Cantone e Bianco firmano protocollo d’intesa

Il presidente dell’Anac si sofferma su rifiuti e Cara di Mineo

CATANIA – “Occorre creare le condizioni per uscire dall’emergenza rifiuti. In Sicilia ci sono troppe discariche private. Serve un piano con una logica industriale, dalla raccolta allo smaltimento”. Così Raffaele Cantone presidente dell’autorità nazionale anticorruzione a Catania per la firma a Palazzo Minoriti di un protocollo d’intesa in materia di concessioni ed appalti pubblici di lavori, forniture e servizi siglato tra Comune, Città Metropolitana ed amministrazioni comunali del territorio etneo. Parlando del Cara di Mineo Cantone, il quale nel giugno dello scorso anno avanzò al prefetto di Catania la richiesta del commissariamento dell’appalto ritenendo irregolari le procedure per l’affidamento, ha detto che la vicenda “per noi resta un piccolo punto di dispiacere perché una serie di cose le avevamo dette prima. I nostri pareri non sempre sono vincolanti, ma oggi con il nuovo codice degli appalti lo sono molto di più. Forse se la stazione appaltante fosse intervenuta correggendo una serie di problemi, non si sarebbero trovati esistenti nel momento in cui sono intervenute le ordinanze cautelari. Quell’appalto, per come era stato strutturato, rendeva evidentissimo che era un abito cucito su misura”.

 

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica