Crocetta e il Megafono incontrano amici e simpatizzanti

“Non stiamo aprendo la campagna elettorale”

CATANIA – Giura che non ha voluto aprire la campagna elettorale per le Regionali anche perchè i tempi non sono ancora maturi, piuttosto il tema è la Sicilia, ciò che è stato portato a termine e ciò che bisogna ancora realizzare, per esempio la stabilizzazione dei precari e l’avvio dei cantieri del Patto per il Sud. In un albergo di Aci Castello, nel catanese, e dopo avere fatto altrettanto a Palermo, il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta ha incontrato fedelissimi, amici e simpatizzanti del Megafono, movimento mai digerito dal Pd che a livello siciliano spinge per le primarie, soluzione che Crocetta dice di non temere. “Io l’ho sempre detto – ha detto – prima pensiamo alle elezioni di Palermo, poi a quelle Nazionali e poi alle Regionali. non temiamo il confronto, ma è giusto che di faccia una grande operazione verità come quella che noi stiamo facendo dicendo ai siciliani quello che abbiamo ereditato. Le polemiche di questi giorni? Chi può proibire ad un movimento di fare manifestazioni politiche? È come se Il Megafono pretendesse dagli altri che non si ascrivano nei risultati del Governo. Tutti i partiti della coalizione si possono ascrivere in questi risultati. Il Megafono ha sentito il bisogno di ringraziare il presidente e il Governo per il lavoro che sta facendo e mi pare una cosa normale in politica”.

 

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica