Una celebrazione del suo prodotto più famoso, il cioccolato che negli ultimi anni ha conquistato l’Italia e gli italiani grazie al suo inconfondibile gusto. Il cioccolato protagonista di Expo 2015 e ospite d’onore al G7 di Taormina. Il cioccolato che tra poco taglierà l’ambito traguardo dell’IGP, primo al Mondo. Il cioccolato che, anche grazie all’opera del Consorzio di Tutela, è diventato la grande ricchezza di Modica.
Ecco perché l’immagine principale che l’edizione 2017 di Chocomodica vuole richiamare, metaforicamente e visivamente, mette in relazione i valori (e le forme) della barretta classica del cioccolato modicano con il calibro assoluto di un lingotto d’oro. Il concept, ideato dall’agenzia Zero e corredato da un claim esplicativo (“L’oro vero di Modica”), vuole invitare a una riflessione pubblica sul “tesoro” (culturale, progettuale ed economico) che il cioccolato rappresenta per le comunità modicana e iblea. Un patrimonio su cui investire, per incrementare una crescita imprenditoriale e un virtuoso progetto di sviluppo turistico. ChocoModica 2017 non sarà solo cioccolato ma anche cultura e spettacolo. C’è molta curiosità intorno al programma pensato dall’organizzazione per questa dodicesima edizione della kermesse cioccolatiera. Il cartellone degli eventi completo verrà svelato nei prossimi giorni. Qualche anticipazione però filtra. Ad esempio il famoso giornalista Antonio Caprarica ha scelto lo scenario di Modica per presentare venerdi 8 dicembre il suo ultimo libro “L’ultima estate di Diana”. Sempre venerdi è previsto “ChocoRadio” un lungo concerto fiume trasmesso da RTM con quattro tra le più importanti cover band siciliane che si alterneranno sul palco. Al termine la discoteca all’aperto affidata a due emergenti deejays siciliani. Un grande dello spettacolo calcherà il palco di Piazza Monumento sabato 9 dicembre: è Pino Insegno, il poliedrico artista che porterà a Modica il suo spettacolo “one man show”. Il leader della Premiata Ditta verrà preceduto dalla Buldozzer Band, un omaggio agli immortali Bud Spencer e Terence Hill. Una band veneta composta in parte dagli stessi membri degli Oliver Onions che ripropone le colonne sonore dei film più famosi del duo Spencer – Hill. La domenica torna “Quando la Banda Passò”, il più grande raduno di bande musicali in Sicilia che porterà a sfilare nel centro storico di Modica oltre 200 musicisti. Si canterà nel pomeriggio grazie al “Karaciok”, il karaoke in piazza condotto da Alex che vedrà sfidarsi aspiranti cantanti a caccia del consenso popolare. La sera Viaggio nel musical, da Giulietta & Romeo a Dirty Dancing il meglio del musical internazionale con Marco Vito e Gaia Barlocco.
Area degli allegati
Leggi tutto
la pira casa

40° anniversario della morte di La Pira

POZZALLO (Di Elisa Montagno)- Pozzallo, la città che diede i natali il 9 gennaio 1904 a Giorgio La Pira, ricorda il suo illustre figlio, in occasione del 40° anniversario della morte. Lo fa con una tre giorni di manifestazioni che vedranno coinvolti studenti, politici e studiosi del pensiero lapiriano, che prende il via venerdi 24, per concludersi domenica 26 novembre.
Momento d’eccezione sabato mattina, con l’arrivo del ministro dell’Interno Marco Minniti che incontrerà il Sindaco e le autorità locali a Palazzo di Città. Seguirà allo Spazio Cultura “Meno Assenza” un Consiglio Comunale aperto, con la testimonianza di una studentessa ed una giovane migrante, cui seguirà l’intervento conclusivo del ministro. La visita del ministro Minniti si concluderà all’hotspot, all’interno della struttura portuale, preceduta dalla scopertura di una targa realizzata in occasione del 40° anniversario della morte di Giorgio La Pira.
Leggi tutto
Teatro Garibaldi Modica

Modica, grande successo per l’apertura di stagione del Garibaldi

MODICA (Di Elisa Montagno) – L’immensa bravura recitativa di tre mostri sacri del panorama teatrale italiano e il rapimento emozionale della grande musica orchestrale per l’ennesimo, grandioso fine settimana con un doppio tutto esaurito al Teatro Garibaldi di Modica. Venerdì applauditissima apertura della nuova stagione di prosa con un divertente, ma a tratti anche emozionante “Il cavaliere Pedagna” di Luigi Capuana, con tre interpreti che hanno fatto la storia del teatro siciliano, Tuccio Musumeci, Miko Magistro e Guia Jelo, diretti da Giuseppe Romani. Le avventure del cavaliere Pedagna, interpretato da un imponente Magistro, hanno fatto ridere, ma anche riflettere in quella che lo stesso attore ha definito essere la metafora della vita. E come ci insegna il testo di Capuana, si è facili al superficiale giudizio morale sulle vicende altrui ma si è più convenientemente tolleranti nei confronti delle proprie scelte. Straordinario Tuccio Musumeci, così perfettamente integrato sulla scena da risultarne appendice naturale, immensa Guia Jelo, applauditissima regina del palcoscenico che ha divertito, ma anche commosso con la sua materna inclinazione alla riappacificazione tra padre e figlia. La penna di Capuana in una delle opere che hanno più influenzato il teatro siciliano per una riflessione interiore che tra il riso e tante emozioni ha così coinvolto l’intero pubblico platea anche grazie alla bravura degli altri attori in scena, ovvero Evelyn Famà, Santo Pennisi, Maria Rita Sgarlato, Riccardo Maria Tarci, Guia Buccheri e Cristian Cozzo. Un teatro strapieno anche quello di sabato sera per un appuntamento ormai entrato nella tradizione della Fondazione, il Concerto di Santa Cecilia. Sul palco i componenti della Civica Filarmonica di Modica, diretti dal maestro Francesco Di Pietro, la tromba di Pietro Giunta e il clarinetto di Mirko Caruso, che hanno saputo emozionare e rapire il numerosissimo pubblico del teatro, strappando lunghi applausi e sinceri apprezzamenti. “Si riparte alla grande – commenta Tonino Cannata, sovrintendente della Fondazione Teatro Garibaldi – Il primo appuntamento della nuova stagione teatrale, diretta da Carlo Cartier, ci ha offerto uno spettacolo molto interessante e con grandi protagonisti. Prosegue intanto l’ultima parte della stagione musicale diretta da Giovanni Cultrera che poi ripartirà i primo gennaio con l’atteso concerto di Capodanno”. I prossimi appuntamenti con il Teatro Garibaldi sono per la stagione di prosa il 2 dicembre, alle ore 21.00, con “Il berretto a sonagli”, con Sebastiano Lo Monaco, e per la stagione musicale il 9 dicembre, alle ore 21.00, con il Gran Galà della musica lirica e sinfonica.
Area degli allegati
Leggi tutto
Vandali22

Modica, “San Giuseppe u Timpuni” ancora vandalizzato

MODICA (Di Elisa Montagno) – Per la terza volta nell’arco di pochi mesi, il parco naturale di “S.Giuseppe u Timpuni” è stato teatro di un raid notturno ad opera di vandali senza coscienza che hanno distrutto gli impianti elettrici, le luci e le giostre. Il fatto di cronaca è avvenuto nella notte tra domenica e lunedi. Ad accorgersi dello scempio questa mattina i primi visitatori che hanno avvertito le autorità competenti. Nell’immediato il parco è stato interdetto alla fruizione del pubblico in attesa che vengano svolti i lavori di ripristino delle attrezzature danneggiate. Una volta conclusi gli interventi, grazie alla collaborazione del Corpo Forestale, il parco verrà chiuso nelle ore notturne con cancelli e relativa regolamentazione oraria degli ingressi. Il commento dell’Assessore Lorefice: “Sarebbe stata nostra intenzione continuare con l’apertura totale del parco a qualsiasi ora ma, purtroppo, dopo l’ennesima dimostrazione di stupidità ed inciviltà, siamo costretti a prendere provvedimenti anche drastici. Ragion per cui il parco, una volta completati i lavori, rimarrà chiuso nelle ore notturne. Mi dispiace penalizzare gli onesti cittadini che non potranno usufruire della struttura a loro piacimento ma per colpa di pochi pagherà tutta la comunità. Lunedi mattina abbiamo trovato la devastazione con danni per migliaia di euro. Ringrazio fin da ora la Forestale per la collaborazione nel ripristino della normalità all’interno della struttura che per la terza volta è stata danneggiata da imbecilli senza né arte né parte”.
Leggi tutto
Nino Minardo

Alternanza scuola-lavoro, Minardo: supportare scuole con risorse economiche

MODICA (Di Elisa Montagno) – “L’alternanza scuola-lavoro è diventata obbligatoria con la legge n° 107 del 2015 ed offre agli studenti la possibilità di acquisire competenze in azienda per poter essere inseriti successivamente nel mondo del lavoro. Rappresenta pertanto, se utilizzata in modo consono, un importante e fondamentale strumento di orientamento per l’attività lavorativa dei giovani. Lo afferma in un documento  il parlamentare nazionale ” Purtroppo– denuncia l’onorevole Nino Minardo-  molte criticità evidenziano problematiche che rendono difficile un’applicazione concreta di tale istituto. Molte aziende infatti ospitano i giovani e li destinano ad attività lavorative poco qualificate e non pertinenti con il loro percorso di istruzione; ma la cosa più grave è l’assoluta carenza di risorse economiche che dovrebbero garantire un’ efficiente ed efficace utilizzo dello strumento normativo. Gli istituti scolastici si trovano in difficoltà nella gestione di tutto il progetto che comporta spese non indifferenti tra questi la copertura assicurativa che è totalmente a carico delle scuole. Problemi anche riguardo il trasporto, prosegue Minardo, fattore che penalizza parecchio gli studenti e le loro famiglie e soprattutto gli studenti disabili ai quali bisogna garantire il diritto all’accesso all’alternanza scuola-lavoro. Ho chiesto al Ministro dell’istruzione di attuare interventi di monitoraggio costante per verificare in modo continuo la valenza dell’alternanza scuola lavoro ed affinare l’ istituto in modo da garantire quelle condizioni che oggi mancano e che sono determinanti per la buona riuscita. E’ opportuno altresì offrire agli studenti dei progetti mirati e legati al territorio che ne valorizzino il percorso formativo in modo da rendere effettiva la partecipazione al mondo del lavoro di coloro che praticano l’alternanza scuola-lavoro. E’ necessario implementare- conclude Minardo– le risorse economiche cosicchè si possa garantire anche agli studenti con disabilità un percorso formativo idoneo che permetta loro di praticare l’alternanza scuola-lavoro. Ho chiesto, infine, di avviare azioni per rendere questo percorso più pertinente con il corso di studi e coerente con le effettive possibilità di lavoro che il territorio offre.
Leggi tutto
violenza

‘Nessuna Conseguenza’, iniziativa contro la violenza sulle donn

RAGUSA (Di Elisa Montagno) – “Nessuna conseguenza”. E’ il titolo dell’evento contro la violenza sulle donne programmato per sabato 25 e domenica 26 novembre al Mediterraneo Palace di Ragusa. Si tratta di un percorso formativo di sensibilizzazione promosso da Dina Cassarino, presidente dell’associazione Noi sull’aquilone onlus, assistente sociale; Valentina Gurrieri, assistente sociale; Elisa Marino, già assessore comunale alle Pari opportunità a Ragusa. A collaborare per la piena riuscita della due giorni Antonio Di Domenico e Giancarlo Monaco, manager aziendali della società di formazione Cef Sicilia Sas; Simona Accarpio, scrittrice; Anna Ottaviano, presidente dell’associazione Moica sezione di Ragusa; Giovanna Tarascio, assistente sociale operativa presso lo Sportello di ascolto attivo; Luigi Moschella, istruttore di difesa personale della polizia di stato, 8 volte campione del mondo di arti marziali; Chiara Cilia, dirigente medico Mcau Comiso-Vittoria; Maria Zanghi, medico di Emergenza sanitaria territoriale, presso la postazione Rm1 di Comiso. L’inaugurazione della mostra è in programma sabato alle 17 mentre domenica l’evento si terrà con orario continuato dalle 11 alle 18. Ad esporre alla mostra in programma saranno gli artisti: Agostino Viviani, Emanuele Leone, Almacesco, Anna Ottaviano, Rosanna Criscione, Rita Iacono, Maria Ventura, Silvana Amarù, Angelo Criscione, Pamela Siciliano, Rosalba Guarnuccio, Giuseppe Palermo, Gino Gugliotta, Franco Modica, Maria Carmela Occhipinti, Nunzio Vitale, Karina Lukasik, Emanuela Iemmolo, Erzen Sylisufi, Elisa Milanesi, Sara Occhipinti, Teresa Scarso. Domenica alle 16, poi, ci sarà la presentazione del laboratorio di Teatro poesia a cura di Emanuele Leone fondatore del Teatro dell’E’.
Leggi tutto
Sopralluogo-Protezione-Civile-225x300

Modica, danni alluvione: sopralluogo della Protezione Civile

MODICA (Di Elisa Montagno) – Si è svolto lunedì mattina un importante sopralluogo da parte dei funzionari del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile sul territorio modicano. Il sopralluogo è servito come ultima ricognizione prima dello stanziamento dei fondi necessari agli interventi programmati post alluvione del gennaio 2017. Tre i luoghi interessati dalla visita di questa mattina: il torrente S.Liberale in via Tirella, il torrente Passo Gatta e la via Gianforma a Frigintini. Per queste zone è previsto un massiccio intervento finalizzato a prevenire e scongiurare i rischi idrogeologici.
“La programmazione messa in campo per risolvere le criticità post alluvione, sia nell’immediato che nel lungo termine, si è rivelata efficace. Alcuni risultati li abbiamo già conseguiti, altri sono in via di realizzazione. Il sopralluogo di oggi è stato fondamentale proprio in quest’ottica visto che a breve ci saranno gli stanziamenti dei fondi necessari alla realizzazione delle opere infrastrutturali che serviranno ad evitare in futuro il ripetersi delle emergenze vissute lo scorso mese di gennaio. Voglio ringraziare i componenti del dipartimento regionale della Protezione Civile per la vicinanza che ci hanno mostrato fin da subito ed i nostri tecnici comunali per il preziosissimo lavoro svolto in tutto quest’arco temporale”.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica