Pescatori scomparsi, proseguono ricerche

In azione motovedette e mezzi aerei

CATANIA – Sono ore di angoscia e di speranza per le famiglie di Enzo Cardì e Fabio Giuffrida pescatori entrambi 38enni, dei quali non si ha notizia da venerdì scorso quando sono salpati dal porticciolo di Aci Trezza, nel catanese su uno scafo di 5 metri. L’ultimo contatto risale alle 16 dello stesso venerdì poi i cellulari non sono risultati più raggiungibili. Le ricerche, coordinate dalla Guardia Costiera di Catania, sono state estese fino ad 80 miglia dalla città etnea, nello spazio compreso tra Letojanni e Capo Passero. A pattugliare il mare 5 motovedette d’altura della Guardia Costiera, un Atr 42 del secondo nucleo aereo, navi dell’agenzia Frontex ma anche mercantili che sono stati allertati. La barca dei due pescatori era partita insieme ad un altro natante con condizioni meteo che volgevano al cattivo tempo. A circa 5 miglia dalla costa i pescatori della seconda imbarcazione hanno deciso di tornare a riva a differenza di Cardì e Giuffrida che hanno preferito continuare la battuta di pesca che doveva svolgersi ad una distanza di 16 miglia. L’imbarcazione, rimasta con ogni probabilità con il motore in avaria, potrebbe essersi spostata di decine di miglia rispetto alla zona in cui si trovava.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica