Il Catania è proiettato alla gara in casa contro la Cavese

Rossazzurri chiamati ad una vittoria “convincente” 

CATANIA – Il Catania continua a non ritrovarsi. Contro la Sicula Leonzio è arrivato uno scialbo 0-0 specchio di un periodo negativo che dura orami da alcune giornate. Di positivo c’è che i bianconeri non sono riusciti a segnare nonostante le occasioni avute. Tuttavia i rossazzurri non potranno affidarsi sempre alla fortuna ed è arrivato il momento di cambiare registro. Sottil ha riconosciuto le difficoltà che appaiono inspiegabili alla luce di quanto viene fuori in allenamento. Domenica al Massimino arriverà la Cavese che ha gli stessi punti della Leonzio, ossia 19 e che è reduce dal pareggio contro il Monopoli.  Una vittoria è fondamentale per ridare fiducia all’ambiente e per lanciare segnali alla Juve Stabia che a sua volta ha pareggiato ma resta distante 11 punti. Per quanto attiene la formazione Sottil sta ruotando i suoi giocatori cercando di trovare la formula giusta. Lodi continua a fare panchina ed il suo ingresso al posto di Biagianti non ha sortito gli effetti sperati. La difesa a 4 resta il punto fermo ma centrocampo ed attacco non hanno ancora trovato l’assetto migliore. Chissà che non si profili il ritorno al 4-3-3. La vittoria contro il Rende ha ridato fiducia al Trapani, nuovamente al secondo posto a quota 30. Ancora una volta si sono rivelate giuste le scelte di Italiano che ha schierato in attacco Tulli, Evacuo e Golfo e che può contare su un centrocampo arcigno. Il prossimo turno prevede la trasferta contro la Paganese, sulla carta agevole. L’avvento di Torrente sulla panchina della Sicula Leonzio sembra produrre i primi risultati positivi. La squadra ha prodotto gioco denotando maggiore fiducia nei propri mezzi. I bianconeri domenica prossima osserveranno un turno di riposo che servirà a Gammone e compagni per assimilare gli schemi del nuovo tecnico. Il Siracusa è proiettato alla proibitiva trasferta contro il Catanzaro. Il ritorno di Raciti in panchina al posto di Pazienza si spera possa dare una scossa anche se la società attende gennaio per operare sul mercato rafforzando adeguatamente  la rosa. L’arrivo dello svincolato Tiscione in attacco dovrebbe servire a far fronte alla temporanea indisponibilità di Vazquez.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica