Il derby Siracusa-Catania va ormai in archivio

Peccato per gli incidenti prima e durante la gara  

CATANIA – Non è stata una partita dai ritmi elevati e del resto non poteva essere diversamente visto che le squadre stanno ancora svolgendo la preparazione tuttavia Siracusa-Catania di Coppa Italia finita 1-1 con gol di Paolucci e Catania su rigore ha offerto spunti interessanti sui quali lavorare in vista dell’esordio in campionato. La squadra rossazzurra era incompleta in alcune zone del campo. In difesa ci sono state scelte obbligate mentre in attacco sono rimasti in panchina Calil e Anastasi. Di contro la squadra aretusea ha bisogno di altri acquisti per disputare un campionato tranquillo. Sottil ha comunque fatto tesoro della sconfitta di Agrigento e lavorando sulla testa dei giocatori potrà ottenere risultati importanti. La nota stonata del pomeriggio al De Simone sono stati i disordini provocati da alcuni pseudo tifosi che hanno rovinato una festa attesa da 24 anni. Il bilancio è di tue tifosi del Catania feriti e di uno steward portato in ospedale per problemi ad un timpano a causa dello scoppio di un petardo senza contare i danni riportati dal lunotto posteriore di un bus di supporter rossazzurri ed ancora il fitto lancio dentro lo stadio di fumogeni e petardi all’indirizzo della tribuna ospite che ha fatto posticipare l’inizio del secondo tempo con tanto di intervento dei capitani Biagianti e Baiocco. Intemperanze che hanno spinto il presidente del Siracusa Gaetano Cutrufo a minacciare di andare via specie se la società subirà danni per quanto accaduto.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica