Sbarcati più di 500; due scafisti finiscono in manette

Fra i migranti bambini in tenera età

POZZALLO-Un altro sbarco a Pozzallo. Ieri, dopo che già erano attesi per la serata di sabato, sono arrivati 514 migranti, salvati mentre erano a bordo di più imbarcazioni. C’era la polizia ad aspettarli al porto ibleo, insieme ai soccorritori. E gli agenti, hanno subito fatto scattare le manette ai polsi di due scafisti, un ragazzo camerunense di 24 anni e un 20enne nato nel Gambia. Loro due, è certo che conducessero i barconi mentre ci sono indagini su altri 3 sospettati. I migranti, arrivano tutti dal centro Africa e sono ospitati all’hot spot di Pozzallo da dove qualcuno è già stato trasferito in altri centri. Alle due della notte tra giovedì e venerdì scorsi, nave ‘Aquarius’ di SOS Mediterranee, è stata indirizzata in acque internazionali per soccorrere una imbarcazione in legno con a bordo 89 persone. La nave, è arrivata a Pozzallo ieri mattina alle 9, e insieme alle 89 persone soccorse in piena notte, c’erano altri 425 migranti soccorsi in altri interventi in mari da altri natanti. 30 gli uomini delle forze dell’ordine impegnati nelle indagini, nell’assistenza ai migranti e nel loro ingresso all’hot spot. Alle indagini per trovare gli scafisti, durate ben 16 ore, hanno collaborato polizia, guardia di finanza e carabinieri e, ancora una volta, gli scafisti sono stati riconosciuti dai migranti. Anche stavolta, sarebbero partiti in momenti diversi e da spiagge diverse, segnale che ci sono, in Libia, più d’una organizzazione criminale al lavoro sulle coste. Fra i migranti, nuclei familiari siriani con bambini in tenera età. In questo 2017, sono già 15 gli scafisti fermati a Pozzallo

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica