La visita del Presidente del Consiglio Renzi

Proteste in piazza Duomo

CATANIA – Si è conclusa alle 14,30 circa la visita a Catania del presidente del Consiglio Matteo Renzi. Il tempo di finire il suo discorso a Palazzo degli Elefanti di fronte ai 27 sindaci della Città metropolitana, ultima tappa del suo giro nel capoluogo etneo. La mattinata era iniziata alla 3Sun, la fabbrica di pannelli fotovoltaici della zona industriale dove il premier, giunto intorno alle 11,15, ha parlato con alcuni delegati della Fiom e della Micron con cui ha discusso della vertenza in corso. Poi il breve incontro con i giornalisti per affrontare temi come la disoccupazione e fondi europei non senza elogiare le eccellenze che ci sono a Catania. “Questa fabbrica – ha detto Renzi – è un’eccellenza siciliana che ci invidia il mondo. Ciò che viene prodotto qui è più competitivo di quello cinese. Qualcuno ci vorrebbe chiusi nei palazzi ma io giro come una trottola per l’Italia, perché vedo che ci sono tanti problemi ma anche tante eccellenze, come questa.  Il dato sulla disoccupazione ci preoccupa ma i numeri ci dicono che sono aumentati gli occupati. Ci sono più persone che lavorano da quanto abbiamo iniziato la nostra azione di Governo. Ci sono a livello nazionale 100 mila posti di lavoro in più. La vertenza Micron grazie all’intervento del Governo è stata sostanzialmente risolta. Dai 429 esuberi siamo passati a 7 e risolveremo anche i problemi di questi ultimi”. Renzi, accompagnato dal sottosegretario Delrio si è poi diretto verso l’industria dolciaria Condorelli a Belpasso, poi in via Novara, nella sede di Working Capital, l’acceleratore di imprese sostenuto da Telecom per favorire la crescita di idee imprenditoriali innovative nell’Etna Valley ed infine, come detto al Comune. Qui, al suo arrivo, non sono mancate le contestazioni di rappresentanti dei centri sociali ma anche studenti e disoccupati. Nel mirino Jobs Act, il decreto sblocca Italia ed i tagli previsti in finanziaria per istruzione, sanità ed enti locali. A contenere i più facinorosi, specie nella zona di via Vittorio Emanuele, le forze dell’ordine presenti in massa. In piazza Duomo anche alcune sigle sindacali. A fare gli onori di casa nella sala Bellini il sindaco Bianco che si è soffermato su fondi europei, aeroporto, imprenditoria e sicurezza.  Poi l’intervento di Renzi che ha ringraziato i sindaci per il loro lavoro assicurando massima attenzione da parte del Governo verso il sud.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica