Processo morte piccola Nicole

Ascoltati 3 testimoni

CATANIA – Le deposizioni di 3 testimoni dell’accusa hanno caratterizzato l’udienza del processo per la morte di Nicole Di Pietro, la piccola deceduta il 12 febbraio del 2015 per alcune complicazioni poche ore dopo essere nata nella clinica Gibiino di Catania, durante il suo trasferimento in ambulanza all’ospedale di Ragusa. Ad essere ascoltati la responsabile del reparto Utin dell’ospedale di Ragusa, il dirigente della Squadra Mobile della Questura Iblea e l’autista dell’ambulanza che trasportò da Catania la piccola Nicole che hanno spiegato ai giudici quello che accadde in quelle ore relativamente ai propri ruoli. Imputati sono la ginecologa Maria Ausilia Palermo, il neonatologo Antonio Di Pasquale e l’anestesista Giovanni Gibiino accusati di omicidio colposo e l’ostetrica Valentina Spanò per false attestazioni. Il processo si celebra davanti alla prima sezione penale del Tribunale monocratico di Catania presieduta da Giuseppina Montuori. Nel processo sono state ammesse 8 parti civili: i genitori, i nonni materni e paterni, l’assessorato regionale alla Sanità e la casa di cura che è presente nel procedimento nel doppio ruolo di parte lesa e responsabile civile. La prossima udienza si terrà il 20 novembre quando saranno ascoltati, tra gli altri, i genitori di Nicole.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica