I carabinieri arrestano due persone per estorsione

Ai danni di un imprenditore

BIANCAVILLA (Ct) – Non aveva ricevuto neppure un acconto per i lavori svolti all’interno di un’abitazione e nel momento in cui lo ha fatto notare è stato pesantemente minacciato. E’ accaduto ad un imprenditore di Biancavilla, nel mirino di un presunto esponente di un gruppo criminale locale Salvatore Gioco di 28 anni, proprietario della casa, arrestato insieme ad Alfio Mauceri di 38 per estorsione aggravata. L’imprenditore è stato caldamente invitato a non reiterare le richieste di pagamento né di rivolgersi alle forze dell’ordine  perché le conseguenze potevano essere molto pesanti:  gli avrebbero spaccato la faccia e i locali della sua attività sarebbero stati bruciati. Le indagini dei carabinieri avevano portato al fermo della coppia disposto dalla Procura di Catania. A inchiodare i due indagati anche numerose riprese video. Il Gip però non aveva convalidato il provvedimento. A quel punto la Procura ha fatto appello davanti al Tribunale del Riesame che ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Gioco e Mauceri, confermata dalla Corte di Cassazione mercoledì scorso. Si tratta di un altro importante risultato ottenuto dalla magistratura a Biancavilla a seguito delle operazioni “Onda d’Urto”, “Reset” e “Ambulanze della morte” volte anche ad infrangere il muro di omertà che ancora persiste in territorio etneo.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica