I Carabinieri arrestano un uomo per violenza sessuale

Indagini partite dopo la denunce di 2 vittime

CATANIA – Era diventato l’incubo di donne sole e di ragazzine che tornavano a casa. Le aspettava e quando le vittime erano sempre più vicine si toglieva i vestiti e iniziava a masturbarsi. In alcuni casi è riuscito persino a palpeggiarle. Sono stati i carabinieri di Aci Castello ad arrestare un pregiudicato 30enne di Catania. Deve rispondere di violenza sessuale. Le indagini sono state avviate dopo la denuncia di due vittime: una minorenne ed una donna riuscita a divincolarsi dopo che il maniaco l’ha avvicinata. I fatti sono accaduti nei mesi di febbraio e dicembre dello scorso anno. Nel primo caso la vittima aveva denunciato ai carabinieri di Aci Castello di essere stata avvicinata improvvisamente dall’uomo in tarda serata mentre rientrava a casa, aggredita alle spalle e toccata nelle parti intime. Nonostante fosse terrorizzata era riuscita a liberarsi riuscendo a scappare. A dicembre, invece, il molestatore aveva adocchiato una minorenne, lasciata qualche minuto in macchina da sola dal fratello: avvicinandosi all’auto aveva prima tentato di aprire lo sportello ma, non riuscendoci, aveva iniziato a masturbarsi dinanzi alla ragazza. Visionando i filmati acquisiti dai sistemi di videosorveglianza di centri commerciali vicini al luogo delle violenze, un carabiniere ha notato la presenza della stessa auto nei pressi dei luoghi indicati dalle vittime, auto che già in passato era stata segnalata da un’altra vittima.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica