S. Agata, il giro interno del fercolo si è concluso alle 11,30

Una fuga di gas ha rallentato la processione

CATANIA – Si è concluso alle 11.30 il giro interno del fercolo di S. Agata. Dopo quasi 20 ore di processione il busto reliquiario della Martire catanese ha fatto dunque rientro in Cattedrale tra lo sventolio di fazzoletti bianchi dei devoti che a migliaia hanno partecipato a tutti i momenti previsti dal fitto programma sfidando tra l’altro il freddo che da ieri sera è tornato su Catania. La tradizionale salita di via di Sangiuliano si è svolta sotto il sole, intorno alle 10. Circa 30 minuti dopo l’omaggio delle suore della chiesa di San Benedetto che hanno intonato a S. Agata il loro canto soave. Il ritardo questa volta è da imputare anche ad una fuga di gas nella zona di piazza Cavour dove alle 6 ci sono stati i tradizionali fuochi del Borgo. Il problema, venuto a galla verso le 23 di ieri, è stato risolto nel giro di alcune ore dai tecnici dell’Asec in collaborazione con i Vigili del Fuoco. Gli operai hanno utilizzato anche un escavatore. A parte questo intoppo il bilancio della tre giorni di festeggiamenti è certamente positivo. Le condizioni climatiche favorevoli ed il fatto che la festa coincidesse con un fine settimana hanno incentivato ulteriormente devoti, cittadini e turisti a partecipare in massa, già a partire dall’uscita della Carrozza del Senato venerdì 3 per la processione per l’offerta della cera, per i fuochi della sera del 3, il giorno dopo per la messa dell’Aurora e del giro esterno che si è concluso alle 6 del mattino di ieri ed ancora per il Pontificale, presieduto dal Cardinale Vallini, vicario generale del Papa per la diocesi di Roma ed il giro interno. La festa di quest’anno verrà ricordata anche per la disponibilità, per la prima volta, della metropolitana fino a piazza Stesicoro. I treni sono stati letteralmente presi d’assalto. E poi per la comparsa della tredicesima candelora dei Maestri artigiani di Santissima Maria Assunta che dall’anno prossimo sfilerà insieme agli altri 12 cerei. Come ogni anno è stata disattesa l’ordinanza del Sindaco che vietava l’accensione di ceri lungo il percorso del fercolo. La bonifica delle strade è già scattata anche se serviranno alcuni giorni per rimettere tutto in sicurezza. S. Agata tornerà ad affacciarsi nuovamente in occasione dell’Ottava.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica