POLIZIA_QUESTURA

Ragusa, la Polizia arresta ladro solitario

RAGUSA   (di Giulia Di Martino) – Un ladro solitario, può essere definito così Arxhens ZYKOLLARI, albanese 19enne arrestato dalla polizia di Ragusa con l’accusa di furto aggravato ai danni di abitazioni ed esercizi commerciali di ogni genere.  Da più di un mese la Polizia riceveva denunce per furti ai danni di abitazioni ed esercizi commerciali; da una congiunta attività di indagine della Squadra Mobile e della Squadra Volanti è stato possibile ricostruire in pochissimi giorni numerosi furti perpetrati con un modus operandi sempre uguale: il giovanissimo ladro si recava nel luogo da lui scelto a bordo di uno scooter, di notte, effettuava alcuni giri di perlustrazione e quando era sicuro di agire perché non c’era nessuno, utilizzando un piede di porco, entrava e rubava tutto ciò che era facilmente trasportabile. Quando gli oggetti erano di grosse dimensioni li trasportava a piedi per nasconderli e poi andare a riprenderli. Durante uno dei furti commessi il ladro ha però lasciato un’impronta che ha permesso agli investigatori di risalire a ZYKOLLARI. L’esame delle immagini degli impianti di videosorveglianza da parte della Squadra Mobile hanno permesso di fare il resto, ovvero di ricostruire numerosi furti in base al riconoscimento del ladro.

Zikollari è stato fermato e arrestato, mentre stava prendendo l’autobus, probabilmete in procinto di partire.

Gli agenti hanno trovato a casa di ben 4 ricettatori televisioni, 4 biciclette per un valore complessivo di quasi 30.000 euro, computer, tablet e gasolio. Purtroppo in alcuni esercizi commerciali era stata asportata la cassa con all’interno banconote che non sono state rinvenute in quanto spese subito dopo il furto. I quattro ricettatori sono tutti albanese ed hanno ammesso di aver nascosto o comprato dal ladro quanto sequestrato. Gli oggetti sono stati restituiti ai legittimi proprietari

 

 

RAGUSA: Arrestato ladro solitario

Leggi tutto
Foto Immigrazione polemica Mare nostrum  22.4

Ragusa: “L’immigrazione le questioni controverse”

RAGUSA (di Giulia Di Martino) – “Questioni controverse riguardo l’immigrazione, il favoreggiamento dell’immigrazione  clandestina e la tutela dei minori” è stato  il tema della seconda tavola rotonda dedicata al grande tema dell’immigrazione organizzato dalla Cattedra di Dialogo tra le culture in collaborazione con l’Ordine forense di Ragusa. L’incontro si è tenuto nel salone della Chiesa Preziosissimo Sangue e fa parte della serie di  tavole rotonde organizzate dalla Cattedra di Dialogo tra le culture di Ragusa. I lavori sono stati da Claudio Maggioni, giudice del  tribunale di Ragusa, con  una relazione sul reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Illustrate alcune questioni controverse sulla giurisdizione, la struttura del reato e la possibilità di riconoscere la scriminante dello stato di necessità. A questa tematica si è aggiunta quella relativa al ruolo della Prefettura soprattutto riguardo ai minori;  in questo caso ha relazionato Rosanna Mallemi, dirigente dell’area dell’area quarta della prefettura.  Enrico Mallia dell’Ordine Forense di Ragusa ha parlato dei  risvolti giuridici delle richieste di asilo, della domanda di protezione internazionale e del nuovo “Decreto Sicurezza e Immigrazione”. L’itinerario dei seminari  prevede altre tre incontri a cadenza mensile, sui soggetti fragili nell’ambito dell’immigrazione, del lavoro e del mondo femminile nel contesto multiculturale, con una novità prevista per la fine del mese di maggio. Si tratta di “La donna nella tragedia”, con interventi trasversali che spazieranno dalla letteratura, alla filosofia, al diritto, fino a dalle interpretazioni dal vivo di alcuni stralci di tragedie greche rappresentate in contemporanea a Siracusa, ad opera di attori professionisti“.

 

 

Leggi tutto
nino-minardo

”L’ educazione alimentare diventi materia di studio nelle scuole“, intervento del parlamentare Nino Minardo

MODICA (di Elisa Montagno) -“Introduzione dell’insegnamento dell’educazione alimentare e stili di vita sani nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado”. E’ la proposta di legge dell’onorevole Nino Minardo, considerate le rilevazioni effettuate in questi ultimi anni sulle problematiche giovanili legate a cattive abitudini alimentari. “L’educazione alimentare dev’essere considerata un fattore di prevenzione rispetto a tutte le patologie causate da stili di vita poco sani e da una cattiva alimentazione. La famiglia in questo senso ha un ruolo importante come è fondamentale quello affidato alla scuola: sin da piccoli, infatti, si dovrebbe studiare a scuola l’educazione alimentare in modo da comprendere gli alimenti, le caratteristiche nutrizionali e perché sono importanti per la salute. A questo va aggiunta la necessità di regole precise rispetto ai cibi venduti a scuola e a quelli dei distributori automatici. Siamo stati tutti studenti e adolescenti e l’eccezione sul consumo di alimenti prelibati ma “poco sani” va bene e ci vuole purché resti tale e non diventi la regola…”. Per questo la proposta dell’Onorevole Nino Minardo intende far assumere alla scuola e al mondo della formazione un ruolo centrale per un’azione informativa e formativa completa e precoce sulla materia. E’ indispensabile introdurre l’insegnamento dell’educazione alimentare e stili di vita sani non solo nella scuola dell’obbligo ma anche nelle scuole materne, nei corsi di laurea ad indirizzo scientifico e tecniche orientate alla produzione e nutrizione animale, umana e vegetale come Agraria, Biologia, Farmacia, Medicina, Veterinaria ed in tutti i corsi professionalizzati e abilitanti alla somministrazione di alimenti e bevande favorendo, soprattutto nelle mense, il consumo consapevole dei prodotti ortofrutticoli certificati quali Biologici, Igp e Dop. L’educazione alimentare è alla base di tutto e bisogna cominciare dai banchi di scuola per imparare come nutrirsi in modo consapevole”.
Leggi tutto
val-di-noto (1)

Scicli partecipa alle Fiere mondiali del Turismo

SCICLI (di Elisa Montagno) – Presente anche Scicli a Palazzo Ducezio a Noto all’incontro tra i rappresentanti degli undici comuni che hanno aderito al protocollo d’intesa per la promozione turistica della Sicilia orientale nelle fiere del turismo più importanti d’Europa e del Mondo.
È stata l’occasione per fare il punto dopo il primo appuntamento del 2019, quello alla VakantieBeurs di Utrecht (Paesi Bassi). Allo stand Sicilia Sud Est – Val di Noto sono infatti arrivati circa 3mila visitatori su un totale di circa 120mila presenze registrate nella fiera dal 9 al 13 gennaio.
All’incontro cui ha partecipato il vicesindaco di Scicli Caterina Riccotti è stata ribadita la volontà di una governance condivisa tra gli 11 comuni coinvolti nel progetto: Noto, Scicli, Militello Val di Catania, Modica, Palazzolo Acreide, Piazza Armerina, Portopalo, Ragusa, Siracusa e Sortino.
Sul tavolo della Sala Giunta di Palazzo Ducezio anche l’idea di una brochure unica che racconti il territorio attraverso immagini e testi e, soprattutto, quella di realizzare un calendario unico degli eventi organizzati nelle singole città, così da evitare sovrapposizioni e offrire ai turisti un programma già ben definito con molti mesi di anticipo.
Al termine dell’incontro, il vicesindaco Riccotti ha salutato l’intellettuale netino Alberto Frasca, uno dei fautori, nel 1997, del movimento d’opinione che portò Scicli all’inclusione nella candidatura alla World Heritage List nel novero del Val di Noto.
Leggi tutto
veronica pivetti

Veronica Pivetti al Teatro Garibaldi di Modica

MODICA (di Elisa Montagno) – Una donna che si finge uomo che si finge donna. E’ l’intreccio su cui ruota la divertente commedia “Viktor und Viktoria” con protagonista una smagliante Veronica Pivetti che eccezionalmente di lunedì, il prossimo 21 gennaio, alle ore 21.00, approderà alla Fondazione Teatro Garibaldi di Modica. Un nuovo appuntamento del cartellone di prosa, confezionato dal direttore artistico Giovanni Cultrera, sovrintendente Tonino Cannata, che si preannuncia brillante e irresistibile grazie ad una recitazione di classe della istrionica Pivetti accompagnata sul palco da Giorgio Borghetti, Yari Gugliucci, Pia Engleberth, Roberta Cartocci e Nicola Sorrenti. La regia è di Emanuele Gamba, mentre le musiche sono di Maurizio Abeni. Lo spettacolo è in tournée nei migliori teatri italiani dove continua a riscuotere ampissimo successo. Ispirata alla pellicola originale degli anni ’30 e riscritta da Giovanna Gra, la trama è ambientata nella Berlino della Repubblica di Weimar, poco prima della salita al potere di Hitler. La protagonista Susanne è una cantante disoccupata, affamata e delusa dall’amore. Un giorno incontra un altrettanto triste e deluso Vito Esposito che le offre di diventare un “en travesti”, cioè fingersi uomo ed esibirsi al cabaret in abiti femminili. Prende vita così un intreccio di ambiguità e colpi di scena che divertirà la platea in una serata dalla trascinante comicità e dall’insolito umorismo.
Leggi tutto
patrono polizia locale

Sarà celebrata a Ispica la Festa della Polizia Locale in occasione di San Sebastiano ISPICA (di Elisa Montagno) – Tocca a Ispica quest’anno l’organizzazione della Festa provinciale della Polizia Locale, in occasione del Santo Protettore, San Sebastiano, in programma il prossimo 21 gennaio. Il comandante, Lucia Roccuzzo, ha già predisposto il programma che prevede alle 17,00 la celebrazione eucaristica nella Chiesa di San Bartolomeo, presieduta dal Vicario della Diocesi di Noto, Mons. Angelo Giurdanella. La celebrazione sarà trasmessa in diretta streaming sul sito www.settimanasantabarocca.it. Nel corso della cerimonia, all’Offertorio, i rappresentanti della Polizia Locale dei 12 Comuni Iblei presenteranno all’altare prodotti tipici dei rispettivi territori che poi saranno dati in beneficenza. Seguirà il saluto del Sindaco di Ispica, Lucio Muraglie, dell’Assessore alla Polizia Locale, Giuseppe Pluchinotta, e del Comandante Lucia Roccuzzo. Saranno presenti tutte le massime Autorità civili e militari del Libero Consorzio Comunale. In conclusione sarà offerto un apericena presso “Il Mercato” di Corso Umberto a cura degli studenti dell’Istituto Alberghiero “Curcio” di Ispica.

ISPICA (di Elisa Montagno) – Tocca a Ispica quest’anno l’organizzazione della Festa provinciale della Polizia Locale, in occasione del Santo Protettore, San Sebastiano, in programma il prossimo 21 gennaio.
Il comandante, Lucia Roccuzzo, ha già predisposto il programma che prevede alle 17,00 la celebrazione eucaristica nella Chiesa di San Bartolomeo, presieduta dal Vicario della Diocesi di Noto, Mons. Angelo Giurdanella. La celebrazione sarà trasmessa in diretta streaming sul sitowww.settimanasantabarocca.it.
Nel corso della cerimonia, all’Offertorio, i rappresentanti della Polizia Locale dei 12 Comuni Iblei presenteranno all’altare prodotti tipici dei rispettivi territori che poi saranno dati in beneficenza.
Seguirà il saluto del Sindaco di Ispica, Lucio Muraglie, dell’Assessore alla Polizia Locale, Giuseppe Pluchinotta, e del Comandante Lucia Roccuzzo. Saranno presenti tutte le massime Autorità civili e militari del Libero Consorzio Comunale.
In conclusione sarà offerto un apericena presso “Il Mercato” di Corso Umberto a cura degli studenti dell’Istituto Alberghiero “Curcio” di Ispica.
Leggi tutto
GRUPPO ASP 7

Proficuo incontro tra il commissario e il comitato consultivo aziendale dell’Asp Ragusa

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Una riunione di Comitato Consultivo Aziendale – CCA, molto partecipata quella che si è tenuta presso la Direzione generale dell’Azienda Sanitaria. Il Commissario Straordinario, arch. Angelo Aliquò ha voluto incontrare il CCA per riannodare il legame che lo aveva già unito all’organismo nella sua precedente esperienza in Azienda. Il presidente del Comitato, dott. Salvatore Criscione, ha raccolto con entusiasmo l’invito del Commissario.
Nell’incontro sono emerse convergenze sulla necessità di lavorare in sinergia per migliorare la qualità dei servizi sanitari, ponendo al centro del sistema il paziente non solo come soggetto portatore di patologia ma persona con i suoi sentimenti, le sue conoscenze, le sue credenze rispetto al proprio stato di salute.
Il Commissario ha esposto i progetti che si stanno portando avanti, partendo dal territorio i distretti sanitari: luoghi non solo di produzione di servizi, ma anche di programmazione. Si è soffermato sulla riabilitazione e le cure riabilitative e si convenuto sulla necessità di promuovere azioni positive per favorire l’integrazione ospedale e territorio.
Il Presidente del Comitato Consultivo Aziendale e gli altri Rappresentanti delle Associazioni hanno espresso soddisfazione per l’incontro e hanno riaffermato la volontà di lavorare insieme per superare le criticità e migliorare la qualità della sanità nella provincia di Ragusa.
Leggi tutto
nino-minardo

Proposta di legge dell’on. Nino Minardo. “Tutelare e difendere le razze bovine autoctone”

MODICA (di Elisa Montagno) – Una proposta di legge per aiutare ogni Regione ad attuare un piano per la difesa delle razze locali tipiche attraverso la denominazione d’origine di “carni provenienti da bovini di razze locali tipiche”. E’ stata presentata dall’on. Nino Minardo per la salvaguardia della carne prodotta da animali appartenenti alle razze locali tipiche che è prodotto di qualita’ garantito istituzionalmente e, come tale va protetto nella sua produzione e commercializzazione. L’on. Nino Minardo fa riferimento, in particolare, alla Sicilia.
“La campagna siciliana, evidenzia Minardo, è da sempre ricca di agricoltura diversificata e le caratteristiche dell’ambiente hanno consolidato alcune razze animali che nell’isola sono considerate autoctone e che hanno in qualche modo contribuito a costruire il settore zootecnico siciliano. Distinguere l’allevamento da carne da quello da latte non è cosa semplice in Sicilia. Razze bovine (Cinisara, Modicana), ovine (Comisana), caprine (Girgentana, Argentata dell’Etna), asinine (Pantesco, Ragusano) hanno giocato per molto tempo un ruolo fondamentale nello sviluppo economico e sociale della zootecnia siciliana anche perché dalla loro produzione di latte sono spesso derivati formaggi a latte crudo con alta tipicità ed ampiamente riconosciuti anche al di fuori dell’ isola. La Sicilia, pur non essendo una Regione di elevata vocazione per la produzione di carni bovine, annovera produzioni di pregio riconducibili alle condizioni e modalità di allevamento locali”. Con il progetto di legge a firma dell’on. Minardo si definiscono le caratteristiche tipo delle razze autoctone da sottoporre a tutela, le norme generali per detta definizione, i limiti ed i caratteri minimi cui devono attenersi le Regioni nella stesura dello strumento tecnico e le procedure per il riconoscimento della denominazione d’origine di “carni provenienti da bovini di razze locali tipiche”.
Leggi tutto
sportello consumatori

Nasce a Modica lo sportello dell’Unione Nazionale Consumatori

MODICA (di Elisa Montagno) – Nasce a Modica lo sportello dell’Unione Nazionale Consumatori. Si tratta di un organismo da sempre a fianco degli utenti ed anche in questa circostanza è pronta ad assistere i pensionati che desiderano avere contezza della propria posizione pensionistica. La sede dell’ UNC-Delegazione di Modica riceve per appuntamenti in Via Sorda Sampieri, 27. Responsabile è l’avvocato Stefano Di Giacomo. L’Unione di occupa, in particolare di quei diritti che spettano ad alcuni pensionati ma che l’INPS ammette soltanto a fronte di una specifica richiesta da parte del richiedente.
Sono diritti, ma “inespressi”, poiché l’Istituto, pur decidendo chi può accedere a tali incrementi pensionistici, non si premura di contattare ed avvisare direttamente tutti gli aventi diritto.
La somma aggiuntiva non viene automaticamente liquidata salvo che il pensionato non abbia inoltrato apposita domanda on-line debitamente documentata. Si penalizzano, dunque, gli anziani che non hanno dimestichezza con le moderne tecnologie informatiche in quanto le posizioni pensionistiche possono essere visionate soltanto “on-line” e non in forma cartacea come avveniva nel passato.
Leggi tutto
sanità dottore ospedale

Pachino si mobilità per salvare la sanità

PACHINO di ( Enzo Alabiso) –  E’ mobilitazione generale in una vasta area del sud-est della Provincia di Siracusa per salvaguardare sui prossimi ed imminenti
tagli della sanità pubblica e la razionalizzazione dei servizi sanitari.
Molti sindaci stanno cavalcando iniaziative popolari al fine di coinvolgere la popolazione a non
accettare passivamente le decisioni prese dall’ Assessorato regionale alla salute e dalla Asp provinciali.
Nel caso specifico di Pachino , saranno ridotti, se non addirittura eliminati,  alcuni servizi per soggetti svantaggiati ,
soprattutto nel settore dell’ assistenza ai disabili e  alla riabilitazione . Emblematico il caso della residenza sanitaria assitenziale, con locali già pronti ed arredati, ma mai aperta al pubblico. Un enorme spreco di denaro pubblico, dichiara il Sindaco di Pachino Roberto Bruno, che creerà solo problemi e disagi per un territorio di frontiera, continuamente scippato e mortificato, dove la crisi economica ha raggiunto livelli molto elevati. A tal fine l’ amministrazione comunale ha organizzato per sabato prossimo, 18 gennaio 2019, , presso il salone della Chiesa Madre in via  dell’ Unità,  in piazza Vittorio Emanuele, una manifestazione di protesta con tutti i cittadini, operatori del settore , commercianti, studenti  e sportivi,
al fine di sensibilizzare l’ opinione pubblica alla presa di coscienza della drammatica realtà che si sta aggravando sempre di più a discapito del  territorio.
Il Sindaco di Pachino, anche nelle vesti di rappresentante e responsabile della sanità pubblica in città,
  continuerà anche a farsi promotore per il futiro,  di altre  mobilitazioni generali che salvaguardino  il territorio  e le famiglieche vi risiedono, chiedendo ancora una volta l’ intervento dell’ Assessore regionale alla salute  Ruggero Razza,
con l’ obiettivo di organizzare un tavolo tecnico per analizzare le varie problematiche.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica