Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

Per non dimenticare….

Per non dimenticare…. per non dimenticare Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ma in generale tutte le vittime cadute per mano della mafia. E’ stato un momento organizzato dai sette Lions della provincia di Ragusa e che ha coinvolto oltre duecento studenti di Ragusa, Modica e Comiso, incontratisi all’auditorium della Camera di Commercio di Ragusa. Un momento sentito, anche grazie alla presenza di Maria Falcone, sorella di Giovanni che, ormai è anche questa una delle sue missioni dopo la tragica morte del fratello, ha parlato ai ragazzi, ha lanciato loro un appello a seguire i valori della legalità e della lotta alla liberazione da tutte le mafie che impediscono lo sviluppo della società civile ed economica. Dopo il momento alla Camera di Commercio, durante il quale si sono susseguiti interventi di rilievo degli ospiti e la proiezione di un video che ha ripercorso le stragi di Capaci e di via D’Amelio, è seguito un corteo fino al Tribunale di Ragusa, dove è stata svelata una targa a ricordo di tutti coloro i quali hanno perso la vita nella lotta alla mafia.

Leggi tutto
Nino Minardo

“Che fine hanno fatto i 20 milioni della Continuità Territoriale?”

MODICA – (di Salvatore Cannata) Nino Minardo, non molla sui 20 milioni della Continuità Territoriale, che, grazie ad un suo emendamento alla Legge di Stabilità del 2016, la Sicilia ebbe in dote. Non se ne parla da tempo e la Regione –chiamata ad indicare la loro destinazione– sembra essersene dimenticata. E così, il parlamentare nazionale chiede chiarimenti sulle risorse e lo fa con un’istanza inviata ieri al ministero delle Infrastrutture e Trasporti e all’assessorato regionale ai Trasporti. “Dopo tanto tempo ritengo sia doveroso informare l’opinione pubblica sui 20 milioni di euro destinati a questo scopo: che fine hanno fatto?”. Minardo, insomma, vuole vederci chiaro e, per nulla dimentico di chiacchiere e promessi che esponenti autorevoli del governo regionale avevano dispensato sulla vicenda, chiede “come mai queste risorse già stanziate, non sono state spese”, se ci sono “responsabilità e a chi vanno addebitate”. A Minardo, risulta pure che, nonostante fossero ben altri gli scopi e le destinazioni di quei 20 milioni, ne siano stati già spesi per i collegamenti tra la Sicilia e Pantelleria e Lampedusa, ignorando il fatto che quelle risorse, da emendamento, dovevano essere destinate ad “un efficace ed efficiente sistema di collegamenti da e per la Sicilia che garantisse – come scritto nel documento di Minardola riduzione dei disagi derivanti dalle condizioni di insularità ed assicurasse la continuità del diritto alla mobilità anche ai passeggeri non residenti”. Insomma, 20 milioni per tariffe scontate da e per la Sicilia che chissà invece che fine la Regione gli abbia fatto fare. Ecco perché Minardo, vuole chiarimenti a distanza di un anno e mezzo e non vuole vedere seppellire nel dimenticatoio la continuità territoriale in Sicilia e i fondi ad essa destinati

Leggi tutto
Montalbano

Ciak si girà: torna nel ragusano la troupe del commissario Montalbano

Hanno preso il via a Punta Secca le riprese…

RAGUSA (Di Elisa Montagno) – Hanno preso il via a Punta Secca le riprese dei due nuovi episodi del commissario più amato d’Italia. Montalbano tornerà ad incantare il grande pubblico televisivo, che per ora sta continuando a seguire le repliche che Raiuno propone ogni lunedì sera. Si torna a girare, dunque, mentre appena qualche giorno fa a Ragusa si sono svolti i casting per la ricerca delle comparse. In circa 600 si sono presentati per sperare di poter far parte delle prossime puntate della fiction targata Palomar.

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica