Il secondo circolo del Pd si rivolta contro i vertici

comune pozzallo

‘Pozzallo Democratica’  punta l’indice contro  il segretario provinciale Giovanni  Denaro

POZZALLO- Una parte del Partito democratico di Pozzallo, quello scissosi dal Pd storico e chimatosi “Pozzallo Democratica” si rivolta contro la direzione provinciale del Pd. Il motivo? Il mancato riconoscimento di un’altra anima del partito che fa arrabbiare  chi, come Paoletta Susino, ha speso energie per  dare vita al secondo circolo. Lei, portavoce  del costiutuendo circolo “Pozzallo Democratica”, parla di “ennesima prevaricazione di una segreteria delegittimata”.  Insomma ai 75 tesserati  di ‘Pozzallo Democratica’, che hanno inaugurato la sede, prima di essere riconosciuti dal parito, non va già il fatto che l’istanza di apertura del nuovo circolo sia stata respinta ed a Vittoria sia  stato revocato il secondo circolo. Il clima che si è creato nel Pd ibleo è molto pesante, le tensioni e gli attacchi frontali non mancano, sono quasi all’ordine del giorno. Il portavoce di ‘Pozzallo Democratica’ parla di un partito che “gestisce le realtà in modo autoritario “senza avere alla base un minimo di legittimazione”. L’attacco  è  diretto anche al segretario provinciale Giovanni Denaro “il cui peso politico- afferma Paoletta Susino si è ridotto a una cinquantina di voti nella propria città”.   Denaro non ci sta e,  pur mantenendo un tono pacato, dice che “non è ammissibile che prima si inaugura un circolo e poi si aspetta il riconoscimento dai vertici”. Lui respinge la bordata sferrata da Pozzallo. Il comitato promotore del secondo circolo di Pozzallo,  dice che “ non intende lasciarsi intimidire e respinge con determinazione l’ennesima prevaricazione di una segreteria “arrogante, nei confronti di chi si spende nell’esclusivo interesse del proprio territorio”. Tutto questo mentre al segretario regionale Fausto Raciti è stata fatta la richiesta di ascoltare di più le molteplici voci che provengono dai territori e di rispondere “alle innumerevoli richieste di chi vuole unire e non dividere”.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica