Incendio al cimitero, indagini a tutto tondo

La città è preoccupata
SCICLI- Hanno atteso il calare dell’oscurita’. Poi, mezzora dopo che tutti gli impiegati in servizio se ne erano andati, intorno alle 18.50 hanno appiccato il fuoco al portone degli uffici amministrativi del cimitero di  Scicli. Non c’e’ dubbio sul dolo; ad accorgersi delle fiamme, ieri sera, uno dei fiorai che, con la sua attività, è davanti l’ingresso sud del cimitero; ha fatto scattare l’allarme chiamando i vigili del fuoco e i carabinieri, cercando intanto di spegnere le fiamme che stavano bruciando il portone d’ingresso degli uffici dei servizi cimiteriali. La porta si trova sul lato esterno del cimitero e la strada per accedervi e’ senza uscita; sgomento da parte dell’amministrazione, il sindaco Enzo Giannone  è subito accorso ieri sera al cimitero insieme alla responsabile dei servizi per cercare di capire cosa stesse succedendo. Questa mattina sono tornati al cimitero insieme alle forze dell’ordine: il comandante provinciale dell’Arma Federico Reginato, ha effettuato un sopralluogo, ha parlato con chi gestisce gli uffici. All’apparenza niente di sospetto è accaduto in questi giorni, nessuna richiesta particolare, nessun diniego, insomma niente che possa aver causato un atto intimidatorio, qualora di questo si tratti. Quello che è certo, è che tanti sono gli interessi economici che gravitano attorno ai servizi cimiteriali; nessuna pista, quindi, viene esclusa dagli inquirenti. Il gesto è di difficile decifrazione, di sicuro è un brutto segnale.

 

 

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica