Dimissioni presentate, ambizioni palesi e la maggioranza che cambia…

COMUNE_comiso

Politica e amministrazione a Comiso

COMISO (Di  Giulia Di Martino) – Movimenti nell’importante palazzo di piazza Fonte Diana, che ospita il comune. Due giorni fa, ha mollato l’incarico di assessore, Sandra Sanfilippo, unica donna della giunta Spataro, ufficialmente per ragioni personali nel suo ruolo di mamma di due bambini piccoli. Solo ufficialmente però, almeno a sentire i beninformati perché ufficiosamente, i motivi sarebbero altri e tutti politici. Sanfilippo aveva deleghe allo Sviluppo Economico, Attività Produttive, Volontariato, Turismo, Spettacolo, Pari opportunità. Oggi invece, era trapeata la notizia che Salvatore Bocchetti non fosse più il presidente di SoACo, la società che gestisce l’aeroporto di Comiso e che si era dimesso. Con un sms alla nostra redazione, però, Bocchetti ha smentito anche se dagli ambienti vicini a SoACo si continua a dire di questa sua volontà non ancora ufficializzata, comunque. Tutto questo, mentre il Bilancio previsionale era arrivato in aula e la maggioranza lo aveva approvato, trovando però sponda e voti nei due consiglieri di Insieme che già un’estate fa, strizzarono l’occhio al sindaco di Comiso quando si pensava che Filippo Spataro puntasse sul loro leader, Giovanni Occhipinti, proprio per la nomina a presidente di SoACo. “Abbiamo approvato il bilancio perché la maggioranza ha detto si ad un nostro emendamento che mira a sostenere il turismo e le categorie produttive”, hanno scritto in una loro nota, Salvatore Romano e Valentina Damiata, spiegando così il senso politico del loro voto favorevole allo strumento finanziario e motivandolo anche nel dettaglio numerico. Lo stesso Giovanni Occhipinti, scrive di “segnale” e motiva il voto con il rispetto dei patti visto che aveva preannunciato il ‘si’ dei suoi allo strumento finanziario, se la maggioranza avesse approvato il loro emendamento. Intanto però, con le dimissioni di Sanfilippo si è liberato un posto in giunto e, soprattutto con quelle paventate ma, per adesso, smentite di Bocchetti da presidente di SoACo, si libererebbe il vertice della società che gestisce il ‘Pio La Torre’ e la cui nomina spetta al sindaco di Comiso, Filippo Spataro. Movimenti che insospettiscono (per usare un eufemismo) l’opposizione di centrodestra. Il consigliere comunale e deputato regionale di Forza Italia, Giorgio Assenza, afferma che i due consiglieri col voto al Bilancio, stanno ‘saltando il fosso’, passando nella maggioranza. Assenza, pensa che quel voto al bilancio, favorevole a Filippo Spataro, sia connesso alle dimissioni di Sanfilippo ed alle vicende ai vertici di SoACo, commentando tutto in modo caustico: “Un ulteriore schiaffo agli elettori del centrodestra; una squallida operazione pianificata ed eterodiretta volta all’occupazione di spazi di potere

 

 

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica