Drammatico incidente, muore a 38 anni

L’uomo era in sella ad una moto

NISCEMI – Muore in sella alla sua Honda Hornet 600 e lascia la moglie e una bambina di 3 anni. La tragedia si è consumata al km 1+500 della Sp 233 direzione Niscemi Caltagirone, la bretella di raccordo fra la Sp 62 di santo Pietro, pressi località Ponte Gallo e l’innesto con la Sp 39/I di Niscemi. A perdere la vita in circostanze tragiche Saverio Liardo, 38 anni di Niscemi. La dinamica del sinistro, che è assai complessa, è al vaglio dei carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Caltagirone e della locale Stazione, entrambi sul posto per compiere i rilievi. Gli inquirenti stanno cercando di venire a capo di una matassa che, per le dinamiche del caso, è assai ingarbugliata.

Leggi tutto

Si lancia dal viadotto con la tuta alare, muore 25enne

Vittima della tragedia Luca Barbieri

CALTANISSETTA – Incidente mortale con  a Caltanissetta. Un venticinquenne, Luca Barbieri, originario del Parmense, ha perso la vita, stamane, dopo essersi lanciato con la tuta alare dal ponte San Giuliano, uno dei viadotti piu’ alti e conosciuti del capoluogo nisseno.  Per cause da accertare il giovane appossianato si e’ schiantato al suolo dopo un volo di diversi metri.

Leggi tutto

Il gelese Emanuele D’Angeli ancora in tv

Lunedì torna su Rai Uno

GELA (Di Giulia Di Martino) – Va avanti con successo la carriera artistica del gelese Emanuele D’Angeli, uno dei più giovani e talentuosi illusionisti italiani. Dopo diverse volte torna in Rai, lo avevamo visto proprio qualche mese fa, a febbraio, insieme a Cristina Parodi nel programma domenicale “La Prima Volta”. Domani alle 14:00, sarà ospite del programma televisivo “Vieni da me” condotto da Caterina Balivo, vecchia conoscenza di Emanuele, che lo ospitó da piccolissimo nel programma “Festa Italiana”, dedicato ai giovani talenti.

Leggi tutto

Fratelli feriti a colpi di pistola, indagini a Gela

Forse si tratta di un regolamento di conti

GELA – Si ipotizza un “regolamento di conti” come movente dell’agguato teso, ieri sera, da uno o più sconosciuti ai fratelli Antonio e Ruben Raitano, di 29 e 25 anni, feriti a colpi di pistola mentre viaggiavano su un ciclomotore.

Due i proiettili, di piccolo calibro, che sarebbero andati a segno raggiungendo all’addome Antonio, sottoposto a intervento chirurgico, e colpendo di striscio alla testa Ruben, già dimesso stamani dall’ospedale Vittorio Emanuele di Gela dove i Raitano si erano recati per essere soccorsi. Nessuno dei due è in gravi condizioni. I carabinieri, che, coordinati dalla Procura di Gela, indagano per l’ipotesi di reato di tentato omicidio, hanno eseguito in nottata controlli, interrogatori e perquisizioni anche in casa delle due vittime, note alle forze dell’ordine per i loro precedenti penali. L’agguato di ieri sera è avvenuto nel quartiere “Settefarine”, lo stesso dove, Ruben, due anni addietro, sparò contro tre persone per reagire a una presunta aggressione durante la controversa operazione di compravendita di una automobile. Processato per tentato omicidio, fu condannato in primo grado a 8 anni di reclusione. Pena ridotta in appello a 3 anni e tre mesi perchè il reato.

Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica