L’Hot spot all’esame dell’europarlamento

Porto Pozzallo

Ieri  visita in Capitaneria e poi  nel centro di accoglienza
POZZALLO-  (Di Giulia Di Martino) Sanità, strutture e organizzazione passate ieri all’esame della Commissione Parlamentare Europea. Una delegazione di deputati della commissione Libertà civili, Giustizia e Affari interni del Parlamento europeo, ha fatto tappa anche a Pozzallo. La commisisone, ha incontrato in capitaneria il prefetto Maria Carmela Librizzi, il questore Giuseppe Gammino ed il sindaco Luigi Ammatuna, e poi ha fatto un sopralluogo al centro di prima identificazione di Pozzallo, diventato, da gennaio 2016, hotspot. Scopo della missione, fare il punto sulla gestione dei migranti e dei richiedenti asilo. Nel corso dell’incontro in Capitaneria, sono stati trattati i temi più importanti e delicati dell’accoglienza: sanitari, strutturali, logistici e gestionali. Per quanto riguarda l’aspetto sanitario, è stato detto, la percentuale di migranti che arrivano in stato di salute compromesso, è tra il 2 e 5 per cento. La visita all’hot spot, è durata oltre due ore; la ‘comitiva’, ha girato l’intera struttura, dando l’impressione di essere rimasta impressionata favorevolmente dalle condizioni in cui vivono gli ospiti.

INTERVISTA LUGI AMMATUNA (SINDACO POZZALLO)

Ci sarà ora una relazione della commissione, per mettere nero su bianco su quanto visto.

 

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica