Nicolò Cafaro protagonista di Ami Giovani a Modica

Ospite dell’associazione Mozart Italia

MODICA (di Elisa Montagno) – Le mille sfumature dei preludi di Debussy e poi Busoni, Chopin, Brahms, Prokofiev: dalla letteratura romantica alla ricerca novecentesca, è stato intenso e significativo l’ampio repertorio proposto da Nicolò Cafaro per il suo concerto di giovedì scorso a Modica, tappa annuale del progetto Ami Giovani.

Leggi tutto

‘Si chiamava Gesù’ al Garibaldi di Modica

MODICA (di Elisa Montagno) – Il racconto biblico ma anche personaggi inediti per la rappresentazione teatrale “Si chiamava Gesù” in scena al Teatro Garibaldi di Modica venerdì 16 febbraio alle ore 21. Uno spettacolo straordinario, che ben si colloca nell’avvio della Quaresima, liberamente ispirato a “Gesù figlio dell’uomo” di Gibran Kahil Gibran e con le musiche tratte da “La Buona Novella” di Fabrizio De Andrè rigorosamente cantate dal vivo. Sul palco due attori di eccellente bravura, Emanuele Puglia e Carmela Buffa Calleo, pronti a far rivivere tutti i personaggi chiave del racconto biblico, come Pilato, Giuseppe, Maria, Barabba e Caifa, ma anche personaggi inediti, centrali nella storia, che faranno emergere aspetti, emozioni, passioni. Lo spettacolo nasce da molteplici stimoli artistici, culturali e professionali. In sintesi sono due le direttive principali attraverso le quali prende forma: la visione poetico-musicale, contemporanea, laica e pur sempre rispettosa della figura del Cristo di Fabrizio De Andrè e quella altrettanto poetica, spirituale ma non iconografica di un grande poeta e scrittore vicino al sentimento religioso quale è Gibran Khalil Gibran. L’autore (l’attore e regista Emanuele Puglia) ha così tratto spunto dai testi de “La Buona Novella” (concept-album “storico” di De Andrè) e dall’idea “testimoniale” di “Gesù Figlio Dell’uomo” (raccolta di poesie/monologhi di Gibran), miscelandone, adattandone, integrandone copiosamente le parole e i contenuti, creando così un “oratorio” di grande suggestione e intensità emotiva.
Il tutto grazie ad un preciso ed elegante gioco di costumi e di luci e grazie alla sapiente regia dello stesso Puglia in perfetto abbinamento con l’ottima interpretazione della Buffa Calleo. Centrale per lo sviluppo dell’opera la figura di Maria, il cui personaggio viene seguito dalla nascita alla morte del figlio, in uno stretto connubio con la buona novella tracciata da De Andrè.

 

Leggi tutto

“Il berretto a sonagli” sabato al Teatro Garibaldi di Modica

MODICA (Di Elisa Montagno) – Con un classico della storia teatrale italiana del premio Nobel per la letteratura Luigi Pirandello, sabato 2 dicembre, alle ore 21.00, il Teatro Garibaldi di Modica accoglierà il secondo spettacolo della nuova stagione di prosa. “Il berretto a sonagli”, in una versione “viva e non scritta”, come la definisce il regista, nonché protagonista, Sebastiano Lo Monaco, per una serata in compagnia dello scrivano Ciampa e degli altri personaggi della commedia pirandelliana: la signora Beatrice Fiorica, tradita dal marito con la giovane signora Ciampa; il delegato Spanò, amico di famiglia; la balia Fana, ed ancora la Saracena, Fifì Labella ed Assunta. Ad interpretarli, accanto a Lo Monaco, gli attori Maria Rosaria Carli, Claudio Mazzenga, Barbara Galla, Rosario Petix, Lina Bernardi, Lucia Fossi e con la partecipazione di Gianna Giachetti, metteranno in scena un tema drammatico e attuale, quello di un uomo che, pur di non perdere la moglie e soprattutto la sua reputazione, il suo onore, sceglie di non guardare la realtà e accetta in silenzio il tradimento dell’amata. Tra risate e momenti più intensi, andrà così in scena la tensione di un uomo, nella versione di Lo Monaco più giovane rispetto al Ciampa originale, schiacciato dal dilemma tra essere e apparire, insieme eroico e profondamente umano, piccolo, ma infinitamente grande.

 

Leggi tutto

Modica, grande successo per l’apertura di stagione del Garibaldi

MODICA (Di Elisa Montagno) – L’immensa bravura recitativa di tre mostri sacri del panorama teatrale italiano e il rapimento emozionale della grande musica orchestrale per l’ennesimo, grandioso fine settimana con un doppio tutto esaurito al Teatro Garibaldi di Modica. Venerdì applauditissima apertura della nuova stagione di prosa con un divertente, ma a tratti anche emozionante “Il cavaliere Pedagna” di Luigi Capuana, con tre interpreti che hanno fatto la storia del teatro siciliano, Tuccio Musumeci, Miko Magistro e Guia Jelo, diretti da Giuseppe Romani. Le avventure del cavaliere Pedagna, interpretato da un imponente Magistro, hanno fatto ridere, ma anche riflettere in quella che lo stesso attore ha definito essere la metafora della vita. E come ci insegna il testo di Capuana, si è facili al superficiale giudizio morale sulle vicende altrui ma si è più convenientemente tolleranti nei confronti delle proprie scelte. Straordinario Tuccio Musumeci, così perfettamente integrato sulla scena da risultarne appendice naturale, immensa Guia Jelo, applauditissima regina del palcoscenico che ha divertito, ma anche commosso con la sua materna inclinazione alla riappacificazione tra padre e figlia. La penna di Capuana in una delle opere che hanno più influenzato il teatro siciliano per una riflessione interiore che tra il riso e tante emozioni ha così coinvolto l’intero pubblico platea anche grazie alla bravura degli altri attori in scena, ovvero Evelyn Famà, Santo Pennisi, Maria Rita Sgarlato, Riccardo Maria Tarci, Guia Buccheri e Cristian Cozzo. Un teatro strapieno anche quello di sabato sera per un appuntamento ormai entrato nella tradizione della Fondazione, il Concerto di Santa Cecilia. Sul palco i componenti della Civica Filarmonica di Modica, diretti dal maestro Francesco Di Pietro, la tromba di Pietro Giunta e il clarinetto di Mirko Caruso, che hanno saputo emozionare e rapire il numerosissimo pubblico del teatro, strappando lunghi applausi e sinceri apprezzamenti. “Si riparte alla grande – commenta Tonino Cannata, sovrintendente della Fondazione Teatro Garibaldi – Il primo appuntamento della nuova stagione teatrale, diretta da Carlo Cartier, ci ha offerto uno spettacolo molto interessante e con grandi protagonisti. Prosegue intanto l’ultima parte della stagione musicale diretta da Giovanni Cultrera che poi ripartirà i primo gennaio con l’atteso concerto di Capodanno”. I prossimi appuntamenti con il Teatro Garibaldi sono per la stagione di prosa il 2 dicembre, alle ore 21.00, con “Il berretto a sonagli”, con Sebastiano Lo Monaco, e per la stagione musicale il 9 dicembre, alle ore 21.00, con il Gran Galà della musica lirica e sinfonica.
Area degli allegati
Leggi tutto

Iniziata la campagna abbonamenti del Teatro Garibaldi di Modica

MODICA (Di Elisa Montagno) – Numerose le richieste di informazioni sulle modalità di abbonamento e di acquisto dei singoli biglietti per la prossima programmazione del Teatro Garibaldi di Modica, messa a punto dall’omonima Fondazione, con la sovrintendenza di Tonino Cannata. A distanza di poche ore dalla presentazione ufficiale della stagione di prosa, diretta da Carlo Cartier, e della stagione musicale, diretta da Giovanni Cultrera, in tantissimi si sono già attivati per riuscire ad assicurarsi un posto a teatro. Onde evitare errate interpretazioni o malintesi, la Fondazione Teatro Garibaldi tiene a precisare che da oggi 19 ottobre e fino al 28 ottobre sarà rispettato il diritto di prelazione dei vecchi abbonati che possono rivolgersi esclusivamente al botteghino del teatro per confermare sia l’abbonamento alla stagione teatrale che quello alla stagione musicale.
Si precisa che chi volesse usufruire del bonus statale (bonus scuola o bonus per diciottenni), ma non lo avesse ancora ricevuto, può comunque recarsi al botteghino per confermare il suo precedente abbonamento, pagare l’intera somma dovuta che sarà restituita successivamente, all’atto della presentazione del bonus.
Si ricorda inoltre che gli abbonati che in prelazione volessero cambiare posto, possono farlo a condizione ovviamente di scegliere un posto libero, ovvero un posto già non impegnato da abbonamento nella scorsa stagione. In ogni caso, nella fase di prelazione, non è possibile acquistare abbonamenti in più, cioè attivare nuovi abbonamenti, rispetto al numero di quelli già in possesso.
Chi volesse invece abbonarsi per la prima volta, potrà acquistare il nuovo abbonamento sia online che al botteghino a partire dal 29 ottobre. La campagna nuovi abbonamenti chiuderà il 18 novembre per la stagione di prosa e il 20 dicembre per la stagione musicale.
Questi i costi degli abbonamenti: per quanto riguarda la stagione di prosa 170 € per platea e palchi centrali, 140 € per palchi laterali, 100 € per il loggione; mentre per quanto riguarda la stagione musicale, 245 € per platea e palchi centrali, 195 € per palchi laterali, 155 € per il loggione.
Chi invece fosse interessato ad acquistare i biglietti di ingresso ai singoli spettacoli dovrà aspettare la chiusura della campagna nuovi abbonamenti e quindi il 19 novembre per la prosa e il 21 dicembre per la musica. Tuttavia, recandosi al botteghino del teatro, è possibile già da adesso lasciare il proprio nominativo per essere inseriti nella lista d’attesa e, quando sarà possibile staccare i singoli biglietti essere ricontattati, ovviamente in base all’ordine di prenotazione e alla disponibilità dei posti rimasti liberi in quanto la prenotazione online può essere fatta in qualunque momento, quella al botteghino è vincolata agli orari di apertura, pertanto la disponibilità dei posti liberi può subire modifiche a distanza di poco tempo. Si precisa pertanto che l’inserimento nella lista d’attesa non rappresenta garanzia del buon esito e non costituisce obbligo per la Fondazione di emissione del biglietto richiesto.
Leggi tutto

Lorenzo Licitra e Nico Arezzo applauditissimi a X Factor

RAGUSA (Di Elisa Montagno) – Sono andati benissimo i due cantanti ragusani Andrea Licitra e Nico Arezzo nella seconda puntata delle selezioni di X Factor, il reality musicale in onda ogni giovedì su Sky Uno. Il tenore Licitra ha eseguito un’originalissima versione della famosa “Like a prayer” di Madonna.  Nico Arezzo, figlio del maestro Peppe, ha presentato una straordinaria versione del pezzo ‘Kiss’ del cantante Prince. Entrambi hanno superato le selezioni con ben quattro consensi.
Leggi tutto

Sold out per Antonello Venditti a Ragusa

RAGUSA (Di Elisa Montagno) – Un grande Antonello Venditti. Per un grande evento. E’ stato un concerto straordinario l’unplugged in piazza Libertà a Ragusa. Appuntamento sold out con ben 2.200 presenze. L’organizzazione curata dalla GG Entertainment di Giovanni Gambuzza è stata praticamente perfetta. Tutti hanno potuto godere la performance del cantautore romano andata avanti per circa due ore e mezza, caratterizzata da un racconto intimo, sin dalla prima canzone eseguita, “Sotto il segno dei pesci”, per arrivare al bis “Ricordati di me”, non senza avere fatto scatenare prima il pubblico con la sempreverde “In questo mondo di ladri”. Ma è stato soprattutto il fatto che Venditti si sia raccontato agli spettatori, senza risparmiarsi, a caratterizzare, ancora di più in positivo, questo unplugged che ha visto l’artista alternarsi sul palco con una band di formidabili elementi ma anche da solo al pianoforte. Era presente pure una nutrita delegazione di spettatori provenienti dall’isola di Malta. Inappuntabile il supporto operativo fornito dalle forze dell’ordine. “E’ stata – dice Gambuzza – una straordinaria serata di musica, un concerto di notevole spessore che testimonia come, ancora una volta, come Ragusa, ma più in genere i principali centri dell’area iblea, sia la cornice ideale per appuntamenti di così grande richiamo. Ringrazio il Comune per il supporto fornito e naturalmente le forze dell’ordine, grazie anche allo staff organizzativo che ha permesso che tutto si svolgesse senza alcun tipo di problema. Lo spettacolo è stato veramente superiore a qualsiasi tipo di aspettativa. Del resto, Antonello Venditti è un artista che non si discute. E lo ha dimostrato ancora una volta”. Anche l’assessore comunale agli Spettacoli, il vicesindaco Massimo Iannucci, afferma che “la kermesse si è svolta nella maniera migliore, per permettere a tutti coloro che erano presenti di poterla apprezzare al meglio. Abbiamo cercato di fare in modo che tutto potesse svolgersi al meglio e il personale comunale è stato sempre all’altezza della situazione in qualsiasi circostanza. L’estate 2017 è stata caratterizzata da grandi eventi. E non è ancora finita”. Tra i supporter all’evento anche Despar Sicilia. Al concerto ha assistito anche il responsabile ufficio marketing di Ergon consortile, Concetta Lo Magno. “Abbiamo visto giusto – ha detto – e continuiamo ad essere sempre in prima linea nella promozione della cultura. Lo facciamo perché l’attenzione e l’interesse nei confronti del territorio continuano a caratterizzare il nostro lavoro quotidiano”.
Leggi tutto

Modica, grande successo per ‘Teatri di Pietra”

MODICA (Di Elisa Montagno)  – Grande successo per Edipo Re e Daphne, i due spettacoli del prestigioso circuito “Teatri di Pietra” che hanno avuto come location lo splendido complesso di Santa Maria del Gesù. “Teatri di Pietra”è la rassegna nazionale dedicata ai progetti teatrali rivisti secondo linguaggi di ricerca e messi in scena nei teatri antichi, nei parchi archeologici e in alcuni dei siti più suggestivi d’Italia. Il cartellone voluto da “Teatri di Pietra – Sicilia” in collaborazione con l’associazione LAP e l’Amministrazione comunale, dopo il successo di Edipo Re e Daphne, Giovedì 24 agosto alle 21.15 prevede Caligola, teatro e danza con Carlotta Bruni, Luca Marongui, Rosa Merlino, Elisabetta Ventura, Vittoria Faro, Cinzia Maccagnano e Sebastiano Tringali.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica