Indagini per risalire all’identità del cadavere trovato ieri a Biancavilla

Il sospetto è che possa trattarsi di un 29enne scomparso ad agosto

BIANCAVILLA (Ct) – Indagini in corso da parte dei carabinieri per risalire all’identità del cadavere di un uomo trovato ieri in aperta campagna, in via del Trebbiatore in territorio di Biancavilla nel catanese, come vediamo nelle immagini dei colleghi di Ciak Telesud-Tva. Un lavoro non facile quello dei Militari dell’Arma in virtù delle condizioni in cui è stato trovato il corpo: in avanzato stato di decomposizione e con la testa addirittura staccata. Ad infierire potrebbero essere stati alcuni cani randagi. Una prima ispezione cadaverica non avrebbe riscontrato ferite o colpi di arma da fuoco. Fondamentali saranno i risultati dell’autopsia che sarà effettuata dal medico legale Orazio Cascio intervenuto sul posto insieme al sostituto procuratore di Catania Andrea Ursino ed i carabinieri del Sis, la Sezione investigazioni scientifiche. Nel corso dei rilievi sono arrivati alcuni familiari di Daniele Cangemi, il 29enne di Santa Maria di Licodia scomparso lo scorso 30 agosto i quali ovviamente sperano non si tratti del proprio congiunto. Del suo caso si occupò la trasmissione Rai “Chi l’ha visto”.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica