Città in vacanza per Ferragosto

Sono giorni critici per trovare artigiani

CATANIA – Sono soprattutto i turisti ad animare le strade del centro di Catania, grande città che come da tradizione, che si svuota in occasione del lungo ponte di Ferragosto. A contribuire a questo scenario l’esodo dei catanesi verso i posti di villeggiatura, il rientro a casa degli studenti fuori sede e le ferie di molti pendolari. Le immagini che abbiamo registrato oggi in via Etnea e in piazza Università sono eloquenti. Tra un selfie e un sorso di acqua fresca flotte di persone non originarie di Catania si guardano intorno e vanno a visitare i luoghi più caratteristici. Diversa la situazione in corso Italia e zone limitrofe, cuore dello shopping etneo. Qui strade praticamente deserte e negozi chiusi sono la costante. Le poche auto che transitano si recano nel vicino solarium di piazza Europa oppure nei pochi esercizi commerciali disponibili. Quella appena iniziata è la settimana in cui sarà più difficile effettuare piccole spese o reperire un artigiano. Alimentari, ricambi per auto, sanitari, studi medici, tabacchini e negozi di elettronica hanno abbassato le saracinesche da giorni. Alle ferie di Ferragosto insomma non rinuncia nessuno anche se c’è chi è costretto a lavorare: è il caso per esempio di medici, infermieri e forze dell’ordine che a turno devono garantire il loro apporto specie in questo periodo. C’è da dire che qualcuno oltre al cartello “chiuso per ferie”  ha lasciato anche un recapito telefonico in caso di emergenza. Ovviamente in questo caso il servizio viene pagato a peso d’oro: vedi i meccanici o gli idraulici. Quelli che adottano questo sistema comunque sono davvero pochi ed allora si deve sperare che la propria auto non abbia problemi. E se si guasta un condizionatore? Beh meglio non pensarci e buon Ferragosto a tutti.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica