Conclusa l’autopsia sul corpo di Salvatore Nicosia

Proseguono le indagini, si sta scavando nella vita  del giovane

VITTORIA- Sembra avere sempre più i contorni di un giallo la morte di Salvatore Nicosia, il 39 enne vittoriese freddato lunedì mattina nel suo negozio di autoricambi. Ieri alle 16.00 al cimitero di Vittoria è stata eseguita l’autopsia sul corpo di “Turi Mazinga” così veniva chiamato da chi lo conosceva per via del suo fisico palestrato. I risultati dell’autopsia saranno resi noti agli inquirenti nello stretto giro di 60 giorni circa. Ciò che emerge dai primi esami, che il colpo di fucile che lo ha colpito in pieno petto, ha perforato un polmone, andando in collasso e facendo perdere la vita all’uomo dopo pochi secondi. Il corpo dell’uomo è già stato restituito ai familiari per le esequie del proprio congiunto. Intanto le indagini degli inquirenti del Commissariato di Vittoria, vanno avanti nel più stretto riserbo. La cosa che sembra essere certa che ad agire sarebbero stati in due e non sarebbe neanche da escludere il coinvolgimento di un terzo uomo che fungeva da basista prima che i killer entrassere nel negozio di autoricambi per uccidere Nicosia. Si sta scavando nella vita di Nicosia soprattutto negli ultimi giorni di vita. Si dovrà capire quali siano stati tutti i suoi movimenti e si cerca di scoprire tramite il tabulato del suo cellulare, quali siano stati gli ultimi contatti dell’uomo prima di essere ucciso. Interrogatori già avviati, prima tra i parenti più stretti, poi allargati agli amici con cui Nicosia ha trascorso gli ultimi giorni.

 

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica