Amt, autobus e autisti ancora nel mirino

La Rosa: “Isolare i violenti”

CATANIA – La serie di aggressioni e danneggiamenti ai danni di personale e mezzi dell’Azienda Metropolitana Trasporti di Catania non si ferma. Giovedì scorso un colpo esploso da una pistola ad aria compresa aveva mandato in frantumi il finestrino di autobus in transito a Librino. Lo scorso sabato alle 21 invece in via Milo sulla linea 431 un passeggero in escandescenze che voleva scendere dove non c’è la fermata, ha preso di mira l’autista e alcuni passeggeri prima di essere bloccato dalle forze dell’ordine. Ed ancora domenica alle 19,30 una sassata ha provocato danni al 925 in transito da San Giorgio. Un escalation che dunque non conosce distinzione tra centro e periferia e che ha messo in allarme gli autisti. “Serve la collaborazione dei cittadini perbene affinchè i violenti possano sentirsi isolati” afferma il presidente dell’Amt Puccio La Rosa che si dice contrario a richiamare i vigilantes sui bus. Domani in prefettura è prevista una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica