Catania, addio primo posto?

Calcio ct logo

Domani arriva il Matera

CATANIA – La sconfitta con il Siracusa spegne molto probabilmente le speranze del Catania di agguantare il primo posto saldamente in mano alla Juve Stabia ed anzi la squadra rossazzurra dovrà stare attenta al Trapani che è secondo da solo ed ovviamente al Catanzaro che ha battuto agevolmente il Rende. Quella del De Simone è stata la quarta sconfitta in campionato per Biagianti e compagni, la terza in trasferta dopo quelle di Potenza e Bisceglie. La bravura di Crispino ma anche le sbavature in difesa, unite a qualche scelta forse azzardata di Sottil, come quella di schierare Esposito al centro della difesa, hanno determinato la sconfitta contro un avversario che era da tempo in difficoltà ma che con il cuore è riuscito ad ottenere 3 punti vitali. Al Catania non resta allora che pensare alla prossima gara di campionato in programma domani alle 20,30 al Massimino contro il Matera che si è visto negare dalla Lega Pro la richiesta di rinvio della gara viste le difficoltà a schierare i giocatori della prima squadra che peraltro, senza stipendio dall’inizio del campionato, hanno proclamato, tramite l’Aic, uno sciopero. Permangono dunque i dubbi in ordine a quale formazione scenderà in campo domani sera. Intanto Catania-Catanzaro di Coppa Italia del 30 gennaio di giocherà alle 16,30 e non alle 20,30 come inizialmente previsto. Per quanto attiene le altre siciliane di C, spicca domani alla stessa ora il derby Sicula Leonzio-Trapani. I bianconeri di Torrente sono reduci dalla vittoria agevole di Matera e sperano di ottenere un risultato positivo contro la seconda forza del campionato che in trasferta ha dimostrato qualche lacuna. Rossetti e Bollino potrebbero giocare dal primo minuto. Il tecnico granata Italiano potrebbe affidarsi in avanti al tridente Nzola, Evacuo, Dambros. Il Siracusa alle 14,30 sarà di scena in trasferta contro la Paganese. La vittoria a spese del Catania ha permesso alla squadra di Raciti di salire a quota 18 in graduatoria. La formazione di domani dovrebbe ricalcare a grandi linee quella di domenica scorsa. Non è escluso che Vazquez possa ritagliarsi maggiore spazio.  

TELERADIO REGIONE S.R.L., società a socio unico soggetta a direzione e coordinamento della Filgest srl, 97015 Modica – S.P. 74 km 0+400 C.da Cava Gucciardo – C.F. e P.IVA 00209070895 – Capitale Sociale Euro 2.255.000 i.v. - CCIAA / REA Ragusa 110483 – Testata Giornalistica igiornalidisicilia.it nr. 3/2012 del 26.04.2012 Tribunale di Modica