Omicidio Loris, udienza processo d’Appello aggiornata al 3 ottobre

Il giudice deve decidere su richieste legale Veronica Panarello

CATANIA – Si è aperta ed è stata aggiornata al prossimo al 3 ottobre l’udienza del processo di secondo grado davanti alla prima Corte d’Assise d’Appello di Catania a carico di Veronica Panarello, accusata dell’omicidio e dell’occultamento del cadavere del figlio Loris di 8 anni. Il giudice Rosario Cuteri, si è riservato di decidere se accettare o rigettare le richieste avanzate dal legale della donna, l’avvocato Francesco Villardita, di riapertura dell’istruttoria dibattimentale per una nuova perizia psichiatrica sulla donna e di un confronto con il suocero Andrea Stival che, secondo la versione dell’imputata, avrebbe ucciso il bambino. Il delitto avvenne a Santa Croce Camerina nel novembre del 2014. La donna, presente oggi all’udienza, il 17 ottobre dello scorso anno a conclusione del processo con il rito abbreviato condizionato a una perizia psichiatrica è stata condannata a 30 anni di reclusione. All’udienza ha preso parte anche Daniele Scrofani, legale del papà del bambino Davide Stival che ha sottolinato come il suo assistito non abbia gradito la visita di Veronica al cimitero di Santa Croce 5 giorni addietro per pregare sulla tomba di Loris e questo perchè avrebbe potuto incontrarla. Presente anche il legale di Andrea Stival, l’avvocato Francesco Biazzo, secondo il quale il nonno di Loris “non si sottrarrebbe ad un eventuale confronto, anche se la richiesta della difesa non servirà ad alcunché perché è inammissibile dal punto di vista processuale”

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica