Estorsione, arrestati 6 appartenenti a clan

carabinieri005

Determinante la collaborazione di imprenditore

CATANIA – Taglieggiavano da anni un imprenditore costretto a pagare la loro “protezione”. Sono 6 le persone arrestate a Biancavilla nell’ambito dell’indagine “Reset” dei carabinieri coordinati dalla Procura di Catania. Secondo gli inquirenti appartengono tutti ad un clan locale vicino alla mafia catanese. L’accusa è di estorsione continuata e aggravata dal metodo mafioso. In manette sono finiti Carmelo Vercoco di 44 anni, Vincenzo Monforte di 31, Alfio Petralia di 40, Alfio Muscia di 39, Angelo Girasole di 41 e Alberto Gravagna di 32. Gli elementi raccolti dai carabinieri, che si sono avvalsi di riprese video e di intercettazioni telefoniche ed ambientali, sono stati confermati dall’imprenditore che ha deciso di collaborare ormai stanco di continue vessazioni ed hanno permesso di ricostruire estorsioni, ruoli e dinamiche del clan. L’operazione segue di 4 mesi il blitz “Onda d’Urto” compiuto dai Militari dell’Arma a Biancavilla. Gli arrestati sono stati trasferiti nell’istituto penitenziario di Bicocca ad eccezione di Monforte che già si trovava già nel carcere di Siracusa.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica