Zlatan Dipasquale: ad ogni cambio casacca, un bacio sulla maglia!

L’ex sindaco di Ragusa, aderisce e si tessera con il Pd e dice di ‘amare’ politicamente il suo nuovo leader, Matteo Renzi. Come disse a suo tempo parlando di Berlusconi…

RAGUSA (di Salvatore Cannata) – C’è un calciatore che è fra i più forti al Mondo oggi e forse d’ogni epoca. Si chiama Zlatan Ibrahimovic e, a dispetto del cognome, è svedese. Ha giocato e vinto con il Malmoe, l’Ajax, la Juventus, l’Inter, il Barcellona, il Milan e, adesso, il PSG. Ha un caratteraccio ma è una forza tecnica e della natura. Un ‘giramondo’ del calcio, che ha cambiato tante magliette e che ha vinto ovunque. E ogni volta che cambia maglia, dice sempre che sta coronando il sogno della sua vita perché da piccolo ha tifato per la Juve piuttosto che per l’Inter o per il Milan o per il Barca e magari anche per il PSG! Negli ultimi undici anni, Ibra ha vinto dieci campionati nazionali! Un vincente come pochi nel calcio d’oggi. Più o meno come un parlamentare regionale ibleo ed ex sindaco di Ragusa. Che di nome fa Emanuele, che tutti conoscono come Nello e che all’anagrafe è Dipasquale. Che ha vinto sempre in politica: quando voleva fare il presidente del consiglio provinciale, l’assessore, quando s’è candidato a consigliere, quando ha voluto essere il vicesindaco, quando è sceso in campo per diventare il sindaco di Ragusa ed il parlamentare regionale. E che, come lo Zlatan di cui sopra, ha cambiato un bel po’ di magliette. Da quella scudocrociata degli esordi di gioventù, a quella del CCD/UdEur con capitano Alfredo Gurrieri, a quella azzurra di Forza Italia sotto l’ala protettiva’ di Innocenzo Leontini e la casacca pidiellina con profeti e stella polare Silvio ed Angelino, e poi quella da lui creata, disegnata ed inventata di una squadra chiamata Territorio che adesso non esiste più e sino alla multicolorata magliettina del Megafono, con lider maximo Rosario Crocetta da Gela, che ha residenza attuale a Palazzo d’Orleans. Ed ad ogni cambio maglia, Nello ‘Ibra’, ha dato un bacio (metaforico) sulla nuova divisa, affermando che ‘adesso si che il suo sogno politico si concretizzava’ (democristiano, forzista, pidiellino, del Territorio o crocettiano che fosse…). E che, finalmente, era arrivato là dove aveva sempre sognato di approdare nella su carriera politica. Come Ibra nel calcio… L’ultimo cambio di casacca, Nello Dipasquale, lo ha fatto in queste ore: in soffitta la divisa Megafono e subito addosso maglietta, calzoncini e calzettoni con stemma PD: E la prima dichiarazione fatta è stata quella di dirsi ‘renziano’ come nessuno mai. Perché a ragusah24, l’inquilino ragusano di Sala d’Ercole ha detto di condividere “ogni singola proposta di Matteo Renzi che ha un progetto chiaro e affidabile“. Insomma, altra maglia per Nello ed altra dichiarazione d’amore per la sua nuova squadra. Non sarà un ‘fedelissimo’ ad idee ed aree politiche l’ex sindaco di Ragusa; ma è uno che ‘coglie l’attimo’ come pochi. E che, come il talentuoso calciatore svedese di origine slava, non si pone problema alcuno a manifestare amore eterno alla nuova casacca, a mollare quella vecchia. ed a scaricare capitani ed allenatori se quelli ‘nuovi’ gli sono più utili. Due fuoriclasse, insomma!!! Una differenza invero c’è; e cioè che Ibra molla maglia, presidente e allenatore e con loro pure i tifosi mentre Nello i tifosi (che in politica si chiamano elettori) cerca di tenerseli tutti… Ma per una differenza che trovi, ecco un’altra conferma dell’uguaglianza fra i due: Dipasquale prima era di Forza Italia e PdL e adesso è nel Pd. E’ esattamente uguale all’Ibrahimovic che prima era della Juve e poi è andato dell’Inter…Nello Ibra o Zlatan Dipasquale, fate voi!

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica