polizia-4

Noto: minorenni picchiano una ragazzina e pestano pure la mamma

NOTO- Brutta storia di gelosia per un fidanzatino ‘conteso’, scoperta dalla polizia a Noto. Denunciate due ragazzine di 16 e 14 anni, entrambe netine, che dovranno rispondere davanti ai giudici del Tribunale dei Minori, di lesioni personali dolose aggravate dalla premeditazione, minacce, atti persecutori continuati contro una 15enne, anche lei di Noto. Il 18 settembre, la ragazzina, studentessa di una scuola superiore della città e compagna di classe di una delle due ‘belle’, è stata avvicinata dalle due all’uscita di scuola. L’hanno invitata a seguirle dietro l’edificio per chiarire qualcosa ma quando si sono allontanante dalla confuzione, la 16enne ha cominciato ad insultarla e minacciarla, picchiandola, strappandole i capelli e strattonandola fino a farla cadere in terra. L’altra amica, appena 14enne, partecipava in prima persona al pestaggio, colpendo la vittima con pugni alla testa mentre attorno, uno sparuto gruppo di ragazze, invece di soccorrere la vittima, attorniava le tre, sghignazzando di fronte a quello che stava succedendo. C’è voluto un po’ per la 15enne vittima dell’aggressione, per riuscire a scappare sino a casa dove ha raccontato alla madre quanto le era successo, prima di farsi accompagnare in ospedale. E proprio mentre andavano al ‘Trigona’ in macchina, mamma e figlia incrociavano le due ragazzine protagoniste dell’aggressione. La donna, scendeva dalla macchina per chiedere spiegazioni ma veniva a sua volta aggredita, afferrata per i capelli e stretta in una morsa senza possibilità di scampo. A quel punto, seppure dolorante, la figlia andava in soccorso della madre, avendo ancora la peggio, ricevendo altre percosse prima che le due ragazzine terribili, si allontanassero. In ospedale, i medici riscontravano ad entrambe trauma alla guancia, al cuoio capelluto per i capelli strappati, graffi ed ecchimosi con una prognosi rispettivamente di 10 giorni per la figlia e 7 per la mamma. Non paghe di quello che avevano già fatto, le due ‘bullette’, andavano a casa delle vittime, colpendo a calci e pugni l’auto della ragazzina. Immediato l’avvio delle indagini della polizia che, dopo avere sentito testimonianze ed acquisito i referti medici, ricostruivano il movente della gelosia per un ragazzino ‘conteso’ e deferivano le due ‘baby picchiatrici’ per i gravi reati in concorso

Leggi tutto
2020

Il Val di Noto si candida a Capitale italiana della cultura 2020

MODICA (Di Elisa Montagno) – E’ stata presentata al Teatro Tina Di Lorenzo di Noto la candidatura del Val di Noto a Capitale italiana della Cultura 2020.
Noto, Catania, Siracusa, Modica, Scicli, Militello, Palazzolo, Caltagirone corrono insieme per entrare a far parte delle dieci città che supereranno il primo esame il prossimo 15 novembre, per poi passare alla fase successiva, che nel gennaio 2018 decreterà la Capitale del 2020.
Con un patto interno fra le città federate: anche quando il Val di Noto non dovesse farcela, il 2020 vedrà le otto città coinvolte in un unico calendario di manifestazioni culturali -per un ammontare di spesa di 300 mila euro- che serviranno a riaffermare l’identità culturale del Sudest siciliano e del Val di Noto.
Stamani il sindaco di Noto Corrado Bonfanti ha presentato il progetto di Area Vasta che vede tutti i Comuni fare un passo indietro in favore di una identità più comprensiva. I valori della lentezza, della resilienza, della capacità di ricostruire dalla tragedia del terremoto del 1693 sono alcuni dei punti cardine di questa candidatura che ha dalla sua la maggiore stratificazione di siti Unesco al mondo, come ha ricordato il direttore del Distretto turistico del Sudest, Fabio Granata, e un unico paesaggio culturale, citando Cesare Brandi.
Il sindaco di Scicli, Enzo Giannone, da storico, ha ricordato come la vicenda politica e amministrativa dei Comuni che oggi appartengono giuridicamente a diverse province siciliane ricordi a tutti come i territori di Ragusa, Siracusa e Catania siano legati da percorsi antichi e indissolubili.
Erano presenti, nella delegazione di Scicli, il vicesindaco, con delega alla cultura, Caterina Riccotti, l’assessore Viviana Pitrolo, il presidente del consiglio comunale Danilo Demaio.
A sostenere la candidatura del Val di Noto come capitale italiana della cultura 2020 firme autorevoli del mondo della cultura, dell’imprenditoria, del giornalismo italiano: Paolo Mieli, Domenico Dolce e Stefano Gabbana, Luca Zingaretti, Pippo Baudo, Angela, Luca e Rosita Missoni, Vittorio Sgarbi, fra gli altri.
Memoria e avanguardia, è stato il motto della giornata. Uno sguardo al passato da preservare, con l’attenzione alla valorizzazione che è propria del futuro.
Il pay off della candidatura è “La Sicilia sotto un altro cielo”, con l’immagine dell’isola vista dallo spazio nel celebre scatto di Luca Parmitano.
Leggi tutto
polizia9

Noto: aggressione del 18 luglio, preso il terzo malvivente

NOTO – ( Giulia Di Martino) Una brutta storia di metà luglio a cui forse, la polizia ha messo fine. Successa nella villa comunale di Noto, uno dei luoghi più suggestivi della città. Ieri, gli agenti del commissariato hanno denunciato un 32enne che vive a Noto, già conosciuto alle forze di polizia, per lesioni personali dolose aggravate, in concorso. La notte del 18 luglio, gli agenti erano intervenuti alla villa comunale, vicino un chiosco. Lì, una chiamata al 113 aveva segnalato una rissa in pieno svolgimento. I poliziotti, hanno subito parlato con il titolare dell’attività commerciale ed hanno appreso che, pochi istanti prima, un gruppo di scalmanati, dopo aver ingiuriato senza plausibili motivi un cliente del chiosco, erano passati alle vie di fatto, picchiandolo con schiaffi e pugni. Le indagini sono scattate immediatamente per acquisire quante più informazioni possibili sull’identità dei responsabili. Ma sono state lunghe, controverse e complicate da una reticenza, generalizzata e diffusa. La vittima ha raccontato d’essere il gestore di un locale sulla stessa piazzetta e che, per essersi rifiutato di dare da bere e a tre tizi già in evidente stato di ebbrezza, era stato aggredito in maniera violentissima. Versione della vittima, confermata anche da altre persone presenti al momento dell’aggressione. L’azione investigativa, ha così consentito di individuare quasi subito, due degli aggressori –padre e figlio– entrambi appartenenti alla comunità nomade dei cosiddetti ‘caminanti’. Dopo altri accertamenti, è stato ad individuato e a denunciato ieri, anche il terzo aggressore, responsabile del pestaggio, anche lui della stessa comunità nomade

Leggi tutto
val-di-noto (1)

Noto e Val di Noto candidati a capitale della cultura 2020

NOTO (Di Elisa Montagno) – Si è tenuta una riunione operativa per la candidatura del Val di Noto a Capitale italiana della cultura 2020.
Erano presenti il sindaco di Caltagirone Gino Ioppolo, di Scicli Enzo Giannone, di Militello Val di Catania, Giovanni Burtone, il direttore del Distretto turistico del Sudest Fabio Granata, e Luca Introini, di Fedelculture, società che sta redigendo il dossier per la candidatura.
La riunione ha fatto seguito a un precedente incontro con le altre città e i sindaci coinvolti nel progetto (Catania, Siracusa e Modica), concludendo così un iter istruttorio organizzativo che permetterà la presentazione, il prossimo 15 settembre, della candidatura al Ministero dei Beni Culturali.
In entrambi gli incontri è emerso forte il senso di appartenenza allo smagliante territorio della Sicilia sudorientale in un’ottica di governance territoriale unitaria e di precisa volontà di “riguardare” le radici culturali e storiche che hanno determinato l’identità del Val di
Leggi tutto
ragusa-si-presenta-la-20-edizione-ragusani-nel-mondo

Ragusani nel mondo: i profili dei premiati

Sono 5 i premiati della 23esima edizione del premio…
RAGUSA (Di Elisa Montagno) – Sono 5 i premiati della 23esima edizione del premio “Ragusani nel Mondo” : la fisica Caterina Biscari, il direttore del Museo Egizio di Torino Christian Greco, l’investigatore Vito Andrea Iannizzotto, lo chef Riccardo La Perna e la regista Alessia Scarso. Saranno loro i protagonisti della manifestazione che quest’anno si presenta con tante novità e un programma che va dal 3 al 5 agosto prossimi.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica