Omicidio Loris, la mamma chiede interrogatorio. Il sostituto Marco Rota è ad Agrigento

La notizia è di stamattina. Nei giorni scorsi, Veronica Panarello aveva ‘invitato’ il marito alla separazione se non riconosceva più la sua innocenza

AGRIGENTO (ANSA) – Veronica Panarello, la donna accusata di avere ucciso il figlio Loris di 8 anni, strangolandolo con delle fascette di plastica e di avere poi gettato il corpo in un canalone di Santa Croce Camerina, il 29 novembre del 2014, ha chiesto di essere nuovamente sentita dalla Procura di Ragusa. L’interrogatorio si terrà alle 11 nel carcere di Agrigento dove l’indagata è detenuta. Per la Procura di Ragusa sarà presente il sostituto Marco Rota, che sarà accompagnato nell’istituto penitenziario da funzionari della polizia di Stato. Veronica Panarello è da quattro mesi in carcere ad Agrigento perché accusata di aver ucciso il figlio e, tramite il suo avvocato Francesco Villardita, ha chiesto al marito: “Perché non chiedi la separazione, visto che non credi alla mia versione e mi hai abbandonato?“. Lo ha rivelato lo stesso avvocato Villardita nel corso della trasmissione ‘I Fatti Vostri’ di mercoledì mattina. Veronica Panarello continua a proclamarsi innocente e la sua difesa ha prodotto una perizia nella quale emergerebbero nuovi elementi a favore della versione della donna.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica