Terremoto nel centro Italia, la Sicilia pronta a collaborare

La “totale vicinanza” alle vittime del terremoto che stanotte ha devastato un’ampia zona del centro Italia viene espressa dal presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Franco Iacop, che ha trasmesso la piena solidarietà ai colleghi presidenti delle regioni colpite dal sisma, anche in veste di coordinatore nazionale della Conferenza dei Consigli regionali. “Purtroppo conosciamo le conseguenze di disastri come questo – ha affermato Iacop – perché proprio quarant’anni fa il nostro Friuli fu messo in ginocchio da un terribile terremoto, con la sua scia di lutti e devastazione. Sono costantemente in contatto con la presidenza della Giunta, che sta già predisponendo i primi interventi per le zone colpite. Anche come Consiglio regionale e come Conferenza dei presidenti dei Consigli regionali faremo la nostra parte – conclude – per contribuire concretamente in questa fase dell’emergenza”.

“La Sicilia mette a disposizione mezzi e uomini della Protezione civile”: lo scrive su twitter il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta.

L’Upi (Unione delle province d’Italia) mette a disposizione uomini e mezzi per i soccorsi nelle zone colpite dal terremoto di stamani in centro Italia. “Dalle prime ore del mattino – dice Achille Variati, presidente dell’Upi -&lrmsiamo in costante contatto con i presidenti delle Province di Rieti, Giuseppe Rinaldi, Ascoli Piceno, Paolo D’Erasmo, e Perugia, Nando Mismetti, che sono nei luoghi del disastro con gli uomini e i mezzi delle amministrazioni per portare aiuto nei soccorsi e provare a salvare il maggior numero di persone possibili. Ci stringiamo attorno alle comunità colpite, alle famiglie delle vittime, agli sfollati, agli amministratori che dovranno gestire l’emergenza. Il sostegno e la solidarietà di tutte le Province è pronto a tradursi in mezzi e uomini, non appena ci sarà richiesto dalla protezione civile”. “Le Provincie dal Sud al Nord del Paese si sono sempre distinte per una solidarietà concreta ogni volta che una comunità provinciale è stata colpita da gravi eventi” conclude Variati.

 

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica