FOTO TURISMO

Aumento di presenze nel ragusano del 48%

RAGUSA (di Elisa Montagno) – L’area iblea è protagonista negli ultimi anni di un fenomeno di progressiva scoperta da parte del turismo nazionale e soprattutto internazionale. In attesa dei dati ufficiali sulla ricettività di quest’anno, i numeri del sistema aeroportuale del sud-est Sicilia lo confermano: nei primi 8 mesi dell’anno i passeggeri di Catania e Comiso sono passati dai 5 milioni del 2014 ai 6,4 milioni del 2017 (+28%).

Nel 2016 nella provincia di Ragusa si sono registrate più di 1,2 milioni di presenze (notti trascorse dai turisti nelle strutture alberghiere ed extralberghiere), secondo i dati provvisori della Regione Siciliana. Si tratta di un picco storico straordinario, se si considera che nel 2014 le presenze si attestavano sulle 829.000. In due anni si è registrato quindi un balzo del 48%. Dietro questo boom c’è un significativo cambiamento della composizione dei flussi.
Se nel 2014 le presenze di italiani e stranieri si equivalevano (414.000 contro 415.000), nel 2016 il turismo internazionale è salito a 726.000 presenze, arrivando a rappresentare il 59% del totale. “Fino al recente passato, a causa del posizionamento geografico periferico e delle carenze infrastrutturali, questa parte dell’isola era ancora poco conosciuta rispetto ad altre mete classiche della Sicilia. Oggi questo handicap è in parte superato, grazie all’’effetto Montalban0, da un lato, e all’inserimento dell’area tra i siti patrimonio dell’umanità dell’Unesco. L’apertura dell’aeroporto di Comiso ha ridotto le criticità dell’accessibilità. E ad aiutare la crescita turistica concorre anche l’instabilità politica di alcune aree del mondo e il rischio terrorismo, che stanno determinando una complessiva riarticolazione dei flussi turistici che premia l’Italia”, sottolinea il Censis.
“Ma c’è anche altro. Stiamo assistendo a una progressiva evoluzione della domanda: oggi il turista cerca un mix di esperienze, combinando il mare con la scoperta del territorio e delle sue eccellenze. La forza del territorio ibleo risiede proprio nella varietà dell’offerta: un mare incontaminato (ben 3 delle 7 bandiere blu della Sicilia), uno straordinario patrimonio storico-artistico, una enogastronomia d’eccellenza (Ragusa è il capoluogo con più ristoranti stellati in rapporto alla dimensione della popolazione)”, continua la nota.
“Per essere colte appieno, le opportunità derivanti da una maggiore notorietà e dal contesto internazionale richiedono però un forte impegno per superare alcuni limiti che, non da oggi, caratterizzano l’offerta turistica del territorio: singole eccellenze, per quanto straordinarie, senza una visione e un’organizzazione di insieme non bastano”.
Leggi tutto
asilo nido

Apre i battenti il nuovo asilo nido comunale di Modica

MODICA (di Elisa Montagno) – Primo giorno di “scuola” per i 39 piccolissimi alunni del nuovo asilo nido comunale. È stato il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, ad aprire ufficialmente l’anno scolastico 2017-2018 della struttura comunale. Locali e personale completamente rinnovati, una cooperativa, l’Esperia 2000, a gestirla. “Oggi è un grande giorno per la Città di Modica. Grazie ad un finanziamento del Ministero dell’Interno abbiamo rinnovato i locali e potuto abbassare notevolmente la retta mensile di quasi il 90% rispetto agli anni passati. Abbiamo alzato da 9 a 20 mila euro l’ISEE che dà il diritto alla retta da 10 euro mensili. 20 euro se il reddito supera i 20 mila euro. Il tutto compreso di mensa, aperture dalle 7:30 alle 14:30 fino al sabato e chiusure solo nei giorni festivi. Il personale è altamente qualificato, tutte le ragazze scelte dalla Cooperativa hanno un curriculum di assoluto rispetto con diversi anni di esperienza alle spalle. Consegnamo alla Città una struttura moderna ed efficiente in attesa che altri centri simili siano costruiti in altre zone di Modica, sempre grazie a finanziamenti ministeriali quindi a costo zero per le casse comunali”.

Leggi tutto
sposa-barocca_250x200-px-01

Tutto pronto per la tre giorni di ‘Sposa barocca’

MODICA (Di Elisa Montagno) – E’ considerato il giorno più importante della vita. Un sogno, una favola, un momento atteso e desiderato, da vivere al massimo delle proprie emozioni, con eleganza e originalità. E Modica lo celebra con un evento eccezionale, la più grande manifestazione del Sud Est siciliano dedicata al matrimonio in uno scenario mozzafiato, la scalinata del Duomo di San Pietro, nel cuore del centro storico.
Dopo il grande apprezzamento di pubblico, con oltre 10.000 presenze in tre giorni lo scorso anno, dal 29 settembre al 1° ottobre prossimi torna la terza edizione di “Sposa Barocca”, l’appuntamento che abbina grande spettacolo alle proposte dei migliori professionisti del wedding che con i loro servizi sapranno regalare un giorno indimenticabile ai futuri sposi. L’evento è organizzato dall’associazione “Pink Events” di Modica guidata dalle sorelle Emanuela e Loredana Pulino e dalla show girl Isabella Cappello che è madrina dell’iniziativa, con la direzione artistica di Giuseppe e Federica Savarino di Sava&Sava. Gode del patrocinio del Comune di Modica.
Una grande festa per tutta la provincia che vedrà la partecipazione di ospiti di eccellenza, con special guest il noto attore Massimiliano Morra. Ed ancora sfilate, musica live, oltre ai vari spazi espositivi che saranno fruibili nei tre giorni della manifestazione a partire dalle 19.00.
Filo conduttore di questa edizione è il mondo femminile: lo sguardo delicato, ma insieme sicuro della donna, il suo lato artistico, ma al contempo spirituale, protettivo. La donna viene omaggiata, elogiata, in un momento storico e culturale in cui va protetta e al tempo stesso assolutamente celebrata. Non a caso lo shooting di qualche settimana fa, che ha dato il via al lancio ufficiale della terza edizione di “Sposa Barocca”, è stato realizzato per la prima volta da una donna, Federica Sasso, giovane talento della fotografia che ha firmato gli scatti della campagna internazionale Benetton dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne. Ci si è ispirati alla regina Maria Antonietta ma rivista in chiave 2.0, senza orpelli settecenteschi, minimalista, delicata.
Special guest di “Sposa Barocca” 2017 è l’attore Massimiliano Morra, uno dei volti più belli della televisione italiana, impegnato in fiction di successo come “Il bello delle donne_ alcuni anni dopo”, “Non è stato mio Figlio” e “Furore, il vento della speranza”. Venerdì 29 settembre Morra sarà il protagonista indiscusso della prima serata di “Sposa Barocca”, conquistando il pubblico femminile e non solo, con la sua bellezza e simpatia.
In programma anche momenti legati alla grande musica: sabato 30 settembre sarà la straordinaria voce del soprano Claudia Perrone ad incantare gli spettatori. La magia dell’opera lirica rivivrà infatti lungo la suggestiva scalinata del Duomo di San Pietro con un appuntamento di alto spettacolo. Emozioni assicurate per grandi e piccini anche con il musical “La Bella e la Bestia”, con la regia di Marco Verna, la direzione artistica di Elvira Mazza e la recitazione di Gisella Calì. In ciascuna serata della manifestazione i bravissimi attori dell’associazione Armonici metteranno in scena un atto diverso dell’opera che incanterà il pubblico grazie a costumi straordinari, imponente ambientazione, scenografie digitali e recitazione di alto livello interpretativo. Infine domenica 1 ottobre ci sarà musica live con orchestra e momenti dedicati alla danza.
Appuntamenti di punta della manifestazione restano naturalmente i defilè dedicati alla sposa, ma anche agli abiti da cerimonia e moda bambino, che quest’anno avranno una grande novità. Durante ogni sfilata, infatti, ci sarà uno speciale tributo al mondo femminile e alle sue eccelse rappresentati nel mondo della musica e dello spettacolo, come Mina o Maria Callas, in linea con il leitmotiv dell’edizione 2017.
A condurre le serate il coinvolgente entertainer Sebastiano Fazzina insieme alla madrina dell’evento, nonché organizzatrice, Isabella Cappello.
“Sposa Barocca nasce come esperimento di valorizzazione territoriale, commerciale culturale e del settore – spiega Giuseppe Savarino, direttore artistico – il territorio di Modica ha da sempre mostrato una spiccata attenzione per la cura del matrimonio, che ha portato alla nascita di professionisti d’eccellenza, ma anche a grande innovazione e alla presenza di grandi marchi, offrendo servizi di massima qualità. Sposa Barocca vuole fungere da catalizzatore di tanta laboriosità e professionalità, prestandosi ad essere una vetrina di rilievo per tutta l’area iblea”.
La manifestazione ha infatti da subito conquistato ampissimo consenso proprio da parte dei commercianti sia del centro storico che del settore del wedding: “Abbiamo ricevuto conferme da parte degli espositori delle edizioni precedenti, nonché nuove adesioni – commenta Emanuela Pulino, una delle organizzatrici della manifestazione – segno della trasformazione di “Sposa Barocca” in un punto di riferimento già per gli addetti ai lavori che hanno la possibilità di incontrare il pubblico, mostrare i loro servizi e i loro prodotti, in un contesto elegante, organizzato e suggestivo al tempo stesso. E il fatto che in questi tre anni di Sposa Barocca, la prima e unica manifestazione dedicata al wedding con questo format, il territorio modicano abbia risposto con la nascita di tante manifestazioni similari non può che renderci orgogliose per avere fatto da apripista ad eventi analoghi e per avere sensibilizzato la città”. Sponsor della manifestazione sono la Banca Agricola Popolare di Ragusa e Giap Gruppo Minardo e altri sostenitori privati.
Leggi tutto
TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica