Rosy Bindi e l’Antimafia a Vittoria per parlare di mercato e non solo

La struttura di Fanello, al centro dell’interesse della commissione guidata dalla senatrice del Pd. Parole di elogio al ruolo del sindaco e degli amministratori locali

VITTORIA – E’ stata Vittoria, ed il suo comune, la prima tappa della commissione nazionale antimafia in  questa sua giornata in provincia di Ragusa. Con la presidente Rosy Bindi, c’erano i sei componenti dell’organismo parlamentare. La commissione ha incontrato il sindaco, Giuseppe Nicosia e i capigruppo consiliari. All’incontro hanno partecipato anche il prefetto, Annunziato Vardè e i vertici cittadini delle forze dell’ordine. “La mafia è sempre più forte e sempre più in agguato – ha detto Bindi – pronta a infiltrarsi ovunque. Sindaco, consiglio comunale, forze dell’ordine sono in prima fila nella lotta alla legalità e sono i presidi dello Stato in questo territorio“. Bindi ha aggiunto che l’attenzione della commissione sarà dedicata anche “ai problemi dell’agricoltura e al funzionamento dei mercati agroalimentari”. La commissione ha lasciato il municipio di Vittoria intorno a mezzogiorno, attesa, dopo tre ore, dall’incontro a Ragusa, in Prefettura. Nel corso dell’incontro in municipio a Vittoria, durato poco meno di un’ora, sono intervenuti anche i consiglieri Francesco Aiello, ex sindaco della città, e Giovanni Moscato, di Fratelli d’Italia. “Ringraziamo la commissione e la presidente Bindi – ha detto Nicosia – per l’attenzione riservata a Vittoria. C’e un mercato agroalimentare da proteggere e non da criminalizzare. Dobbiamo contrastare tutti insieme le infiltrazioni della criminalità nel settore agroalimentare“.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica