‘Piano’ bocciato, la parola al sindaco Abbate

comune-di-modica_palazzo  San Domneico

Conferenza  stampa a Palazzo San Domenico

MODICA -(Di Giulia Di Martino) 40 minuti di conferenza stampa con il sindaco, Ignazio Abbate e l’assessore al bilancio, Enzo Giannone. Numeri e contestata la perentorietà del termine per la rimodulazione del Piano di riequilibrio, bocciata dalla Corte dei Conti. Abbate, ha prospettato un ricorso sulla perentorietà della scadenza…  Abbate e Giannone, sono stati chiari sulla natura dei debiti, attribuendone responsabilità alle precedenti amministrazioni e facendolo attraverso il vaglio dei bilanci di quegli anni. All’unisono, hanno indicato una prospettiva reale, dove, in sintesi, le somme in uscita dei bilanci futuri, in massima parte, sono per colmare debiti da qui a 30 anni. Ma, nonostante questo, Abbate ha detto che vuole amministrare Modica, garantendo servizi e mantenendo bassa la tassazione. Puntuali, i numeri snocciolati da Giannone. I 79 milioni di euro dei debiti odierni, sono frutto del riaccertamento straordinario dei residui debitori antecedenti il 2013, anno di insediamento dell’attuale giunta. E la rimodulazione al ‘piano’, serviva a sanarli. La Corte dei Conti l’ha bocciata perché ratificata dopo il termine perentorio del 30 settembre ma Abbate –dopo avere ricordato il patto di stabilità sforato dalla giunta Buscema e che nel solo 2007, ci fu un disavanzo di 21 milioni di euro– ha tracciato date e numeri di delibere, a dimostrare che le lungaggini burocratiche hanno impedito il percorso netto e non certo la cattiva volontà di chi amministra Modica. E’ ha anche detto che con la sua amministrazione, si è ridotto il debito e che oggi c’è un avanzo di competenza pari a più di 6 milioni di euro. Secondo Enzo Giannone la strada è in salita, lo è ancora di più oggi ma ancora nulla è perso. Abbate ha annunciato lotta all’elusione e all’evasione legate al mancato pagamento dei, anche attraverso una loro maxi rateazione.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica