Sbarchi, al porto i sopravvissuti dell’ennesima tragedia

Tra sabato e domenica arriva circa 700 migranti

POZZALLO (Di Giulia Di Martino)-C’è anche lo scafista del gommone che due giorni fa si è rovesciato dopo avere imbarcato acqua tra le circa ottanta vittime del naufragio avvenuto a largo della Libia. Lo hanno raccontato i sopravvissuti, sentiti su disposizione della Procura di Ragusa, che sono sbarcati ieri a Pozzallo dal cargo danese Alexander Maerks. La tragedia sarebbe avvenuta intorno alle 8, quando il gommone ha cominciato a imbarcare acqua e si è rovesciato. I superstiti sono riusciti a sopravvivere restando aggrappati al natante. Sono rimasti in acqua per molte ore. Il sostituto procuratore Marco Rota ha disposto gli atti urgenti dell’inchiesta, per naufragio colposo, delegando le indagini alla squadra mobile della polizia di Stato di Ragusa. Accertamenti sono in corso anche per accertare se la tragedia è avvenuta in acque libiche o internazionali. Ieri i superstiti sono arrivati insieme ad altri 253 migranti messi in salvo nel corso di altre operazioni; hanno raccontato di essere partiti in 120 circa, troppi per il gommone con il quale pensava di affrontare la traversata.  Il mercantile che li ha soccorsi ha rivenuto dei cadaveri recuperati da un’altra nave impegnata nei soccorsi. Fra i migranti giunti a Pozzallo anche venti donne in gravidanza, di cui 11 con minacce di aborto; tutte sono state trasferite d’urgenza negli ospedali della provincia. Insieme a loro anche 9 migranti con ferite provocate da armi da taglio e bastoni. Sempre a Pozzallo sabato sera erano arrivati 408 migranti,  le operazioni di sbarco si erano concluse alle prime luci dell’alba; le forze dell’ordine hanno già individuato uno degli scafisti responsabili di una delle quattro imbarcazioni soccorse da nave Fiorillo. Si tratta del somalo ISAID Nasrudin, che adesso si trova in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. Gli altri scafisti responsabili delle altre traversante sono riusciti a scappare a bordo di un gommone, lasciando in balia delle onde i migranti, poi soccorsi. Altri tre sospettati sono al vaglio degli inquirenti. Al porto di Pozzallo, al momento non sono previsti nuovi arrivi anche se si pensa che  il bel tempo favorisca l’arrivo di altri migranti. All’Hot spot di Pozzallo, dove  sabato  mattina  c’era stata  una delegazione di parlamentari dell’UE i nuovi arrivi  hanno  nuovamente determinano uno stato di sovraffollamento con  una situazione al limite.

 

POZZALLO: Sbarchi, al porto i sopravvissuti dell’ennesima tragedia

 

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica