Si lancia dal viadotto con la tuta alare, muore 25enne

Vittima della tragedia Luca Barbieri

CALTANISSETTA – Incidente mortale con  a Caltanissetta. Un venticinquenne, Luca Barbieri, originario del Parmense, ha perso la vita, stamane, dopo essersi lanciato con la tuta alare dal ponte San Giuliano, uno dei viadotti piu’ alti e conosciuti del capoluogo nisseno.  Per cause da accertare il giovane appossianato si e’ schiantato al suolo dopo un volo di diversi metri.

Leggi tutto

Scontro mortale sulla Palermo-Messina

Nei presso del casello di Cefalù

PALERMO – Tragedia sull’autostrada Palermo-Messina. Un uomo, di cui non si conoscono ancora le generalità, è rimasto vittima di un terribile incidente stradale in prossimità dello svincolo di Cefalù. Fatale lo scontro  tra i due mezzi.  Nell’impatto è rimasto ferito un altro uomo, che è stato trasportato all’ospedale Giglio di Cefalù. Sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco per estrarre i corpi della vittima e del ferito rimasti incastrati tra le lamiere.

Leggi tutto

Omicidio nella zona del Cep, fermato Giuseppe Lombardino

Si tratta dello zio della vittima

PALERMO – Svolta nel delitto compiuto nella notte tra  il 26 e 27 scorsi nella zona del Cep a Palermo. La squadra mobile di Palermo ha arrestato Giuseppe Lombardino di 61 anni, si tratta dello zio della vittima, Francesco Paolo Lombardino, 47 anni, carpentiere ucciso a colpi di pistola. In base a quanto ricostruito dagli investigatori, l’uomo avrebbe colpito per sbaglio Lombardino, raggiunto dallo sparo a pochi metri dalla sua abitazione dopo una lite in cui era coinvolta una terza persona per questioni legate allo spaccio.  I poliziotti   hanno eseguito il fermo  nella notte tra sabato e domenica. Gli spari erano esplosi nei pressi della piazza Benvenuto Cellini, la corsa in ospedale si era rivelata inutile: Lombardino è morto in seguito ad una gravissima emorragia provocata dalla ferita alla gamba. La squadra mobile, coordinata dalla procura, ha subito avviato gli accertamenti battendo ogni pista, ma informazioni false ed omertà hanno tentato di sviare le indagini, al punto da rendere complessa anche l’individuazione del luogo in cui Lombardino è stato ucciso. Il depistaggio dei parenti sarebbe iniziato sin dai primi minuti del delitto. Invece di fare intervenire i soccorsi hanno portato il ferito direttamente in ospedale con l’auto della sorella, raccontando però ai poliziotti che ad accompagnare la vittima era stato un automobilista che passava per caso. Solo grazie alle telecamere gli agenti della Mobile sono riusciti a trovare il luogo del delitto, ad un chilometro dall’abitazione della vittima. In base a quanto ricostruito, Giuseppe Lombardino avrebbe prima aggredito un uomo, il pregiudicato per droga Carmelo Testagrossa, ferendolo a coltellate. Poi, nella notte tra il 26 e il 27 dicembre, la violenza avrebbe raggiunto il suo culmine: Testagrossa sarebbe nuovamente stato reso di mira, sopravvivendo ad una nuova aggressione. Il nipote sarebbe dunque intervenuto nella successiva lite. Una “contesa” con tanto di pistola e coltello, in cui ad avere la peggio è stato proprio il 47enne, raggiunto dai colpi di pistola in realtà indirizzati a Testagrossa.  

Leggi tutto

Sbarcati a Pozzallo 32 migranti da nave Alan Kurdi

Due sono in ospedale. Sindaco Ammatuna: “Pozzallo e’, ancora una volta, il porto sicuro dove far attraccare chi ha bisogno di assistenza e di sicurezza”.

POZZALLO – E’ stato completato lo sbarco dei 32 migranti libici arrivati stamani nel porto di Pozzallo a bordo della nave Alan Kurdi. Dopo le visite mediche a cura del medico di porto Vincenzo Morello due persone sono state ricoverate nell’ospedale di Modica: una donna al settimo mese di gravidanza e un bambino di 6 mesi che soffriva di otite. Il resto del gruppo quasi tutti nuclei familiari di nazionalita’ libica, e’ stato trasferito nell’hot spot di Pozzallo che nei giorni scorsi era stato svuotato perche’ i rifugiati arrivati nei mesi scorsi sono stati ricollocati in altri paesi europei. “Pozzallo e’, ancora una volta, il porto sicuro dove far attraccare chi ha bisogno di assistenza e di sicurezza: si tratta di 32 migranti di nazionalita’ libica, raccolti in mare la notte di Natale e alla quale Malta avrebbe negato lo sbarco”. Lo dice il sindaco di Pozzallo (Rg), Roberto Ammatuna. “Intendo ringraziare il prefetto Michele Di Bari e il Prefetto di Ragusa Filippina Cocuzza – prosegue il sindaco – per il rispetto dei rapporti istituzionali, segnale chiaro di un cambiamento all’interno del ministero degli Interni che lascia ben sperare per il futuro. La citta’ di Pozzallo e’ pronta, come sempre ad ospitare al meglio chi ha bisogno e si adoperera’ per dare loro la migliore accoglienza possibile”.

Leggi tutto

Palermo: omicidio al Cep, morto Francesco Paolo Lombardino

Indagini della Squadra Mobile

Omicidio nel quartiere Cep a Palermo. Sparatoria questa notte, un uomo di 47 anni, Francesco Paolo Lombardino, incensurato, è morto  all’ospedale Cervello. Le ferite sarebbero state fatali. Le indagini della squadra Mobile diretta da Rodolfo Ruperti sono partite già da stanotte per risalire all’autore del ferimento.  Alla squadra mobile gli investigatori della sezione Omicidi, coordinati dal sostituto procuratore Amelia Luise, hanno sentito diversi parenti. Si teme una lite per motivi ancora sconosciuti.

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica