Riscossione Sicilia, archiviata inchiesta

“Nessun favore ad alcuni deputati regionali”

CATANIA – Il Gip di Catania Loredana Pezzino ha deciso di archiviare, su richiesta della Procura, il fascicolo per abuso d’ufficio nei confronti di 9 dipendenti di Riscossione Sicilia per vantaggi fiscali di cui avrebbero beneficiato alcuni deputati regionali grazie alla compiacenza del personale dell’Ente. L’inchiesta era partita dopo la denuncia dell’accaduto alla trasmissione Le Iene da parte dell’allora amministratoire unico dell’Ente Antonio Fiumefreddo dimessosi appena due giorni addietro. Fiumefreddo indicava tra i beneficiari dei vantaggi, rivelatisi inesistenti per Procura e Gip, i deputati regionali Nello Musumeci, ora candidato a governatore della Sicilia per il centrodestra, Antonino D’Asero e Raffaele Nicotra. Nella richiesta di archiviazione la Procura scrive, parlando delle attività aperte da Riscossione Sicilia sui tre parlamentari, che “la chiusura dei fascicoli non può considerarsi atto illegittimo, ma, anzi, appare essere un atto dovuto”. Inoltre dai “documenti prodotti in corso di interrogatorio si evince che non c’è stato alcun trattamento di favore, in quanto – scrive la Procura – le stesse condotte sono state poste in essere nei confronti di migliaia di contribuenti”. “Esprimo soddisfazione e rispetto per la decisione del Gip che ha ritenuto, su conforme richiesta del Pm, irrilevante penalmente la condotta dei dipendenti di Riscossione in relazione alla trattazione di alcune procedure intestate a deputati regionali – ha commentato Fiumefreddo – Restano le irregolarità amministrative per le quali si procederà in sede disciplinare”.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica