Teatro Garibaldi Modica

“La Sirenetta” in scena al Teatro Garibaldi di Modica

MODICA (di Elisa Montagno) – Un atteso spettacolo per famiglie nel fine settimana protagonista al Teatro Garibaldi di Modica. Sabato 16 e domenica 17 giugno alle ore 21:00 uno dei classici più famosi della Disney verrà proposto in versione musical dagli allievi dell’Accademia del Musical “Gli Armonici” di Modica.
In scena il musical “La Sirenetta”, ispirato all’omonimo film d’animazione Disney. Al centro dello spettacolo ci saranno le vicende della sirenetta Ariel, figlia del re del mare, che dopo essersi innamorata del principe Erik, salvato da lei dopo il naufragio della sua nave durante una tempesta, farà di tutto pur di rimanere in contatto, scendendo pure a compromessi con la strega Ursula, fino a quando arriverà per la storia il lieo fine, ovvero il loro matrimonio. In mezzo però tanti ostacoli da superare.
Un musical avvincente, molto originale e ricco di interpretazioni ma anche di varie sfaccettature, un mix di romanticismo e allegria, capace di poter suscitare fantasia e stupore per uno spettacolo dedicato ai ragazzi e alle famiglie. Ancora una volta la regia sarà firmata da Marco Verna mentre la direzione artistica e l’organizzazione sono rispettivamente di Elvira Mazza e Paola Agosta.
Si preannunciano quindi due serate ricche di divertimento e di allegria capaci di offrire un’occasione di sano e puro svago per gli spettatori.
L’Accademia del Musical “Gli Armonici” è nata a Modica nel 2008 con lo scopo di avviare al mondo del musical, formando performer in grado di cantare, ballare e recitare contemporaneamente e rigorosamente dal vivo. “Sono molto bravi – spiega il sovrintendente Tonino Cannata – e tornano al Teatro Garibaldi dopo lo straordinario successo che hanno avuto sul nostro palcoscenico con il musical “La bella e la bestia” che è andato in replica ben quattro volte e sempre con il tutto esaurito”. Dunque un imperdibile appuntamento ancora una volta programmato dalla Fondazione Teatro Garibaldi e dedicato alla città che potrà trovare a teatro i giovani talenti.
Leggi tutto
file-12 (3)

Modica, Cinquantenario della morte di Salvatore Quasimodo

MODICA (di Elisa Montagno) – Presentate in conferenza stampa a Palazzo San Domenico – Sala “G.Spadaro” – le iniziative che l’amministrazione comunale, l’associazione “Proserpina” che gestisce il Museo Casa Natale Quasimodo, il Museo Archeologico”F.L.Belgiorno”, il Caffè Letterario “Salvatore Quasimodo” e l’Arca Sicula hanno promosso in occasione del cinquantesimo della morte (14 giugno 1968, Napoli) del Nobel Salvatore Quasimodo, nato a Modica il 20 agosto 1901.
Il programma della celebrazione che avrà inizio oggi 14 giugno (si allega al comunicato stampa), come ha illustrato Marinella Ruffino, presidente dell’associazione “Proserpina”, vanno dall’annullo filatelico speciale per l’occasione a cura delle poste italiane al museo animato con musica e recitazione di poesie e una mostra di grafica. Poi ci saranno drammatizzazioni musicali e un concerto sabato 16 giugno nella casa natale del Nobel.
“Sento la necessità, commenta Marinella Ruffino, di ringraziare quanti hanno reso possibile questo evento che poggia su un programma ricco che è il frutto di una proficua sinergia tra alcune associazioni culturali della città che hanno aderito a questo progetto. Ringrazio le scuole che abbiamo voluto coinvolgere in un processo di conoscenza e arricchimento dell’arte letteraria del Nobel modicano”
“Lettura speculare in azzurro del segno di Vittorio Del Piano per Salvatore Quasimodo” a cura di Sabrina Del Piano è il titolo di un’esposizione di grafiche che saranno in visione per quindici giorni nella casa natale del poeta.
“Si tratta di nove grafiche, dichiara Sabrina Del Piano, più un mio testo di presentazione alla mini cartella, ottenute per destrutturazione di interventi di de-collage di Vittorio Del Piano, artista concettuale e riassemblate con il gusto e il messaggio personalissimo di Pino La Cava, che firma ogni suo pezzo con il suo inconfondibile “Azzurro”.
Modica si accomuna a Roccalumera e ad altre importanti città del nord laddove cioè sarà celebrato questo evento”.
Presentato in questo contesto anche il volume “Biografia per Immagini di Salvatore Quasimodo”. Una nuova edizione del fortunato progetto realizzato da Vittorio Del Piano che è una guida alla mostra fotografica della vita del poeta.
“Un altro importante appuntamento con la cultura di livello internazionale, commenta il vice sindaco Giorgio Linguanti, atteso che la poesia quasimodiana appartiene al mondo. Dobbiamo ringraziare l’associazione “Proserpina” per l’azione svolta accanto all’amministrazione per gestire questa iniziativa che vede, tra gli altri, nell’annullo filatelico un momento esclusivo e dedicato agli appassionati di filatelia. Modica fa parlare ancora di sé grazie al più importante e più noto figlio della sua terra che tanto lustro e prestigio ha reso negli anni al suo luogo natìo”.
Leggi tutto
ragsua postazieone dae

Ragusa, nuova postazione DAE in piazza Cappuccini

RAGUSA (di Elisa Montagno ) – È stata inaugurata ieri in Piazza Cappuccini una postazione DAE (defebrillatore automatico esterno). Grazie alla generosità del club service Lions Ragusa Host e dell’associazione Amunì che hanno chiesto al Comune di Ragusa di accettare la donazione della postazione DAE, è stato possibile installare in Piazza Cappuccini un nuovo strumento “salvavita”.
Alla cerimonia di inaugurazione oltre ai rappresentanti delle associazioni che hanno donato la postazione DAE è stato presente il sindaco Federico Piccitto. Il primo cittadino ha pubblicamente ringraziato chi ha consentito di dotare uno nuovo spazio pubblico di un defibrillatore automatico che renderà così la città sempre più cardio protetta.
Leggi tutto
Sanpietro apostolo

Festa di san Pietro apostolo al via le celebrazioni a Modica

MODICA (di Elisa Montagno) – Con la discesa del simulacro, dopo la celebrazione eucaristica mattutina di domenica scorsa, hanno preso il via i festeggiamenti in onore di San Pietro, patrono di Modica. E’ stato il parroco dell’arcipretura, fra’ Antonello Abbate, a sovrintendere al rito e a lanciare ai fedeli il messaggio che caratterizzerà le celebrazioni di quest’anno. “La scena di questo mondo, così complesso e frammentato, sebbene globalizzato – sottolinea fra’ Abbate assieme a don Rosario Rabbito, parroco di San Paolo, e a fra’ Emanuele Cosentini – ci interpella e ci chiede la viva testimonianza della comunione, la sola a rendere credibile la nostra fede; oggi, più che mai, alla Chiesa è richiesta coerenza tra ciò che professa e ciò che vive. Anche quest’anno, dunque, esprimiamo, nel clima gioioso della festa, l’impegno all’unità che ci viene dalla comune memoria dei due apostoli”. La festa di San Pietro è volutamente associata alla celebrazione in onore di San Paolo, seppure quest’ultima con tradizione minore rispetto alle celebrazioni per il patrono. Ecco perché, domenica scorsa, nel pomeriggio, c’è stata pure, nella chiesa omonima, la discesa del simulacro di San Paolo con la celebrazione eucaristica. “Erano due apostoli – aggiungono i sacerdoti – profondamente diversi per temperamento e missione, eppure così uniti in Cristo e capaci di reggere la storia dei credenti. Come ogni nostra iniziativa pastorale, anche questo tempo di festa trae la propria origine e la propria ragione dalla sorgiva esperienza della mensa eucaristica, unica fonte di vita nuova, unico vero ponte tra il passato, il presente e il futuro della Chiesa, unica scuola di comunione e di carità, unico polo di attrazione ed unico centro di propulsione. Ecco perché chiediamo al Signore della storia di benedire il nostro cammino e di condurre i nostri passi sulla via della pace”. La processione dei due simulacri è in programma il 29 giugno. Le iniziative della festa, invece, prenderanno il via a partire da lunedì 18 con uno spazio particolare riservato ai giovani.
Leggi tutto
festa dello sport

Mercoledì si conclude la Festa dello sport alle “Masserie” con il cambio cintura

RAGUSA (di Elisa Montagno) – Torna uno dei momenti più attesi. Quello per cui si è lavorato una intera stagione, destinato ad accrescere il peso specifico dell’attività svolta. E’ la festa del cambio cintura che, promossa dalla scuola Basaki di Ragusa, si terrà mercoledì 13 giugno al centro commerciale Le Masserie di via Achille Grandi a partire dalle 17. Duecento atleti di judo, tra piccoli e grandi, tutti attenti a seguire i corsi invernali della prestigiosa scuola iblea, si ritroveranno tutti assieme, guidati dal maestro Salvo Baglieri e dagli altri istruttori, per celebrare la conclusione della stagione e per compiere un ulteriore passo avanti nel “cursus honorum” predisposto dallo staff tecnico nel tentativo di raggiungere livelli sempre più elevati. Un percorso davvero speciale che, durante la stagione, è stato caratterizzato anche dalla presenza della campionessa olimpionica Ylenia Scapin che, anche stavolta, sarà ospite speciale dell’evento.
Leggi tutto
expo modica

Expo della Contea: Giovedì 14 giugno l’inaugurazione

MODICA (di Elisa Montagno) – 80 spazi espositivi a coprire la vasta superficie del parcheggio esterno de “La Fortezza” di Modica. 60 aziende partecipanti, un centinaio di addetti accreditati, 12 spazi dedicati alla promozione e alla valorizzazione dell’enogastronomia territoriale, con il meglio dei prodotti locali e siciliani.
12 workshop in programma, con circa 20 relatori esperti, pronti a incontrare i visitatori e mostrare loro le buone pratiche quotidiane in grado di cambiare i comportamenti verso un percorso responsabile e rispettoso dell’ambiente, delle risorse e di uno sviluppo sostenibile del territorio.
Questi i numeri principali di EXPO della CONTEA. Per il grande evento ibleo sull’eco-sostenibilità, a meno di una settimana dal taglio del nastro (l’inaugurazione è fissata per giovedì 14 giugno), è tutto definito, sia dal punto di vista organizzativo che contenutistico. Si prospettano quattro giorni densi di idee e significati, quattro pomeriggi di condivisione dei valori dell’economia circolare e sostenibile, quattro serate formato famiglia. Perché è soprattutto alle famiglie, modicane e iblee, che abbiamo pensato nel ri-creare una piazza espositiva dentro la quale ognuno possa sentirsi protagonista del cambiamento insito nella filosofia verde.
Leggi tutto
bay champions

Modica Alta, al via la “Baby Champions”

MODICA (di Elisa Montagno) – Oggi se sentirete parlare di un incontro di calcio tra il Barcellona e il Real Madrid, o tra il Manchester e il Bayer Monaco, a modica alta, non è un sogno ma è la pura e semplice verità.
Si tratta di una delle tante sfide, che si potranno vedere al torneo “baby Champions” che si disputerà nel campetto del Geodetico a Modica alta, ideato e realizzato dai fratelli Stefano e Ciccio Di Rosa, istruttori qualificati FIGC, dell’associazione sportiva Real Modica.
“Noi siamo cresciuti giocando a pallone in questo campetto e non potevamo lasciare che fosse abbandonato a se stesso – racconta Stefano Di Rosa – volevamo che i ragazzini del quartiere, cosi come avevamo fatto noi da bambini, potessero giocare in questi spazi in tutta sicurezza, divertendosi e crescendo con i sani principi e valori dello sport”
Dice Ciccio: “Siamo contenti perche, abbiamo avuto una sorprendente partecipazione di oltre 130 ragazzini da 6 anni ai 14, che saranno impegnati tutto il mese di giugno, a ridosso della chiusura delle attività scolastica, suddivise in 16 squadre con i nomi delle piu blasonate squadre di calcio di tutta Europa disputeranno un entusiasmate torneo pensando alla famosa Champions League.”
Insieme a mio fratello Ciccio – aggiunge Stefano – vogliamo ringraziare i genitori di questi 130 ragazzi che hanno creduto in noi, nelle nostre capacità, affidandoci i loro figli, affinché potessero giocare in tutta sicurezza, divertendosi e crescendo con i sani principi e valori dello sport”.
Stefano e Ciccio, in contemporanea al torneo “Baby Champions” stanno organizzando altri tornei di calcio per i giovani e i meno giovani, oltre anche ad altre manifestazioni, sempre al servizio dei ragazzini e non solo, che si proteranno per l’intera estate.
L’associazione sportiva “Real Modica” ha avuto in gestione, dal comune di Modica, l’utilizzo del campetto di calcio adiacente il pallone geodetico a Modica Alta. Visto l’incuria in cui versava, negli ultimi anni, sotto la gestione di altra società, era un peccato farla perdere ancor di più, e per questo i fratelli Di Rosa, hanno fondato una associazione sportiva, per prendersi la situazione in mano e dopo aver fatto i lavori a proprie spese, di ripristino e messa in sicurezza della struttura compreso l’impianto elettrico e la relativa scerbar tura delle zone adiacenti, hanno iniziato con le attività sportive.
Leggi tutto
Kudos

La Kudos Modica spicca ai Campionati Nazionali Endas a Erice

MODICA (di Elisa Montagno) – Nuova tornata di impegno nazionale per la Kudos Ginnastica Modica che ha portato le sue giovani ginnaste sul palcoscenico delle finali nazionali Endas che si sono tenute ad Erice (TP). A scendere in campo con il body luccicante della Kudos, le giovanissime Carola Modica, Matilde Antoci e Gaia Agosta, tutte Pulcine B2 che hanno brillato conquistando con Carola una medaglia d’argento, sfiorando il primo posto nazionale per un 0,05 di punto di scarto.
Accanto a Carola, Matilde ha appeso al collo una non irrilevante medaglia di bronzo. Gaia ha seguito le colleghe, arrivando al 5° posto. Nelle più grandicelle, le Giovani B2, la Kudos è stata difesa in gara dalla modicana Mavì Pitino che ha chiuso i propri esercizi all’8^ posto.
I campionati nazionali Endas, sono il punto di arrivo finale delle gare portate avanti tutto l’anno e, nell’ambito degli enti di promozione sportiva, rappresentano certamente uno dei momenti di maggior qualità ginnica
“E’ un momento fondamentale per le nostre ginnaste – ha detto il presidente della Kudos, Elisabetta Puglisi che come ogni anno era ad Erice a sostenere e tifare per le proprie ‘bambine’ – perchè sono queste competizioni, importanti e nazionali, che fanno crescere nelle nostre ragazze la voglia di continuare la propria formazione ginnica per ambire a maggior successi. La formazione all’interno delle specifiche degli enti di promozione sono importanti perchè danno pienamente il senso del percorso atletico da fare quando, appena ogni atleta sarà pronta, passerà alle gare di federazione che sono, senza dubbio, il fiore all’occhiello di ogni società’.
Mentre adesso l’attività ginnica diminuisce di intensità per proseguire a minor ritmo nel periodo estivo, in Kudos non è però ancora il momento del mare e dei bagni.
In allenamento, infatti, rimangono i giovani atleti della categoria Silver che hanno raggiunto la qualificazione per la partecipazione alle nazionali di Rimini.
Nuova trasferta, quindi dal 21 giugno al 1° luglio, sia con le ragazze della Silver che con i ragazzi, gruppi impegnati con queste finali nazionali.
Per chi rimane in casa, è invece vivo e molto attivo il momento di preparazione del ‘saggio di fine anno’, o meglio di quello spettacolo che ogni anno mette i tanti allievi di fronte al pubblico formato da mamme e papà, nonne e fratelli. Un momento di intensa partecipazione e, pare, stressante preparazione.
I circa 100 allievi stanno preparando le diverse coreografie che quest’anno rievocano il viaggio immaginifico di Alice nel Paese delle Meraviglie. Dalle più piccoline alle atlete ormai vere e proprie campionesse, tutte stanno partecipando alle prove dello spettacolo.
‘Quest’anno avremo il piacere di presentare questo nostro saggio a Pozzallo – ci dice Angelo Floridia – perchè a Pozzallo abbiamo aperto una nostra sede con l’avvio di corsi di base ed abbiamo con piacere aderito alla richiesta dei genitori di far conoscere meglio, ai cittadini di Pozzallo, il valore della ginnastica come momento fondamentale di formazione per lo spirito ed il corpo dei giovani’.
Il saggio sarà lunedì 9 luglio all’anfiteatro Pietre Nere. Inizio previsto ore 21:00
Leggi tutto
ciciero

Le opere di Cicero in mostra a Venezia

MODICA (di Elisa Montagno) – Venezia porta fortuna all’artista modicano Guido Cicero. Alla collettiva “International Contemporary Art” a Palazzo Ca’ Zenobio degli Armeni inaugurata di recente e aperta fino al 30 giugno, alla quale Cicero partecipa con quattro grandi tele, si aggiungerà nei prossimi giorni una nuova mostra, che lo vede ancora protagonista.
Si tratta della collettiva “Sconfini – oltre i confini della creatività moderna”, a cura di Nadine Nicolai, che sarà ospitata dal 9 al 17 giugno nelle sale della magnifica Scuola Grande di San Teodoro (vernissage sabato 9, ore 17,00). Il critico d’arte Vittorio Sgarbi presenterà la mostra con una prolusione nel corso della serata inaugurale.
Le opere selezionate dalla curatrice offrono un panorama delle tendenze più significative dell’arte contemporanea in Italia, con particolare riferimento agli artisti emergenti. “Sconfini” vuole essere anche un luogo di incontro e un momento di riflessione per artisti, critici, collezionisti e amanti dell’arte. Nei giorni di svolgimento della mostra sono previste, infatti, iniziative culturali collaterali con presentazioni di libri e dibattiti sulle tendenze dell’arte contemporanea. Si tratta di un’importante iniziativa, alla quale il prestigioso magazine “Arte” in uscita a giugno dedicherà un’intera pagina.
In particolare Guido Cicero parteciperà all’esposizione con un’opera dal titolo “Fascination” realizzata nel 2016 con tecniche ad acrilico, di cm. 80 x 100. L’artista modicano vi raffigura una silhouette di ragazza, leggiadra e sensuale, che sembra muoversi o danzare al ritmo di una segreta armonia musicale in un vortice di colori.
Cicero già nell’agosto 2017 ha esposto a Venezia nella prestigiosa cornice di Palazzo Ca’ Zenobio degli Armeni, nell’ambito delle “Grandi mostre” allestite per “Lo stato dell’arte ai tempi della 57 Biennale”, organizzate dallo storico e critico d’arte Giorgio Gregorio Grasso.
Leggi tutto
pasogatta

Eccidio di Passo Gatta, commemorata la strage di 97 anni fa

MODICA (di Elisa Montagno) – Commemorato l’Eccidio di Passo Gatta, nel ricordo delle sei vittime della strage fascista e dei numerosi feriti avvenuta a Modica il 29 maggio del 1921.
Un concentramento si è tenuto in Piazza San Giovanni alla presenza del Sindaco, Ignazio Abbate, di assessori comunali, esponenti delle confederazioni sindacali di CGIL,CISL,UIL,consiglieri comunali, delle forze dell’ordine e di una delegazione di studenti delle medie della “De Amicis”.
E’ stato il segretario generale della CGIL di Ragusa, Peppe Scifo a tenere, per la confederazione sindacale, il discorso ufficiale.
Ha definito l’Eccidio di Passo Gatta uno dei momenti più virtuosi della lotta al fascismo e uno dei tasselli più significativi per la costruzione delle istituzioni democratiche del territorio in un contesto in cui il vento e gli aneliti di intolleranza politica, spesso sfociati nelle violenze e negli atti di puro teppismo ideologico, stava per nascere nel Paese. Quei valori oggi sono ricordati non solo per rendere onore alla memoria di chi perse la vita per una causa alta e nobile, come la difesa del lavoro e dei lavoratori, ma per trasmetterli alla giovani generazioni perché ne facciano tesoro. La democrazia, ha concluso Peppe Scifo non è per sempre!
Un amarcord con una lettura teatrale è stata poi l’esibizione dell’attore e regista Enzo Ruta che ha recitato un pièce dallo stesso scritta dal titolo “Io Turiddu Ciaramunti classe 1896”. Un testo, che è una memoria del racconto, in cui si narra la storia di quel tragico evento e che la perizia della recitazione ha dato un senso tragico ma suggestivo a quegli accadimenti fatti di vittime innocenti e di feriti caduti sotto il fuoco di reazionari fascisti che interruppero nel sangue una manifestazione operaia.
E’ stato il sindaco, infine a chiudere le celebrazioni dell’Eccidio di Passo Gatta ricordando, nel suo discorso, ai giovani questa esperienza perché non possa più accadere e che sia da monito a tutti perché i valori della democrazia e della tolleranza di idee e di azione possano essere sentimenti comuni e condivisi da tutti. Il valore della libertà, ha concluso Ignazio Abbate, e dell’espressione libera del pensiero siano sempre e comunque tutelati e rispettati.
Le note del “Silenzio di ordinanza” e l’Inno di Mameli della banda musicale “Belluardo – Risadelli” ha chiuso la manifestazione.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica