Omicidio nigeriana al Cara di Mineo

Fermato il marito

CATANIA – E’ stato posto in stato di fermo, dopo un lungo interrogatorio negli uffici della Squadra Mobile della Questura di Catania, Bill Francis, 30enne del Mali, accusato dell’omicidio volontario della moglie 26enne nigeriana Miracle Francis con l’aggravante di avere agito per futili motivi e con crudeltà. La vittima era stata trovata lunedì sera priva di vita all’interno del suo alloggio nel Cara di Mineo per terra ed in posizione supina. Vengono avviate le indagini coordinate dalla Procura di Caltagirone. Sulla scena del delitto viene ritrovato un coltello da cucina con una lama di 13 centimetri con evidenti tracce di sangue. L’assassino aveva colpito la donna al collo procurandole una profonda ferita da punta. Le indagini portano all’uomo, venuto a trovare la moglie ed i figli di 8 e 6 anni, il quale al culmine di una lite, forse legata al fatto che la vittima non volesse recarsi al Nord Italia con lui, aveva ucciso la 26enne dandosi poi alla fuga. A fare la macabra scoperta i figli che avevano poi lanciato l’allarme. Le ricerche si estendono a Catania e vengono acquisite le testimonianze di alcuni migranti che confermano la presenza dell’uomo in casa della moglie. Il cittadino del Mali attraverso il suo telefono cellulare viene rintracciato ieri pomeriggio nel centro di Catania, nei pressi di un Internet Point. Non ha documenti. Viene portato negli uffici della Mobile dove si riscontrano nel corpo graffi e abrasioni compatibili con una colluttazione. Si scopre che la presenza nei pressi di un Internet Point non era casuale. L’uomo infatti voleva incassare una somma di denaro in contanti che gli consentisse di raggiungere il Nord Italia e poi l’estero. Durante l’interrogatorio, in presenza di un interprete non ha fatto alcuna dichiarazione, limitandosi a precisare di non essersi mai recato al Cara di Mineo. Adesso si trova nel carcere di piazza Lanza.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica