Maltempo, strade come fiumi e persino la grandine

Ieri sera grandi disagi a Catania

CATANIA – Strade come fiumi e persino la grandine. Disagi e allagamenti ieri a Catania dopo l’ennesimo nubifragio avvenuto nel pomeriggio e nelle prime ore della sera. A complicare le cose la grandine che si è concentrata soprattutto nella zona del porto creando disagi alla circolazione. Una scenario inusuale per il capoluogo etneo  purtroppo impreparato a questi fenomeni temporaleschi che negli ultimi tempi si stanno ripetendo. Nel giro di poche ore sono caduti circa 80 millimetri d’acqua, in alcuni frangenti piuttosto violenti. Diversi i casi di scantinati e cantine allagate e di auto sommerse. In difficoltà la zone periferiche di Librino, Zia Lisa, Villaggio S. Maria Goretti e San Giuseppe La Rena ma anche il centro cittadino non è stato esente da disagi alla circolazione stradale e per i pedoni che con non poche difficoltà sono riusciti a raggiungere le proprie case. All’aeroporto Fontanarossa 2 voli sono stati dirottati a Palermo e a Comiso. Le strade impraticabili hanno isolato anche il centro commerciale che si affaccia su San Giuseppe La Rena. Nei pressi del torrente Forcile sono entrate in azione le idrovore. Lastre di ghiaccio hanno bloccato la circolazione su via Dusmet. Allagamenti dal lungomare alla stazione, sotto gli archi della Marina imbiancati dalla grandine, sulla circonvallazione, in viale Vittorio Veneto ed al cimitero. Una settantina gli interventi dei Vigili del Fuoco che hanno avuto come supporto i colleghi di Siracusa e Messina. Un albero è caduto in piazza Roma senza provocare feriti. Via Etnea, come di consueto si è trasformata in un fiume costringendo i passanti a rifugiarsi nei negozi ormai abituati a convivere con il problema.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica