Il Catania pensa al prossimo impegno con la Reggina

Serie C logo nuovo

Il punto sulle siciliane   

CATANIA – A 9 gare dal termine del campionato il Catania si ritrova sempre secondo ma insieme al Trapani capace lentamente di rosicchiare punti pesanti. Al primo posto, distante 7 lunghezze, c’è sempre il Lecce che comunque sembra avere rallentato un po’ e deve ancora riposare alla terzultima giornata quando il Catania giocherà in casa con il Trapani. Sulla carta insomma tutto può accadere in vetta, ecco perché la squadra rossazzurra deve subito ripartire archiviando in fretta il pareggio a reti bianche di Lentini e concentrandosi sulla gara casalinga di domenica al Massimino contro la Reggina. Lucarelli non potrà contare su Lodi espulso in chiusura di gara contro la Leonzio. La speranza è di rivedere Russotto che lentamente migliora ma non può avere i 90 minuti nelle gambe. In casa Trapani si guarda alla sfida casalinga contro il Bisceglie. La squadra di Calori continua a macinare gol e punti. 4 vittorie di fila, 11 gol fatti, migliore attacco con 48 gol e seconda migliore difesa con 23 reti subite, dopo il Lecce, insieme a Catania e Rende. Questi i numeri dei granata che non intendono fermarsi ma neppure esaltarsi memori delle occasioni sciupate nel corso del campionato. Il Siracusa medita sugli errori che hanno portato alla sconfitta al De Simone con la Casertana, la seconda consecutiva dopo quella di Catania. Una parte della tifoseria ha contestato Bianco che comunque intende andare avanti guardando con fiducia alla trasferta di Francavilla. La Sicula Leonzio è proiettata al derby con l’Akragas che si giocherà a Siracusa. Il ritorno al Nobile è stato positivo. Peccato soltanto per le condizioni del manto erboso. Il punto con il Catania ha fatto salire a quota 32 la compagine di Diana. Il 7-0 subito dall’Akragas contro la Juve Stabia ed in generale un pessimo rendimento costano la panchina a Raffaele Di Napoli che paga comunque colpe non sue. Le vicissitudini societarie e la costante precarietà economica, oltre al fatto di giocare lontano dall’Esseneto, sono state una costante dall’inizio del campionato. L’ultima vittoria degli agrigentini risale al dicembre scorso. Poi 2 pareggi e 12 sconfitte. La retrocessione sembra ormai inevitabile. La squadra per il momento è stata affidata a Leo Criaco. Per il nuovo allenatore si parla di Totò Vullo.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica