sciaccamare

Sciaccamare, aumento di 20 mila turisti in un anno

Sciaccamare chiude questa settimana una delle migliori stagioni della sua storia. Il complesso alberghiero saccense ha toccato quota 300 mila presenze con un incremento di 20 mila turisti rispetto al 2015 e quest’anno si è registrato, nel periodo di alta stagione, anche un aumento del personale impiegato da 300 a 340 unità. Sciaccamare, con i suoi quattro alberghi, rappresenta oltre la metà dell’ intero movimento turistico che si registra in città. Un bilancio certamente positivo sottolinea il direttore, Calogero Napoli. “E’ stata una tra le stagioni migliori degli ultimi anni – dice – e questo deve indurci a fare ancora meglio in futuro, per i nostri clienti e anche per il territorio verso il quale mostriamo sempre la massima attenzione. L’ ultimo albergo a chiudere i battenti per la stagione 2016 sarà, il 28 ottobre, il Cala Regina, ma Aeroviaggi ha già programmato la riapertura per il Capodanno e poi per 2017 nel mese di marzo”.

Leggi tutto
gdf

Frode da 2,2 mln all’Inps in provicnia di Agrigento, 35 indagati

Trentacinque persone residenti all’estero, principalmente in Venezuela e Argentina, che avrebbero dichiarato di essere residenti in Italia per percepire senza averne diritto un assegno sociale di circa 500 euro al mese, sono indagate tra Sciacca, Menfi e Sambuca di Sicilia, nell’Agrigentino, per frode all’Inps, dalla Procura di Sciacca. Le 35 persone denunciate avrebbero complessivamente percepito senza averne diritto circa 2,2 milioni di euro, somma per la quale la Procura e la Guardia di finanza stanno attivando le procedure di recupero. L’indagine è denominata ‘Overland’ ed in queste ore le Fiamme gialle della locale compagnia stanno notificando agli indagati un avviso di conclusione delle indagini preliminari. I militari della Guardia di finanza nel corso dell’indagine hanno controllato la posizione di oltre 1.400 destinatari di assegno sociale. Secondo quanto accertato, gli indagati, da molti anni residenti all’estero, sarebbero rientrati in Italia per brevissimo periodo, giusto il tempo di trasferire la residenza e richiedere l’erogazione del beneficio, per poi fare rientro negli Stati di provenienza. I militari della compagnia di Sciacca hanno anche scoperto che una donna che non avrebbe comunicato la morte del padre avvenuta oltre due anni fa per continuare ad incassare l’assegno mensile che lo stesso genitore avrebbe incassato illecitamente.

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica