Scandalo raccolta rifiuti

guardia_di_finanza_auto

Dia sequestra quote delle aziende coinvolte

CATANIA – La raccolta dei rifiuti a Catania resta nel mirino della Dia nell’ambito dell’inchiesta “Garbage Affair” del 16 marzo scorso. Tra Roma e Latina sono stati eseguiti sequestri riguardanti tutte le quote sociali della Ecocar Srl e Ipi srl, società interessate alla raccolta. L’operazione aveva visto l’arresto di funzionari del Comune etneo e di imprenditori titolari delle società, con l’accusa tra l’altro di corruzione. Il Tribunale del riesame di Catania ha ritenuto che sussistessero le esigenze cautelari che giustificavano il sequestro preventivo di tutte le quote societarie delle aziende che avevano appalti per milioni di euro, e in particolare di quello di Catania del valore stimato di 350 milioni di euro.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica