Rapinatori in manette

Pensavano di averla fatta franca dopo una rapina in banca a Salina

Pensavano di essere scaltri e di averla fatta franca ma le loro certezze sono finite questa mattina quando i carabinieri di Milazzo  hanno fatto scattare le manette ai polsi di Gianluca Catanzaro di Milazzo disoccupato e attualmente domiciliato a Vercelli e di Salvatore Calabrò di 32 anni cuoco di Barcellona Pozzo di Gotto. I due in trasferta lo scorso 17 settembre  hanno messo a segno una rapina ai danni della filiale della Banca Nuova di Malfa nell’isola di Salina.  Ad entrare dentro l’istituto di credito e armato di coltello da cucina con il volto travisato da passamontagna è stato Catanzaro invece a fare da basiste. I due in quella occasione sono riusciti a portare via due mila euro in contanti.  I due avevano ben architettato il piano ad incastrarli però sono   state le tracce del dna trovati nel cappello utilizzato dai due per la rapina, ma anche le testimonianze dei turisti e le immagini registrate  delle telecamere a circuito chiuso.  Il gip del tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto ha emesso le ordinanze di custodia ai domiciliari per i due che adesso sono a disposizione dell’autorità giudiziaria.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica