Occupato dagli studenti il liceo scientifico “Boggio Lera”

Proteste e scioperi anche in altre scuole

CATANIA – Ha trascorso la notte all’interno dei locali del liceo scientifico “Boggio Lera” di via Vittorio Emanuele di Catania una consistente rappresentanza di studenti di questo storico istituto etneo che è stato occupato nel contesto di una protesta che prende le mosse da lontano, da quella che definiscono una cattiva gestione dell’istruzione da parte del governo nazionale con il conseguente impoverimento culturale e formativo. Il taglio dei fondi, le spese per contrastare, in maniera a parer loro impropria, l’uso degli stupefacenti, la creazione delle prove invalsi e le modifiche degli esami di Stato. Ci sono poi questioni che riguardano il liceo, in primis le carenze strutturali, acuite dalle prime piogge invernali e i disservizi come l’assenza di riscaldamenti nella succursale di corso Indipendenza. Tutte questioni, sottolineano gli studenti, note da tempo e portate all’attenzione anche del Csa. Un dossier con all’interno i problemi delle scuole catanesi sarà fatto pervenire al prefetto. Gli studenti in queste ore stanno organizzando gruppi di studio e cineforum per approfondire le varie problematiche. Preferiscono non farsi riprendere dalle telecamere, stanno bene attenti a non fare entrare persone estranee nell’istituto e si sono organizzati secondo turni distribuiti nell’arco delle 24 ore. La protesta è destinata a dilagare. Diversi gli studenti anche di altre scuole che oggi hanno scioperato e organizzato assemblee.

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica