Veduta_pozzallo_1

Giro di vite per le sale da gioco a Pozzallo

POZZALLO (di Elisa Montagno) – Il Sindaco di Pozzallo ha avviato una vigorosa limitazione ai giochi d’azzardo. Con propria ordinanza ha vietato l’apertura di sale da gioco, sia di quelle tradizionali che di video lottery terminal, localizzati anche oltre 500 metri da istituti scolastici di ogni ordine e grado, luoghi di culto, centri di aggregazione sociale, centri giovanili e ricreativi e sportivi frequentati principalmente da giovani, strutture culturali e residenziali, istituti bancari.
La scelta operata dal Sindaco Ammatuna muove dal fatto che il gioco d’azzardo patologico è ormai annoverato come malattia sociale al pari di droga ed alcool ed è caratterizzato da sintomi clinicamente rilevabili quali: la perdita di controllo del proprio comportamento e la cosiddetta rincorsa alle perdite.
“La patologia derivante dai giochi d’azzardo – afferma il Sindaco, Roberto Ammatuna – rappresenta un grave problema di salute pubblica che colpisce tutte le fasce sociali, in particolar modo quelle più deboli e più svantaggiate economicamente e culturalmente”.
“Questa patologia – prosegue il primo cittadino di Pozzallo – può portare, come ampiamente dimostrato, alla rottura di legami familiari, alla compromissione della posizione lavorativa e sociale e nei casi più estremi ad alimentare il fenomeno dell’usura”.
“Da queste premesse è maturata la volontà – conclude Roberto Ammatuna – di dare una stretta all’incontrollata crescita dell’offerta di gioco in denaro, che contribuisce ad alimentare l’incremento esponenziale delle ludopatie, ricorrendo nel caso di mancato rispetto dell’ordinanza sia a sanzioni amministrative pecuniarie che a sospensione dell’attività in caso di recidiva”.
Leggi tutto
chiesa del carmine modica

Lions Club Modica, al via il restauro dell’annunciazione del Gagini

MODICA (di Elisa Montagno) – Sono cominciati i lavori di restauro dell’Annunciazione di Antonello Gagini sita nella chiesa del Carmine in piazza Matteotti a Modica. Il restauro è curato dal Lions Club di Modica con i proventi di alcuni eventi e con una raccolta fondi che sta proseguendo sul profilo facebook del club e con il sostegno di alcune aziende locali fra cui Edilzeta ed Ecofaber. L’Annunciazione fu realizzata dallo scultore palermitano tra il 1520/30 in marmo bianco e fu consegnata all’ Ordine Carmelitano nel 1532. Il restauro consentirà di rimuovere gli stati di impurità e riportare il marmo all’iniziale splendore assieme ad alcuni parti colorate. Il Lions Club di Modica presieduto quest’anno da Luigi Giarratana con questa iniziativa intende lasciare un ulteriore segno di impegno nel territorio di Modica assieme ad altre iniziative che sono in cantiere e che sono state presentate nel corso di un meeting di apertura dell’anno sociale tenutosi a Marina di Modica. Infatti i Lions di Modica, sono impegnati con delle rilevanti iniziative come: un ambulatorio medico per soggetti indigenti cui sarà abbinato un banco farmaceutico per la donazione di farmaci, l’orto sociale Melvin Jones in via Sulsenti a Modica che impegna dei profughi ed i ragazzi dell’ANFASS; il doposcuola “impariamo l’italiano” nella scuola di S. Marta a Modica rivolto agli studenti stranieri che frequentano le scuole del centro storico; lo screening dell’occhio pigro “sight for kids” che ha interessato già 250 bambini della materne di Modica, Ispica e Pozzallo. Altre iniziative riguardano le scuole con dei seminari per la prevenzione dei tumori (progetto Martina), l’uso consapevole dei social e la prevenzione del cyberbullismo, la sicurezza stradale, la realizzazione di una libreria itinerante. Sono in corso di individuazione delle aree per l’installazione di mini campi di calcio in spazi pubblici nell’ambito del progetto “sport veicolo di valori” per far tornare in strada i ragazzi a giocare e farli socializzare. Proseguirà da parte del club di Modica l’impegno con gli scambi giovanili nell’ambito dei rapporti fra le nazioni che contraddistingue il Lions International.
Leggi tutto
pallavolo1

La Volley Modica si presenta alla città

PALLAVOLO (Di Giulia Di Martino)L’Avimecc Volley Modica si è presentata ufficialmente alla città e lo ha fatto nel luogo più rappresentativo. Dirigenza, staff tecnico, giocatori e una larga rappresentanza del settore giovanile modicano sono stati ricevuti nell’aula Consiliare di Palazzo San Domenico.
A dare il benvenuto alla folta delegazione biancoblù nell’Aula Consiliare, il sindaco Ignazio Abbate, l’assessore allo Sport Maria Monisteri e la presidente del Consiglio Comunale Carmela Minioto.
Ad accompagnare l’Avimecc Volley Modica il delegato FIPAV provinciale Gianni Giurdanella e il consigliere regionale FIPAV Danilo Biancolilla.
Un incontro il cui clima è stato quello della grande festa ed un’occasione per presentare alla città i progetti per la prossima stagione agonistica per la quale la dirigenza ed il coach hanno investito parecchie risorse.
Quest’anno – ha spiegato al folto pubblico presente il DS Ezio Aprile – abbiamo scelto di ripartire con una squadra giovane, dove l’età media è di 22 anni. Sappiamo che, comunque, possiamo contare su un settimo uomo in campo di tutto rispetto. Parlo naturalmente del nostro settore giovanile che è in continua crescita e che ci sostiene e ci trasmette tutta la loro energia. Abbiamo l’onore e l’onere di rappresentare la città nel Meridione d’Italia”. Il Sindaco, l’assessore Monisteri e la Presidente del Consiglio Minioto, durante i loro interventi di saluto, hanno formulato alla squadra i loro in bocca al lupo augurando a tutti loro le migliori fortune. Soddisfazione è stata inoltre espressa per la prima vittoria della squadra e per gli ambiziosi progetti della dirigenza, da Michele Leocata, Ad di Avimecc che quest’anno è lo sponsor ufficiale delle squadra.

Leggi tutto
ROTATORIA SP 127 DONNALUCATA

Ragusa, ancora piogge torrenziali, strade e camnpagne allagate

RAGUSA (Di Giulia Di Martino) – Quella  appena trascorsa  è stata un’altra notte  di maltempo che ha interessato anche la provincia di Ragusa. Anche stavolta, così come successo il 13 e 14 ottobre  scorsi, le piogge torrenziali hanno allagato terreni, strade e rovinato centinaia e centinaia di ettari di coltivazioni.  Ha cominciato a piovere  intorno alle 2.  Non solo pioggia  ma anche forte vento che ha rovinato tante strutture serricole. Acqua e vento hanno trascinato in strada vecchi elettrodomestici abbandonati, sacchi di  spazzatura ed altro materiale. Incroci invasi da fanghiglia hanno reso difficoltoso il transito di  veicoli su tutta la litoranea  da Acate a  Ispica.  Le chiamate  ai Vigili del Fuoco  non sono mancate, si è trattato di piccoli interventi. La situazione è stata costantemente monitorata. I gravi danni procurati dal nubifragio, il secondo in pochissimi giorni, che ha colpito la Sicilia orientale e, in particolare il Ragusano hanno indotto il presidente dei deputati Questori all’Ars, Giorgio Assenza, a chiedere urgentemente il riconoscimento della stato di calamità naturale. Nello sciclitano ammontano a quasi due milioni di euro i danni causati dal maltempo dei giorni scorsi. Il  Settore Lavori Pubblici in collaborazione con la Protezione Civile, in accordo con l’Amministrazione Comunale, ha individuato alcune infrastrutture di primaria importanza da sottoporre a urgenti lavori di ripristino e di messa in sicurezza. Si sta   per la messa in sicurezza e il ripristino del sistema di raccolta acque della ex discarica di San Biagio, per la sistemazione della stradella di attraversamento del guado del torrente Modica-Scicli che conduce al cimitero cittadino e per la messa in sicurezza del sistema di adduzione delle acque di rete a servizio della zona, per il ripristino e la messa in sicurezza del greto e degli argini del torrente Santa Maria La Nova in prossimità del torrente San Guglielmo, e la riconfigurazione del basamento del ponte canale fognario in contrada Lodderi. Le condizioni  meteo  nelle prossime ore non fanno  ben sperare.

 

 

Leggi tutto
questura

Ragusa, Progetto Educazione alla legalità della Polizia di Stato

RAGUSA (di Elisa Montagno )   –  Continuano gli incontri del Questore di Ragusa Salvatore La Rosa con i dirigenti scolastici degli istituti di ogni ordine e grado della provincia, quale premessa all’avvio del progetto “educazione alla legalità” in programma per l’anno scolastico 2018/2019.
Il progetto della Polizia di Stato nasce dalla necessità di contrastare i fenomeni di devianza giovanile più diffusi in ambito scolastico, attraverso la programmazione di iniziative e percorsi di legalità rivolti a studenti, genitori e docenti.
Dopo il primo incontro con i Dirigenti scolastici del capoluogo, che si è tenuto nei locali della Questura il 20 settembre scorso, il Questore di Ragusa ha incontrato venerdì scorso, presso i locali del Commissariato, i dirigenti scolastici delle scuole di Vittoria. In questa sede l’Autorità provinciale ha illustrato ai convenuti le varie fasi del progetto e le modalità attuative dello stesso.
Anche ai Dirigenti scolastici di Vittoria il Questore di Ragusa ha evidenziato che durante l’anno verranno programmati degli incontri con gli studenti, in orario scolastico, a cui parteciperanno Funzionari della Polizia di Stato dotati di competenze specifiche in materia di stupefacenti e in relazione ai fenomeni del bullismo e del cyberbullismo. I relatori spiegheranno, altresì, l’utilizzo della nuova applicazione “Youpol”, un’App ideata da specialisti del settore per segnalare in tempo reale reati di spaccio e fenomeni di bullismo.
Gli ultimi due incontri che il Questore La Rosa ha programmato prima di poter dare formalmente avvio al progetto che ha fortemente voluto per gli studenti della provincia di Ragusa, riguardano quelli che si terranno con i Dirigenti scolastici di Comiso e di Modica presso le sedi dei Commissariati di P.S. rispettivamente oggi e domani.
Leggi tutto
benigni

Musica e cinema insieme nel nuovo concerto al Teatro Garibaldi di Modica

MODICA (di Elisa Montagno) – Nella storia del grande cinema, raramente la musica ha avuto un semplice ruolo di accompagnamento musicale, senza cioè essere parte fondamentale nella costruzione dell’atmosfera o della stessa storia del film. Lo si potrà scoprire nuovamente nel prossimo appuntamento della stagione musicale promossa a Modica dalla Fondazione Teatro Garibaldi con lo spettacolo “Note da Oscar 2”, ovvero le più belle colonne sonore del cinema mondiale. La grande musica sarà visivamente vissuta dalla proiezione delle stesse immagini della filmografia e dalle suggestive note del Chroma Ensemble. “Star Wars”, “La vita è bella”, “La matassa” e “C’era una volta in america” sono soltanto alcune delle colonne sonore che faranno vivere insieme la magica combinazione tra musica e cinema.
L’ensemble, costituita nel 2010, riunisce le esperienze di valenti musicisti che hanno al loro attivo una poliedrica attività concertistica, discografica, compositiva e didattica orientata in più direzioni: dalla musica da camera tradizionale, alla musica etnica fino al jazz. Da menzionare le importanti collaborazioni con il Teatro Massimo di Palermo, Il Teatro Massimo Bellini di Catania e il Teatro Carlo Felice di Genova. Il programma della serata prevedrà tra l’altro l’esecuzione delle grandi colone sonore dei film “Indiana Jones”, “Amici miei”, “Mediterraneo”, “Malena”, “007”, “Nuovo cinema paradiso”, “Scent of woman”. Il tutto eseguito magistralmente dai maestri Josè Massaro al violino, Marina Zago al violino, Michela Bonavita viola, Jasha Parisi al violoncello, Giuseppe Blanco al contrabbasso, Gianluca Abbate pianoforte e fisarmonica, Marco Cascone arrangiamenti, pianoforte e fisarmonica.

[Messaggio troncato]  Visualizza intero messaggio

Leggi tutto
cioccolato_di_modica_barretta

Modica: Igp cioccolato, è eccellenza europea

MODICA ( Di  Giulia  Di Martino)-  Il prodotto simbolo per eccellenza di Modica diventa Igp identificazione geografia protetta. Il cioccolato  che ha  ricevuto l’ambito riconoscimento attribuito dall’Unione Europea è patrimonio culturale europeo grazie al lavoro degli artigiani cioccolatieri che con passione e dedizione  hanno tramandato un antico sapere. Oggi in conferenza stampa illustrati i particolari dell’ambito risultato raggiunto
Il cioccolato di Modica è il primo cioccolato a fregiarsi di questo importante riconoscimento; un risultato ottenuto anche grazie al lavoro di ricerca fatto all’archivio di Stato dove ci sono tanti documenti che testimoniano i procedimenti di lavorazione che risale alla fine del 1700. Un grande orgoglio per la città di Modica sempre più al centro dell’eccellenza ed il cioccolato di Modica da oggi rappresenta l’eccellenza unica in Europa.

Leggi tutto
pozzallo porto

Pozzallo: Stazione passeggeri, rescisso il contratto con la ditta

POZZALLO   (Di  Giulia  Di Martino) – Ritardi, irregolarità ed inadempienze. Queste le motivazioni che hanno spinto il libero consorzio comunale di Ragusa ha rescindere il contratto con la ditta appaltatrice che si è occupata fino a ieri dei  lavori della stazione passeggeri di Pozzallo, al porto. Il provvedimento arriva dopo le diffide e l’ultimatum che gli uffici di viale del Fante, ex Provincia regionale, ha fatto pervenire al «Consorzio Stabile Aedars Scars» nonché all’impresa designata per l’esecuzione dei lavori «La Ferrera Costruzioni» con sede a Gagliano Castelferrato che sono state segnalate anche all’Anac, l’Associazione nazionale anti corruzione. I lavori per la stazione dei passeggeri erano stati appaltati a gennaio del 2013 per un importo di base d’asta di un milione e 531 mila euro e finanziati con i fondi strutturali del patto territoriale di Ragusa. Il passaggio successivo adesso  alla rescissione del contratto è il collaudo delle opere già realizzate.

Leggi tutto
Maltempo vigili del fuoco

Maltempo, la parte bassa di via Lido a Donnalucata rimane allagata

SCICLI  (Di Giulia Di Martino Le piogge torrenziali di domenica e lunedì scorsi hanno causato danni per quasi 2 milioni di euro (un milione 925 mila euro). La giunta Giannone ha deliberato la richiesta dello stato di calamità naturale per gli eventi atmosferici che si sono abbattuti sul territorio di Scicli.  Nello specifico sono stati rilevati danni alla rete stradale, al patrimonio edilizio pubblico, al greto dei torrenti, alla rete idrica e fognaria, e al torrente Currumeli a Donnalucata. Sono ancora in corso di quantificazione i danni subiti da privati cittadini.  Situazioni pesanti proprio per i privati  al quartiere Cammara a Donnalucata, nella stessa borgata,  nella zona Micenci, alla quale si riferiscono le immagini, ci sono stati diversi allagamenti con l’intervento  dei Vigili del Fuoco. Il lavoro dei pompieri non è bastato ad eliminare gli allagamenti che  a due giorni  dalla fine del maltempo  ancora stamattina permangono; delle pompe  di sollevamento di privati, da ore e  ore, tirano fuori grossi quantitativi di  acqua.  Ci sono pompe attive notte e giorno. Pare che  in quella zona a deterinare gli allagamenti, a seguito  delle piogge torrenziali, sia stato il corso d’acqua che scorre sotto la spiaggia di Micenci. Recentemente  in quel posto sono stati fatti degli interventi per evitare la fuoriuscita di acqua sull’arenile che più volte lo aveva resoinagibile.  La gente  è molto arrabbiata, ci dice  che ad ogni pioggia torrenziale e mareggiata la sitiazione  diventa critica.  Si chiedono interventi  definitivi che eliminano per sempre gli allagamenti Non mancano, intanto le polemiche, indice contro  l’amministrazione comunale da parte di Forza Italia Giovane “Durante le ore dell’emergenza, così come in quelle immediatamente successive- riporta  la nota di Fi-, non vi è stata alcuna comunicazione né intervento, sulla base di quanto riferito dai residenti, da parte del Comune. I cittadini sono rimasti soli e disorientati.  L’assessore alle manutenzioni Lino Carpino  ha  risposto   che durante le ore concitate di domenica notte quando imperversava il maltempo non sono  state  lesinate  energie per monitorare  l’intero territorio e organizzare i primi interventi.  Sulla situazione di Lido Micenci ci sono in corso degli accertamenti per comprendere lo stato delle cose.

 

Leggi tutto
sequestro droga nave 1

Ragusa, sono circa 1.600 gli assuntori di cocaina in provincia

RAGUSA  ( di Giulia Di Martino) – Gli italiani sono terzi in Europa per consumo di cannabis e quarti per cocaina. Dati allarmanti che si riflettono e si spalmano su tutti il territorio nazionale. Su questa traccia anche la provincia di Ragusa non è esente dal notevole consumo di cocaina. Su questo fronte l’impegno del SeRT dell’Asp di Ragusa, è fondamentale perché l’aumento dei cocainomani in provincia è preoccupante, come ci spiega il dirigente del servizio tossicodipendenza Pippo Mustile. Preoccupante è anche la fascia d’età che vede i giovani principali assuntori della “polvere bianca”, preferita di gran lunga all’eroina. Sballo, potere, riconoscimento della propria identità. Questi i motivi principali che inducono i ‘deboli’ a fare uso di cocaina

 

 

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica