Omicidio allevatore, proseguono le indagini

Si attendono i risultati dell’autopsia

VIZZINI (Ct) – Proseguono le indagini dei carabinieri del nucleo investigativo del Comando Provinciale di Catania e della Compagnia di Caltagirone con il coordinamento della Procura calatina per risalire agli autori dell’agguato costato la vita ad un allevatore, Sebastiano Cantali di 50 anni, originario del Messinese ma residente a Vizzini, il cui cadavere è stato trovato in una zona agricola che costeggia la strada provinciale per Mineo, al confine tra Vizzini e Licodia Eubea.  Sarebbero stati 4 i colpi di fucile calibro 12 sparati all’indirizzo dell’uomo, due quali andati a segno. L’omicidio risalirebbe a due sere addietro ma il corpo è stato trovato ieri mattina da un fratello impegnato per un’intera notte nelle ricerche scattate dopo la denuncia di scomparsa da parte della compagna che non lo ha più visto rientrare a casa. Si attendono i risultati dell’autopsia che verrà effettuata a Caltagirone per ottenere altri dettagli utili alle indagini. L’uomo era già noto alle forze dell’ordine ma per episodi di poco conto legati al pascolo abusivo. Al momento non viene esclusa alcuna pista. Il movente potrebbe essere legato a dissidi tra allevatori, fatto che non sarebbe una novità nella zona. L’ultimo fatto di sangue risaliva all’11 ottobre del 2015. A perdere la vita in quel caso fu il 50enne Giovanni Cutrera che fu ucciso a bastonate.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica