Emergenza incendi, presidio sotto la Prefettura

user comment

Iniziativa di Pci e Usb Vigili del fuoco

CATANIA – Oltre 25 mila ettari di patrimonio boschivo distrutti e diversi milioni di euro di danni. L’estate non è ancora finita e gli incendi in Sicilia proseguono senza soste. Una situazione disastrosa che, secondo la sezione del Partito Comunista Italiano Olga Benario e l’Usb Vigili del Fuoco che oggi hanno organizzato un presidio sotto la prefettura, non è addebitabile solo alle condizioni climatiche ma anche ai tagli nei servizi, a scelte politiche e amministrative sbagliate, ad interessi criminali ed all’incuria del territorio. I nodi stanno venendo al pettine e non riguardano solo gli incendi ma tutti gli aspetti della sicurezza dei cittadini. Carmelo Barbagallo dell’Usb Vigili del Fuoco si è soffermato sulla vicenda, scoppiata nei giorni scorsi, di alcuni pompieri volontari del ragusano che appiccavano incendi per percepire compensi. “Il danno d’immagine c’è stato – ha detto – ma si tratta solo di casi isolati e poi bisogna distinguere tra vigili del fuoco permanenti, precari-discontinui e volontari”.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica