Truffa Ue Nino Caleca: “Il governo Regione sarà parte civile”

Nino Caleca

Commentando l’inchiesta della Finanza che, ieri, ha portato a nove arresti

PALERMO – “Apprezzamento alla Procura della Repubblica di Caltagirone per il lavoro svolto che ha portato alla scoperta di una ingente truffa ai danni degli agricoltori siciliani. In questo procedimento il Governo regionale chiedera’ di costituirsi parte civile. Questi comportamenti criminali danneggiano i siciliani tutti e creano forte pregiudizio all’immagine di una Sicilia che fa agricoltura con sacrificio, passione e onesta’”. Lo dice l’assessore regionale dell’Agricoltura Nino Caleca commentando l’inchiesta della Finanza che, ieri, ha portato a nove arresti. “Cio’ che emerge dalle indagini – continua Caleca – conferma ancora una volta che, anche in agricoltura occorre rafforzare quelle norme penali e quei comportamenti che impediscono le infiltrazioni mafiose e criminali: rating di legalita’, codici etici e protocolli di legalita’. A partire dai prossimi bandi che riguarderanno il PSR 2014/2020 questi elementi saranno considerati prioritari nell’esame delle domande di finanziamento”.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica