Il Catania pareggia a Reggio Calabria

Furto negli spogliatoi rossazzurri

CATANIA – Finisce 1-1 la sfida tra Reggina e Catania. Un vero peccato per la squadra rossazzurra che sino a 15 minuti dal termine era in vantaggio grazie al gol di Piscitella siglato nel primo tempo. Fatale una distrazione della difesa che ha portato alla rete di Bangu. Per quanto visto sul pessimo campo dello stadio Granillo il Catania avrebbe meritato la vittoria. Russotto tra l’altro ha colpito un palo da 25 metri. Il tecnico Rigoli ha indovinato la formazione iniziale come sempre votata al 4-3-3 con le novità Fornito a centrocampo e Piscitella in attacco. Qualche dubbio invece hanno suscitato le sostituzioni di Piscitella e Russotto che sino a qual momento erano risultati i migliori in campo. La Reggina in pratica ha saputo approfittare dell’unica grande grande occasione che le è capitata. Al triplice fischio uno spiacevole episodio è stato scoperto negli spogliatoi. Il capitano Marco Biagianti non ha più trovato il suo orologio, lo smartphone e la fede nuziale che aveva lasciato vicino a una finestra che si affaccia sul campo di gioco. I ladri, poi rivelatisi nomadi, hanno infranto un vetro impossessandosi degli oggetti. In tarda serata il recupero della refurtiva e l’arresto dei responsabili che hanno agito indisturbati nonostante la presenza massiccia di forze dell’ordine e steward. Al Catania non resta che pensare al prossimo match in programma domenica a Matera.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica